Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Svezia, Svizzera, Croazia e Libano: le prossime tappe della startup del tiramisù

Se si inserisce il termine “tiramisu” nel motore di ricerca di Google si trovano circa 40 milioni di risultati. Un dato che non sorprende Iuri Merlini, l’ingegnere elettronico – laurea a Padova, master in finanza d’impresa alla Bocconi, per anni per PricewaterhouseCoopers come consulente anche all’estero e poi nel settore del fotovoltaico – che nel 2012 ha creato MeeSoo, la startup del tiramisù espresso.

meesoo_iurimerlini

“MeeSoo – spiega Merlini – nasce a fine 2012 quando si stava per me concludendo una precedente esperienza in una società della quale ero  tra i soci fondatori, nel settore sviluppo di energie rinnovabili. Nel primo semestre del 2013 ho gestito il passaggio di consegne con la precedente azienda: intanto MeeSoo stava prendendo forma a livello di team e di idea di business. Tra la fine del 2013 e l’inizio del 2014 il progetto era  sempre più concreto, tuttavia non assorbiva ancora il 100% delle mie energie, mentre io lavoravo anche come consulente. Poi, a partire dalla metà del 2014, tutti gli sforzi fatti si sono concretizzati nella costruzione del primo prototipo “avanzato” della macchina per il Tiramisù”.

meesoo_classic_02-web
L’ingegnere specializzato in startup ad alto contenuto di innovazione ha lui stesso una passione per il tiramisù: “L’ho scoperto grazie a mio padre, che dopo la scuola mi portava in un bar di Bassano del Grappa, dove il proprietario preparava il dolce” – ricorda oggi Merlini – “A distanza di tempo, dopo gli studi di ingegneria e l’esperienza come consulente aziendale, ho visto l’opportunità di offrire un supporto tecnologico ai ristoratori, perché potessero preparare il tiramisù al momento, anche senza essere bravi come il barista di Bassano della mia infanzia”.

Per arrivare a un risultato sono serviti anni di ricerche, analisi, prove su prove e centinaia di tiramisù preparati e ovviamente assaggi.

Nel 2015 la startup diventa Srl per poi esordire nel mercato – l’anno successivo – con l’omonimo prodotto, coperto da brevetto internazionale. MEESOO® è la prima macchina per realizzare un tiramisù espresso, pronto in 30 secondi. L’operatore ha a disposizione macchina (fornita in comodato d’uso e destinata ad operatori professionali della ristorazione) e crema al mascarpone – densa e soffice – e facile da dosare ottenuta con una ricetta esclusiva studiata da esperti pasticcieri e tecnologi alimentari e realizzata con materie prime fresche nel laboratorio di pasticceria di MeeSoo in provincia di Pordenone.

MeeSoo – racconta Merlini – “è stata ed è tuttora integralmente auto-finanziata. Questo deriva da una precisa scelta imprenditoriale volta all’autonomia di gestione. Infatti sviluppare da zero un progetto come questo comporta necessariamente cambiare in corso modello di business, strategie, modalità operative: cambiamenti che richiedono una flessibilità, anche finanziaria, che investitori terzi difficilmente possono avere. Da qui la decisione di essere autonomi per essere più efficaci: MeeSoo è una delle “pochissime” aziende che ha sviluppato internamente sia una attrezzatura, la macchina per la preparazione del tiramisù espresso, sia i prodotti alimentari che vengono impiegati con la macchina stessa. Usualmente invece nel mercato si trovano aziende che sviluppano attrezzature e aziende che sviluppano i relativi ingredienti. Noi abbiamo realizzato un pacchetto integrato, con tutte le complessità del caso”.

iurimacchina-meesooOggi la struttura della società è quella di una impresa a rete: “L’obiettivo è quello di accentrare a se alcune attività e delegarne all’esterno altre. Il principio di base è quello di far fare le cose a chi le sa fare meglio ed in modo più efficiente”. Tra interni ed esterni oggi MeeSoo impiega circa una decina di persone. Le persone del “core” team sono, con il fondatore, il tecnologo alimentare di lungo corso (nonché presidente dell’ordine dei tecnologi del Friuli Venezia Giulia) Tommaso Caliciuri e Marco Vit, responsabile di produzione con consolidata esperienza nella gestione di processi produttivi nel mondo del gelato.

Nel 2016 la società si è aggiudicata il Premio Innovazione alla 57-ema edizione della Mostra Internazionale del Gelato di Longarone, nella categoria “prodotti per il gelato artigianale e loro processi produttivi”. Oggi la crescita è testimoniata anche dalla recente apertura (settembre 2017) di un nuovo laboratorio di produzione a Casarsa della Delizia (Pordenone), nato con l’obbiettivo di seguire lo sviluppo dell’azienda nel mercato italiano ed estero. All’interno del sito si producono i prodotti alimentari di pasticceria necessari al funzionamento della macchina del tiramisù. “Abbiamo già pianificato per il 2018/2019 ulteriori investimenti in capacità produttiva” – aggiunge Merlini – “sia per quanto riguarda le macchine, sia per i prodotti alimentari di pasticceria, per fare in modo di poter essere sempre più efficaci ed efficienti nel soddisfare sia la domanda interna, che quella proveniente dal mercato estero”.

(nella foto la mappa di dove trovare il tiramisù espresso, aggiornata sul sito aziendale).

meesoo
Perché il tiramisù sta assaggiando la diversificazione: c’è quello classico, che segue la ricetta originale, il Baby, più delicato, senza caffè e con due biscotti leggeri al posto dei savoiardi, e il MeeSoo®Kafè con caffè espresso bollente, crema soffice, un biscottino e un tocco di cacao (qui tutte le possibili varianti).  sono presentate sul sito della società a questo link.
Riguardo alle aspirazioni di espansione nel mercato Merlini ha le idee molto chiare: “Siamo particolarmente orgogliosi di essere riusciti a far crescere ‘da zero’ una nuova azienda nel nostro territorio, il ‘mitico’ Nord-Est; adesso stiamo iniziando a raccogliere quei frutti che ci permettono di essere presenti in diversi punti vendita del nord Italia. Il successo della nostra proposta è dato dalla sua semplicità: la macchina ha un funzionamento ‘agile’ come gestione, il prodotto è facile da preparare ed è semplice anche cominciare, perché la nostra formula commerciale prevede il comodato d’uso che rende veloce l’inserimento di MeeSoo® nei punti vendita”.

“Oggi il mercato italiano sta rispondendo molto bene – prosegue Merlini – anche meglio delle aspettative: dal nord al centro in modo consolidato, ora nel mirino abbiamo Roma e i principali centri del sud Italia. Parallelamente abbiamo incrementato la nostra presenza in Europa e in Medio Oriente: siamo già presenti in Svezia, Svizzera, Croazia e a Beirut. Ed è proprio nel Medio Oriente, dove la tradizione dolciaria italiana è molto apprezzata, che riteniamo esserci ottime prospettive di crescita”. Ultimamente Merlini è stato ospite di MTV Lebanon, con tanto di intervista e degustazione all’interno del programma Voyage Voyage (il video è qui in fondo).
L’immediato futuro vede la terza partecipazione di MeeSoo al SIGEP di Rimini, la grande fiera internazionale – per i settori della gelateria, pasticceria, panificazione artigianale e caffè – dedicata esclusivamente ad operatori professionali di tutto il mondo, dal 20 al 24 gennaio 2018 (stand nel Padiglione D1: una vetrina per presentarsi anche e soprattutto al mercato estero. Per questo ci saranno partner commerciali del Medio Oriente per rafforzare il percorso di sviluppo nel mercato specifico, provenienti da Libano, ma anche Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti e Kuwait. Per l’area del Medio Oriente la società ha creato anche uno specifico sito in lingua inglese.