Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Creativi, una azienda vi chiede di disegnare un nuovo contenitore per liquidi flessibile, facile ed ecologico

C’è un nuovo contest di packaging design su Desall.com, la community internazionale dei creativi: è in collaborazione con l’azienda Taplast (Sede italiana a Povolaro, Vicenza) per creare una innovativa confezione con innovativo erogatore integrato per liquidi, proponendo una soluzione ecologica e intuitiva adatta al pubblico più ampio.
Taplast è un’azienda a conduzione famigliare fondata nel 1974 da Evans Santagiuliana e oggi guidata dalla seconda generazione. Aver unito design, ergonomia, precisione e sostenibilità ha consentito a Taplast di vincere, tra il 1995 e oggi, più di 12 premi internazionali per il packaging ed essere annoverata tra le aziende più innovatrici nei sistemi di erogazione in plastica. La reputazione di Taplast per l’innovazione e l’attenzione ambientale la porta a sviluppare e produrre per le multinazionali del largo consumo come Unilever, Henkel, L’Oreal, Procter&Gamble e altri ancora.
storia-taplast-2010

La sfida

Taplast è alla ricerca di un sistema rivoluzionario di erogazione pensato appositamente per contenitori flessibili, invitandovi a disegnare un nuovo packaging per liquidi, in grado di garantire un’ottimale esperienza d’uso come packaging primario, con un’attenzione particolare alle tematiche ambientali e capace di porsi come soluzione innovativa e versatile adatta a prodotti di diversi brand.

Linee guida

taplast-desall_300x250
Attualmente sono presenti sul mercato diversi contenitori flessibili utilizzati come refill/ricarica per altri contenitori rigidi; l’utente finale che acquista il contenitore flessibile deve travasarne il contenuto in un altro contenitore rigido, che ospita l’erogatore o agganciarlo ad un supporto che rappresenta il contenitore di utilizzo primario.

Obiettivo del contest è invece realizzare un nuovo contenitore flessibile con erogatore, che possa diventare il packaging primario utilizzato  direttamente dal consumatore finale. La scelta di un contenitore flessibile, rispetto a un contenitore rigido, comporta una serie di cambiamenti nell’esperienza d’uso, che dovrete tenere in considerazione, fra cui ad esempio la stabilità del prodotto, la conformazione estetica, le modalità di interazione ecc.

Caratteristiche di prodotto

 Il packaging dovrà disporre di un erogatore/dosatore installato direttamente sul contenitore flessibile, che sarà a tutti gli effetti il contenitore utilizzato dal consumatore finale. A tal proposito siete invitati a esplorare nuove modalità di interazione con l’erogazione di una dose. Ripensando all’intera esperienza utente, l’erogatore dovrà essere compatibile con la mancanza di struttura dettata dall’impiego di un contenitore flessibile. Pertanto siete invitati a studiare alternative in grado di consentire un pratico utilizzo del packaging, ad esempio pensando a soluzioni autoportanti, ottenute con una particolare ripiegatura del film o con l’impiego di un accessorio, o ancora con l’utilizzo di un’appendice di sostegno collegata all’erogatore, ecc.
Idealmente il packaging dovrà mantenere la stessa forma lungo tutto il ciclo di vita, tuttavia non si escludono soluzioni che invece prevedano un compattamento del contenitore flessibile man mano che il liquido si esaurisce, al fine di ottimizzarne la stabilità e lo spazio occupato.
Data la tipologia di prodotto, i costi di produzione per il packaging da voi proposto dovranno essere il più possibile contenuti, adatti quindi per una produzione su larga scala.

Materiale

Il packaging suggerito sarà composto da due elementi principali: il contenitore flessibile che sarà realizzato con un film accoppiato e l’erogatore
(inclusi eventuali accessori e/o appendici di sostegno) che sarà realizzato tramite stampaggio ad iniezione di materie plastiche.
Per alcuni esempi di prodotti simili attualmente presenti sul mercato, fate riferimento ai Material files.

Stile e brand

taplast2Il packaging proposto sarà utilizzato per prodotti di brand diversi e pertanto non dovrà avere tratti stilistici troppo distintivi, che rischierebbero di indurre il consumatore finale ad associarlo a un brand particolare rispetto a un altro. L’erogatore potrà essere realizzato in colori e finiture diverse, a vostra discrezione. Quanto ai valori da comunicare, il nuovo packaging dovrà essere percepito dall’utilizzatore finale come un prodotto sostenibile, attento alle tematiche ambientali e al contempo  ergonomico, capace di garantire la massima facilità d’uso, indipendentemente dall’età o dal profilo dell’utilizzatore finale.

Tempistiche contest

Fase di upload: 9 novembre 2017 – 7 febbraio 2018
Voto del cliente: dal 7 febbraio 2018
Annuncio vincitore: indicativamente entro fine aprile 2018