Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Un master (tutto nuovo) per ambasciatori del Made in Italy sponsorizzato dalle aziende

Un master tutto nuovo per Brand Ambassador, dedicato alla valorizzazione dei brand del Made in Italy, sostenuto da Unindustria Treviso, Confindustria Veneto e da numerose aziende del territorio; fra loro partner di eccellenza come Veneta Cucine, Arper, Alf e Magis, sponsor le aziende Antrax IT, De’ Longhi Appliances, Ditre, Homes, Elmar, Estel, Henry Glass, partner istituzionali Confindustria Padova e Confindustria Vicenza.

Le imprese potranno selezionare i partecipanti ai quali affidare dei progetti di loro interesse, portare testimonianze e casi di studio. Molte altre aziende hanno già espresso interesse all’iniziativa.

made-in-italy

Il Master, promosso dal Gruppo Legno – Arredamento di Unindustria Treviso e compartecipato da Confindustria Veneto, nasce con l’’obiettivo di definire un percorso di alta formazione in gestione e valorizzazione del Made in Italy in tutti i settori e creare ambasciatori professionali – sia junior che executive – in grado di comunicare e promuovere i valori dell’Italian Style nel mondo.

Il brand Made in Italy è inteso non solamente come produzione localizzata nel nostro Paese, ma come percezione del prodotto nel suo insieme: rappresenta un vero e proprio asset immateriale, in grado di proiettare all’’estero le imprese italiane. Secondo una studio di Kpmg, il Made in Italy è il terzo marchio più noto al mondo dopo Coca-Cola e Visa e, dai dati di Brand Finance, il valore generato dall’italianità dei prodotti pesa per 200 miliardi di dollari.

Brand Ambassador è un percorso di alta formazione realizzato da CUOA Business School dedicato appunto alla gestione e valorizzazione del Made in Italy, con approfondimenti anche sul tema del design. Si compone di due percorsi: un master full time per giovani laureati e una serie di seminari e case history aperti anche al target executive (imprenditori, manager, professionisti).

Focus del percorso formativo è lo sviluppo di competenze specialistiche e trasversali fondamentali per governare e sviluppare la funzione commerciale nelle aziende design oriented, nel segno del concetto di “vendere meglio” il Made in Italy nel mondo e diventare ambasciatori dell’Italian Lifestyle, trasmettendo i valori di identità, bellezza e qualità dei prodotti e brand del Made in Italy.

  1. master-brand-ambassador-19-7-2017-3
    Il Master per giovani laureati richiede un impegno full time di 480 ore
    , di cui 200 dedicate al percorso base, nel quale saranno fornite solide basi manageriali: marketing, comunicazione e brand management, innovazione di prodotto e industrial design, export e internazionalizzazione, contabilità e tutela brevettuale. Gli allievi saranno chiamati a sviluppare un project work in azienda. L’accesso al Master è subordinato al superamento di un processo di selezione che consiste nell’analisi del curriculum vitae e di una lettera motivazionale, test di lingua inglese e colloquio individuale. Il curriculum e le attitudini dei candidati emerse dalle prove di selezione, rispetto agli obiettivi e alla struttura del master, costituiscono i principali elementi della valutazione del candidato. I candidati selezionati riceveranno comunicazione scritta sull’esito della selezione. Prezzo e agevolazioni: la quota di partecipazione è di 8.200,00 euro più Iva; CUOA Business School, da sempre attenta a valorizzare il talento dei giovani, grazie ai contributi delle aziende sponsor del Master, mette a disposizione numerose agevolazioni economiche volte a favorire l’accesso al master con la riduzione della quota di partecipazione.
  2. Giovani ed executive poi parteciperanno insieme a 10 seminari specialistici (100 ore) e a 3 case history (12 ore), con l’’obiettivo di approfondire tematiche verticali molto sentite nel settore e di apprendere dall’’esperienza e dal racconto di casi reali. L’impegno dura 5 mesi, con frequenza a weekend alternati: 10 weekend, il venerdì pomeriggio (dalle 14.00 alle 20.00) e il sabato mattina (dalle 9.00 alle 13.00), per un totale di 100 ore di formazione, nella sede di Palazzo Giacomelli a Treviso. E’ possibile accedere a singoli seminari specialistici. La frequenza è obbligatoria: il limite massimo di assenze consentito è del 25% dell’attività didattica strutturata. Al termine del corso CUOA Business School rilascerà un attestato di partecipazione. Prezzo e agevolazioni: la quota di partecipazione è di 3mila euro più Iva per la frequenza di n. 10 seminari e di € 400 + I.V.A. per ogni singolo seminario. Sono previsti sconti e agevolazioni.

Al termine del percorso i giovani laureati che frequenteranno l’’intero percorso acquisiranno il diploma Master CUOA ed entreranno nella community degli Alumni CUOA, che oggi vanta oltre 4.300 diplomati. L’’avvio del percorso formativo è previsto per il prossimo 22 gennaio 2018 e la sede di svolgimento sarà Palazzo Giacomelli – Spazio Unindustria Treviso.

legno
«L’’Italia – – commenta il presidente di Confindustria Veneto Matteo Zoppas – è nel cuore dei consumatori stranieri, ma dobbiamo imparare a capitalizzare questo vantaggio economico frutto del duro lavoro delle nostre aziende. Questo Master è l’’esempio del salto culturale che il sistema veneto sta facendo nell’’affrontare il tema dell’’internazionalizzazione: la necessità di unire il contributo di differenti soggetti per costruire architetture innovative di relazione, in un contesto dove solo le capacità di rete e i collegamenti tra territori determinano il successo nella competizione. Il tutto in partnership con il CUOA, realtà didattica di assoluto e riconosciuto livello».

“«Le aziende che operano nel design Made in Italy –- spiega Denise Archiutti, presidente del Legno Arredo in Unindustria Treviso e Confindustria Veneto –-  sentono sempre più l’’esigenza di figure specializzate nel trasmettere questo valore distintivo, attraverso le più diffuse, e avanzate, modalità di comunicazione. Se guardiamo al solo settore Arredamento, una delle ‘quattro A’ del made in Italy con Abbigliamento, Agroalimentare e Automobili, Treviso e il Veneto rappresentano un distretto fondamentale di questo asset del made in Italy, particolarmente proiettato nei mercati internazionali (solo le imprese trevigiane dell’’arredamento hanno esportato nel 2016 per 1,6 miliardi di euro, quelle venete per 2,5 miliardi). Il Made in Italy è un patrimonio che come imprenditori italiani abbiamo ereditato e che dobbiamo rendere sempre più riconoscibile, e difendibile, a livello globale, con professionalità e creatività»”.

legno2 «Brand Ambassador è un esempio virtuoso di come la collaborazione tra imprese e professionisti della formazione permetta di mettere a sistema e capitalizzare competenze ed esperienze a beneficio della crescita delle nostre imprese – spiega Federico Visentin, Presidente di CUOA Business School – Insistiamo molto sul concetto del capitale umano come leva strategica. Lavorare su un progetto nato da esigenze specifiche delle aziende, con la preziosa collaborazione del Sistema Confindustriale Veneto, è un’’opportunità sotto diversi punti di vista: in particolare, per dare ai giovani spazi concreti in cui crearsi una professionalità e avere occasioni di lavoro e per dare alle aziende momenti di aggiornamento e confronto, in cui coinvolgere le proprie risorse. Per la prima volta in un percorso Master CUOA sperimentiamo la formula “mista”, che vede una parte del percorso frequentata insieme da giovani laureati e professionisti che sono già inseriti nel mondo del lavoro. Crediamo nella contaminazione e nel valore che può nascere dall’’incontro e dal confronto tra le energie fresche dei giovani e le esperienze degli executive, nell’’ambito di un progetto formativo che rappresenta per entrambi un contesto diverso da quello di provenienza».

 «E’ un progetto formativo – ha detto Maria Cristina Piovesana, presidente di Unindustria Treviso – che offre possibilità concrete ai giovani, oltre a chi è già attivo nelle imprese, e li rende consapevoli e partecipi del grande valore del Made in Italy, dove storia, cultura e saper fare si combinano in modo inimitabile. Una risorsa fondamentale per il nostro futuro, come Paese e come imprese, che vogliamo condividere con il mondo attraverso questi nuovi ‘ambasciatori’ del bello italiano». 

 «Avvicinare sempre più il mondo dell’’Università al mondo della produzione superando vecchi steccati, modificando impostazioni obsolete e abbattendo confini disciplinari non più efficaci è un compito, oggi, ineludibile – ha dichiarato Alberto Ferlenga, Rettore di IUAV – . Per questo Iuav, forte della sua esperienza nel campo dell’’Architettura, della Moda, del Design, delle Arti, dà volentieri il suo contributo al Master Brand Ambassador».

 «Un valido percorso formativo che risponde pienamente al fabbisogno professionale delle nostre imprese e che permette la valorizzazione dei prodotti italiani che sono la viva espressione di quel “bello e ben fatto” che ci rende tanto orgogliosi nel mondo, riscuotendo notevole successo nei mercati globali»– conclude l’assessore Elena Donazzan.