Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

#Aziendeconlavaligia – Treviso stringe un patto con le dogane, missione Malesia per il Veneto, elicotteri friulani sull’India

Unindustria Treviso e la Direzione Interregionale delle Dogane per il Veneto e il Friuli Venezia Giulia hanno firmato (il 18 febbraio 2016) un “Contratto sociale”, al fine di realizzare iniziative congiunte per intensificare il dialogo e il confronto tra sistema imprenditoriale e Amministrazione doganale, su temi di comune interesse quali gli istituti, la prassi e gli adempimenti previsti dalla normativa in materia doganale e di accise.

DOGANE
La firma è avvenuta a Palazzo Giacomelli tra Maurizio Montemagno, Direttore Interregionale delle Dogane per il Veneto e il Friuli Venezia Giulia, e la Presidente di Unindustria Treviso, Maria Cristina Piovesana. È intervenuta anche il Prefetto di Treviso, Laura Lega.
Si tratta di un’intesa particolarmente importante per un sistema imprenditoriale come quello trevigiano, particolarmente aperto alle relazioni internazionali: nel 2015 le esportazioni sono stimate attorno ai 12 miliardi di euro e il saldo attivo import – export oltre i 4 miliardi. Treviso è risultata essere nel terzo trimestre 2015 la quinta provincia in Italia per contributo positivo allo sviluppo delle esportazioni nazionali.
Unindustria Treviso e l’Amministrazione doganale avevano siglato già un primo accordo nel 2008 per rispondere alle esigenze delle aziende del territorio di porre in essere incontri mirati sulle dinamiche operative, di volta in volta riscontrate come rilevanti, ai fini dell’ottimale gestione del flusso degli scambi commerciali con l’estero.
Grazie a questa collaborazione ed alla sinergia tra l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, Unindustria Treviso e l’Università Ca’ Foscari si svolge da alcuni anni a Treviso anche un Master in Commercio, Fiscalità e Arbitrato Internazionale, con il quale ci si prefigge l’obiettivo di fornire utili strumenti di analisi e di gestione operativa del commercio con l’estero, attraverso l’apprendimento delle tecniche giuridiche, della fiscalità internazionale e della tecnica doganale.

“La collaborazione con la Direzione Interregionale delle Dogane per il Veneto e il Friuli Venezia Giulia è un esempio consolidato e virtuoso di relazione tra le imprese e un importante organismo della Pubblica amministrazione– dichiara Maria Cristina Piovesana -. Con i suoi rappresentanti abbiamo condiviso momenti di dialogo e di ascolto con l’obiettivo di risolvere, quando possibile, i problemi delle aziende e rispondere alle loro esigenze. Consideriamo questa collaborazione di grande rilievo anche come esempio virtuoso di come auspichiamo possa diventare la collaborazione con tutte le Amministrazioni pubbliche nel territorio”.

L’informazione mirata e continua e l’organizzazione di momenti di approfondimento e di confronto sugli istituti, la prassi e gli adempimenti previsti dalla normativa in materia doganale e di accise sono da considerare “strumenti preziosi ed utili per supportare la crescita delle aziende, presenti sul territorio, in un sistema di scambi economici, come quello attuale, caratterizzato da continue innovazioni e che sempre più richiede una capacità competitiva da esprimere rispetto a competitor che operano a livello globale”.
Un operatore costantemente informato è un operatore attento agli adempimenti da porre in essere, che conosce le potenzialità degli istituti doganali e che è in grado di usufruire, nella gestione delle operazioni di import/export, delle semplificazioni operative previste dalle disposizioni comunitarie.

L’accordo ha validità fino al 31 dicembre 2018.

Elicotteri friulani in India

Nuova commessa per Helica (Amaro, Udine) in India, nello Stato indiano del Karnataka. La società carnica è stata chiamata ad eseguire un progetto pilota: mappare 2mila chilometri di autostrade, attraverso il veicolo Helica dotato di sistema mappatura veicolare Lynx (nella foto), in grado, attraverso sensori laser, di eseguire rilievi da terra, cinematici, consentendo l’acquisizione di punti nello spazio a 360 gradi. Registrando al contempo la traiettoria della fonte di impulso laser e ricostruendo la geometria di strade, infrastrutture, di tutti gli elementi verticali e di fasce del territorio circostante il veicolo. Si tratta di dati necessari per realizzare un vero e proprio catasto delle strade.

helicaL’India è la decima economia mondiale, in fortissima espansione. “Si vive un grandissimo fermento e voglia di innovazione in India – spiega Christian Peloso, manager di Helica – questa commessa ne è la riprova. Helica, ha vinto, gareggiando con numerosi altri competitor mondiali, questa gara, e si è aggiudicata un lavoro che potrebbe risultare fondamentale per lo Stato indiano del Karnataka. Da questo progetto propedeutico potrà nascere l’esigenza di mappare un numero ben maggiore di strade indiane, perché è intenzione del loro Governo di migliorare, ammodernare e costruire una rete viaria consona alle nuove esigenze della nazione. Le infrastrutture viarie sono un punto cardine per il sistema economico indiano”. Dal dato generato viene prodotto, in maniera diretta, il modello in 3D di infrastrutture oltre che estrarre informazioni accuratissime: sezioni topografiche, curve di livello, piani quotati, dimensioni degli elementi stradali, volumi. Alla velocità di 100 km orari, il laser vehicle è in grado di restituire un rilievo 3D con accuratezza fino ad 1 centimetro.”

Lo Stato del Karnataka è situato nell’India sud-occidentale con una popolazione di oltre 55 milioni di abitanti.

Missione Malesia per il Veneto

Veneto Promozione promuove l’organizzazione di una Missione economica veneta in Indonesia e Malesia. L’iniziativa ha l’obiettivo di offrire alle aziende venete, attraverso l’organizzazione di incontri d’affari mirati con operatori locali, una presa di contatto con le interessanti ed emergenti realtà economiche di Indonesia e Malesia al fine di presentare le proprie produzioni a mercati che si stanno dimostrando sempre più ricettivi. Le aziende venete saranno selezionate sulla base di una verifica preventiva del rapporto prodotto/mercato. Settori coinvolti: arredamento, illuminazione, mobili da ufficio, arredo e soluzioni contract, attrezzature per grandi comunità (ho.re.ca.), agroindustria e packaging, macchinari, attrezzature e materiali per l’edilizia. Per ogni azienda veneta sarà predisposta un’agenda personalizzata di incontri/visite aziendali con operatori malesi e indonesiani.