Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

La direttrice d’orchestra, l’imprenditrice, le donne in lotta per cure più umane e contro la violenza: qui si vota la trevigiana dell’anno

Silvia, direttrice d’orchestra, la prima Direttrice d’Orchestra italiana a dirigere in America e anche al teatro la Fenice, fondatrice del progetto ChamberOrchestra4U che fa della musica uno strumento di beneficenza; Nicoletta, imprenditrice impegnata per la conservazione del patrimonio culturale della sua città; Catia, promotrice di una rete assistenziale per le donne vittime di violenza.

E ancora Silvia, che ha immaginato un futuro lavorativo per ragazzi Down e persone emarginate o in difficoltà nelle cantine più attente al sociale; Stefania, “portatrice sana della cultura trevigiana” in Svizzera; Giuliana, che cerca risposte concrete alle famiglie con malati di Alzheimer, Parkinson e altre patologie degenerative; Manuela, che si batte per umanizzare il percorso di cura e per la prevenzione del tumore al seno; Veronica, moglie, mamma e responsabile di una azienda che cresce; Bruna, che ha inventato il festival letterario dell’autobiografia e dintorni; Gloria Aura, autrice e regista; e Giulia, l’unica in Italia a occuparsi di un genere artistico poco conosciuto.

tv_creativiyweek_premiodonna
Dieci donne – ma le candidature arrivate erano molte di più – fra le quali fino a oggi sarà possibile votare la “trevigiana dall’anno”. E’ questo uno degli eventi clou della seconda edizione della Treviso Creativity Week, un festival di quattordici eventi – e due premi – che fino al 20 ottobre mobilita startup, personaggi e imprese fra genio creativo e business (organizzato da Innovation Future School).

La giuria del premio ha lavorato su una cinquantina di nomi di donne, note e meno note, dei settori della cultura, del business, della politica e del mondo associazionistico. La prescelta vincerà 700 euro da destinare a sostegno della causa per la quale le sarà stato riconosciuto il premio oltre ad un’opera artistica realizzata dagli studenti del liceo artistico di Treviso. L’attestato sarà consegnato nell’happening di chiusura, previsto per il 20 ottobre nella cornice del Palazzo dei Trecento, in pieno centro storico a Treviso.

Il Premio Donna Trevigiana dell’Anno vuole “promuovere, incentivare e sostenere personalità femminili di spicco della provincia di Treviso in tutti gli ambiti della società”, in un momento in cui c’è bisogno di figure capaci di essere riconosciute come modelli. Un riconoscimento per contribuire a dare visibilità agli sforzi e alla creatività delle donne in tutti gli ambiti della società per promuovere in questo modo modelli di azione ed esperienze che stimolino e siano di ispirazione per altre donne ad essere sempre più protagoniste del nostro tempo.

Si può leggere la biografia delle dieci finaliste sul sito: a discrezione del Comitato Scientifico potranno essere assegnati riconoscimenti speciali alle finaliste ritenute particolarmente meritevoli.

Per votare basta cliccare la prescelta su questa pagina.

Prima della premiazione, sabato 20 ottobre 2018 a Palazzo dei Trecento (Piazza dei Signori – Treviso) dalle 11 alle 13 si parlerà di  “Donne, impresa e lavoro” con Stefania Barbieri – Consigliera Parità per la Provincia di Treviso, Arianna Cattarin – Responsabile Progetto Home: LEI – Center for women’s leadership – Ca’ Foscari, Giovannella Cabion – vice presidente VOLKSBANK e Francesca Neroni – Leader Rete al Femminile Treviso.