Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

L’azienda che affida la ricetta del nuovo prodotto al team di ricerca SmartFood: obiettivo prevenzione (mangiando bene)

E’ il primo accordo in cui un nuovo prodotto alimentare viene sviluppato nella collaborazione fra una azienda, ILTA Alimentare che con il brand AMÍO produce e commercializza in Italia e nel mondo legumi e cereali di alta qualità, e Smart Food, il Programma di ricerca in Scienza della Nutrizione e Comunicazione promosso dalla Fondazione IEO – CCM  (Istituto Europeo di Oncologia).

</span></figure> Il team: da sinistra Francesca Ghelfi nutrizionista Smartfood, Lucilla Titta, Fabrizio Cantoni di ILTA e Maria Tieri nutrizionista Smartfood
Il team: da sinistra Francesca Ghelfi nutrizionista Smartfood, Lucilla Titta, Fabrizio Cantoni di ILTA e Maria Tieri nutrizionista Smartfood

Il risultato è una linea di mix con legumi e cereali ideali per le zuppe. “Non è la prima volta che collaboriamo con aziende: ad esempio abbiamo da poco avviato un piano con la multinazionale di consulenza strategica The Boston Consulting Group grazie al quale i dipendenti della società, nel ristorante interno alla sede milanese, potranno scegliere tra menu basati sulla dieta «Smartfood», promossa dall’Istituto Europeo di Oncologia” spiega Lucilla Titta (nella foto qui sotto), coordinatrice del Programma alimentare che punta alla prevenzione delle principali malattie (dai tumori al rischio cardiovascolare).

amio“I dati – spiega Titta – ci dicono che fino al 40% dei casi potrebbe essere evitato con una sana alimentazione. E’ importante quindi ridurre l’asimmetria informativa che esiste oggi fra medici e ricercatori da un lato, e la popolazione generale dall’altro. Rendere le scelte salutari alla portata di tutti. Lavoriamo in particolare sulla divulgazione, con l’obiettivo di creare e diffondere messaggi condivisi dalla comunità scientifica, combattere la disinformazione, indurre una scelta alimentare consapevole per promuovere la salute e la prevenzione primaria e secondaria. Ma non basta: per rendere efficace il programma occorre unire l’aspetto salutare e il gusto”.

Qualcosa che faccia bene, ma che sia anche buono, insomma: per un anno intero Smart Food, con i proprio biologi nutrizionisti, e Amio hanno lavorato per calibrare le ricette. “Attraverso tentativi abbiamo definito miscele che contenessero il giusto equilibrio di amminoacidi essenziali, proteine e carboidrati, come in un piatto unico. Legumi e cereali, che naturalmente hanno tempi di cottura diversi, sono stati scelti e assemblati per dare un risultato ideale e facile da cucinare. Per la prima volta il team SmartFood è stato coinvolto fin dall’inizio nello sviluppo di un prodotto studiato in tutti i suoi aspetti nutrizionali, aiutando quindi un’azienda alimentare a mettere a punto un prodotto equilibrato dal punto di vista dell’apporto di nutrienti e che possa quindi far parte di un’alimentazione salutare” sottolinea Lucilla Titta.

tittaconvegnobassa
La linea ZuppamiXlegumi AMÍO è composta da tre zuppe di legumi e cereali scelti sulla base dei loro profili nutrizionali e combinati insieme per creare il giusto mix di carboidrati e proteine; gli ingredienti hanno un tempo di cottura omogeneo e si caratterizzano per il contenuto elevato di fibra alimentare, proteine e sali minerali, tutti derivanti da fonti di origine vegetale.

I tre Mix sono stati formulati per tutti ma ognuno di esso ha una caratteristica che lo rende più adatto alle diverse esigenze delle donne, degli uomini, dei bambini e degli anziani. La linea ZuppamiXlegumi di AMÍO è destinata alla grande distribuzione, ma anche alle mense di scuole e aziende.

Il risultato è un prodotto (confezionato per circa 4 porzioni) in cui ogni porzione contiene il giusto mix di cereali e legumi studiato per fornire tutti gli aminoacidi essenziali. Associando una porzione di verdura e una di frutta si interpreta al meglio il concetto del Piatto Sano: un pasto bilanciato ed equilibrato, composto da un 50% di verdura e frutta e da un 50% a base di carboidrati e proteine salutari come possono esserlo i cereali in chicco e i legumi nelle giuste proporzioni. Il corrispettivo nutrizionale di ogni singola porzione da 125 g può essere paragonato, in termini di carboidrati e proteine, a una porzione di pasta da 80 g e di una di carne da 100 g (la porzione di riferimento è la Porzione Standard indicata dalla Società Italiana di Nutrizione Umana).

La formula con la quale un’azienda affida ad un team di ricerca legato a un IRCCS (Istituto di Ricovero e cura a carattere scientifico) la formulazione di un nuovo prodotto è innovativa: è in assoluto la prima volta che un’azienda alimentare presente nella grande distribuzione si affida a SmartFood con questo obiettivo.

“Siamo molto felici di questa collaborazione – dice Fabrizio Cantoni di ILTA Alimentare, fondata nel 2015 a Venezia – Abbiamo sempre interpretato la nostra attività come una sfida per creare valore aggiunto al mondo dei legumi rispondendo alla domanda di consumatori che oggi vogliono trasparenza e chiarezza sui prodotti alimentari, per questo ci siamo affidati a SmartFood con l’obiettivo di unire il gusto di una ricettazione buona da mangiare con una composizione equilibrata degli ingredienti dal punto di vista nutrizionale”.

Il progetto ha permesso anche di creare un prodotto che “parla” in maniera chiara di corretta alimentazione. Infatti sul pack ci sono tante informazioni sui contenuti nutrizionali che si possono approfondire anche sul sito www. amiolegumi.it.

 

amio3

Nello stesso filone questa iniziativa di una azienda del Trevigiano:

Food@work, il benessere entra nella mensa aziendale (con più farro e meno fragole fuori stagione)