Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Dj, pianisti, cantanti: la più più grande cooperativa di artisti in Italia compie 16 anni (e c’è il manuale per esibirsi in regola)

Sono sedici gli anni di esperienza della cooperativa Esibirsi di Morsano al Tagliamento, Pordenone. Una offerta innovativa per il settore dello spettacolo italiano, che ha subito avuto successo: oggi con solo 70 euro all’anno gli artisti sono coperti sul fronte burocratico. In questi 16 anni è di quasi 6mila il numero progressivo di associati, per un totale attuale di 3mila soci, tra i quali anche nomi noti come il dj Albert Marzinotto (nella foto), il pianista Remo Anzovino, il duo Jalisse (vincitrice del Festival di Sanremo 1997) e la cantautrice siciliana Gerardina Trovato. Era socio anche Luis Bacalov, pianista e compositore premio Oscar per la colonna sonora del film “Il Postino”, recentemente scomparso.

albert-marzinotto

Numeri che ne fanno la più grande cooperativa d’Italia tra quelle del settore cultura associate a Confcooperative, nonché una delle più innovative in quanto ha applicato i valori della cooperazione in un settore inusuale come quello dello show business. In occasione dei tre lustri di attività, il vicepresidente Giuliano Biasin ha pubblicato la nuova edizione del Manuale dell’Artista (oltre 7mila le copie e i download della precedente versione), un utile vademecum per tutte le problematiche che si pongono a coloro che si devono esibire, a partire dagli aspetti assicurativi.

“Il Manuale – ha spiegato – è il perfetto esempio dei servizi che offriamo agli artisti: risolviamo i loro problemi burocratici. Infatti chi si deve esibire in pubblico, sia egli professionista o amatore, deve rispondere a tutta una serie di adempimenti pena l’incorrere in sanzioni. Idem per i gestori dei locali dove avviene l’esibizione. Per esempio più sono gli adempimenti Inps ex gestione Enpals, l’inquadramento fiscale e altro ancora: associandosi a noi gli artisti non devono pensare a nulla, non serve aprano una propria partita Iva, risolviamo tutto e assicuriamo anche tutti i soci con iscrizione Inail ma anche con un’assicurazione Rct (Responsabilità Civile Terzi)”.

</span></figure> (da sinistra Bot e Biasin)
(da sinistra Bot e Biasin)

“L’idea – ha aggiunto Biasin – per questo progetto mi è venuta quando anche io ero dall’altra parte del palco, per così dire: come musicista ed organizzatore di eventi mi sono reso conto che non c’era nessuno in Friuli occidentale che rispondesse a queste esigenze burocratiche. Da lì l’avvio, nel marzo 2002 insieme a Lucio Bot attuale presidente, della cooperativa che ha avuto davvero un grande successo, tanto da ampliare la sua attività a livello nazionale. Attualmente promuovo il significato di “Esibirsi in regola” anche attraverso workshop gratuiti che tengo in varie parti della Penisola. Solo capendo cosa significa effettivamente svolgere l’attività artistica in regola, rischi, diritti e doveri gli artisti possono comprendere appieno il valore del servizio che Esibirsi fornisce loro”.

Oggi Esibirsi offre oltre alle pratiche burocratiche anche un portale dove gli artisti possono promuovere le proprie date e una sezione dedicata alla comunicazione. Tutte le informazioni nonché il download del Manuale dell’Artista sono disponibili su www.esibirsi.it. Il sito è anche un motore di ricerca per trovare artisti e gruppi. Gli iscritti sono di ogni parte d’Italia, tanto si fa tutto via web.

Come mai la quota annua d’iscrizione è così inferiore rispetto a quella delle altre Cooperativa d’Italia? Questa è la prima domanda fra le Faq, le richieste più frequenti. “Nel 2002 – è la risposta – Esibirsi Soc. Coop. nacque per dare una mano ai giovani artisti non professionisti che si trovarono spiazzati dal “problema” ENPALS ed in balia degli esosi costi delle Cooperative allora esistenti. Studiammo tutti i possibili tagli ai costi ed ottimizzazione della gestione riuscendo a raggiungere l’attuale quota annua di costo per socio. 
Riassumendo: non abbiamo un costo per il commercialista in quanto è interno alla struttura, non dobbiamo pagare il consulente del lavoro per Buste Paga e Certificazione Unica in quanto realizzate internamente alla Cooperativa e, rispetto alla mole di lavoro, grazie ad un software che abbiamo fatto realizzare su misura per le nostre esigenze, siamo riusciti ad ottenere il massimo dell’efficienza nella gestione delle pratiche contabili. Inoltre abbiamo realizzato il sistema di agibilità on line che, oltre a consentire al socio di fare in autonomia il certificato di agibilità INPS ex gestione ENPALS 24 ore su 24, 7 giorni su 7, ha ridotto di molto il nostro lavoro per tali pratiche”.

“Un plauso – ha commentato Luigi Piccoli presidente di Confcooperative Pordenone – alla nostra associata che ha dimostrato come si possa fare cooperazione di successo anche in ambito artistico: questo è il valore, sempre moderno, delle cooperative, soggetti capaci di rispondere a esigenze diverse in settori diversi mettendo sempre la mutualità al primo posto”.