Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Vivono 150 anni, vanno in prepensionamento dopo 10 di lavoro; ecco l’ufficio che ricolloca i disoccupati (peluche)


La vita media di un peluche con un corretto stile di vita è di circa 150 anni. Eppure, sorprendentemente, un peluche trova impiego in media per 10 anni; vive poi una fase di prepensionamento che, in molti casi, porta a una grave depressione del giocattolo e all’isolamento sociale, spesso in qualche soffitta impolverata.

A Vicenza c’è di ha deciso di dire basta: è il CPP, movimento contro il prepensionamento dei peluche, organizzato a partire dal Lions club Thiene Colleoni – che riunisce 20 professionisti – con la regia della ex presidente Giuliana Liotard, commercialista. Ne è nato un servizio di placement organizzato come un franchising su tutto il territorio nazionale: raccoglie i curricula (come quello di Dory, in foto qui in basso), si occupa di riqualificazione e ricollocamento. Un servizio placement completo: i peluche esperti sono molto richiesti nei reparti di pediatria e in tutte quelle strutture che si occupano a diverso titolo di infanzia.

giuliana

“Il Lions vuole offire una seria opportunità di riscatto ai giocattoli dimenticati: quelli che superano le selezioni vincono un week end in una splendida lavanderia della zona per una completa remise in forma, fra massaggi e trattamenti benessere, per poi iniziare il nuovo lavoro accanto a un nuovo piccolo amico da accudire”.

Fuor di metafora, oltre quote 100 e pensioni anticipate: l’operazione ironica e gentile del CPP è ormai arrivata negli ospedali delle province venete – Vicenza, Padova, Treviso – e nei giorni scorsi fino a Rovereto, grazie alla collaborazione con il Lions club Rovereto Host che ha organizzato la consegna all’ospedale di santa Maria del Carmine con il suo presidente Germano Gasperotti.

cvdory
I pupazzi sono tutti stati sanificati, per poter entrare a contatto con i piccoli malati, e hanno una apposita certificazione. “Un peluche è un oggetto transizionale molto importante: fa compagnia, ma può servire a esprimere emozioni come paura, solitudine, tristezza, trasmette calore e sicurezza, può aiutare a scaricare stress e frustrazioni e soprattutto non ti tradisce, non ti abbandona. Quando andiamo a consegnarli ogni nostro operatore è affiancato dal proprio peluche aiutante: non è raro che primari e infermieri si mettano a ricordare come era il proprio amico di infanzia”, spiega Liotard. Un oggetto prezioso non solo per i bambini: “Una bella evoluzione di questo progetto sarebbe portare un ospedale per curare i peluche rotti, scuciti o malandati nelle case di riposo“, spiega Giuliana (nella foto è a destra): non a caso la terapia delle bambole sembra avere effetti positivi negli anziani con patologie degenerative o Alzheimer.

giuliana

Il CPP, va detto, fa sul serio: i peluche che tornano al lavoro sono qualificati, spesso conoscono le lingue (alcuni hanno trovato lavoro in orfanotrofi all’estero, fino a Kenya e Benin), puntano a un contratto in regola e a tempo indeterminato.

Avete in casa o in cantina qualche prepensionato da rioccupare? Per segnalarlo basta mandare un messaggio alla pagina Facebook contro il prepensionamento dei peluche e concordare l’accompagnamento. Non c’è un luogo di raccolta, i peluche non si abbandonano per liberare spazio in casa: va accompagnato in uno dei centri – e molti collaborano con i Lions – che organizzano casting o colloqui di lavoro per pupazzi disoccupati.

lions

Dopo nove mesi di progetto CPP, i risultati sono sorprendenti: le referenze dei peluche assunti possono essere richieste a

• Ospedale di Santorso, Pediatria, Santorso (VI): tutor Leo Club Alto Vicentino
• Ospedale di Santorso, Pediatria, Santorso (VI): tutor V.I.P. Onlus
• Ospedale di Trento, Pediatria, tutor PDG ME Cecchini
• Ospedale di Vicenza, Segreteria U.O.C. Pediatria-Patologia e Terapia Intensiva
Neonatale e Pediatrica ULSS n° 8 “Berica”: Tutor Lions Club Thiene Colleoni
• Associazione Bambini della Luna – Tunisi: tutor Lions Club Schio
• Ospedale di Rovereto, pediatria, (TN): tutor Lions Club Rovereto Host
• Ospedale di Bassano del Grappa (VI): Tutor Lions Club Bassano Jacopo da Ponte
• Sea Shepherd Italia Onlus
• Scuola delle Suore Immacolatine, Benin (Africa): Tutor Lions Club Vicenza Host
• Ospedale di Marzana (VR), Servizio di Odontostomatologia Ospedale di Marzana, tutor
PDG Sonia Mazzi
• Orfanotrofrio “Home of Hope Children’s Centre”, Kenia (Africa): Tutor Lions Club Schio
• Orfanotrofio di Malishok, Ulan Ude, Repubblica di Buriazia al confine della Mongolia
nella Federazione Russa: tutor Piccoli Mondi Onlus, Caldonazzo (TN) e Lions Club Marostica

• Orfanotrofio e ospedale pediatrico Burkina Faso (Africa): tutor MK Onlus e Lions Club
Rovereto Host

Ora il CCP lavora per entrare anche a Milano, al Buzzi, e a Verona al reparto di oncologia pediatrica. Il centro si finanzia anche attraverso qualche piccola offerta raccolta in fase di reclutamento dei peluche: “Tanti simpatizzanti e tante persone generose ci hanno consentito di rimettere in forma e formare attraverso la nostra Scuola di Alta Formazione, 564 peluche, oggi tutti felicemente occupati”.

peluche3

Nel caso in cui foste interessati al servizio o foste alla ricerca dei migliori profili professionali per una determinata posizione lavorativa, il Centro è contattabile anche via mail all’indirizzo lcthienecolleoni@gmail.com

peluche2