Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Hotel, elettrodomestici, abbigliamento o alimentari: il premio di Gatto Astucci ai dipendenti

Un premio del valore di 500 euro, confermato per il 2018 da Gatto Astucci Spa per i propri dipendenti.
La misura è stata introdotta nell’accordo firmato tra l’azienda e i sindacati; Gatto Astucci erogherà un premio di risultato di 1250 euro nella busta paga dei dipendenti del mese di gennaio 2019.
Ma una prima parte, il cd. “welfare”, è già arrivato: l’azienda, infatti, ha deciso di ringraziare tutti i dipendenti per l’impegno profuso corrispondendo, in questo mese di dicembre, 250 euro di buoni spesa, a integrazione della retribuzione.
Il ventaglio di beni tra cui sarà possibile scegliere, utilizzando i suddetti buoni, va dagli alimentari, all’abbigliamento, alla cosmesi, all’ hotelleria, agli elettrodomestici, e altro ancora.

gatto-group-azienda-1-750x450

“Crediamo in uno sviluppo armonico tra azienda, persone, territorio e ambiente – spiega Cristian Paravano, direttore generale del Gruppo Gatto – e sul tema delle risorse umane stiamo lavorando da molti anni per consentire a tutti i nostri dipendenti di poter attingere ad un welfare integrativo attraverso accordi di secondo livello”.
Anche l’iniziativa di quest’ anno segue la scia del welfare che l’azienda Gatto Astucci attua da sempre nei confronti dei propri dipendenti e “dimostra – spiegano i vertici – l’attenzione che l’azienda dedica a loro ed alle loro famiglie”.

gatto-astucci-logo-1
Il Gruppo Gatto – sede a Domegge di Cadore, nel cuore delle Dolomiti Bellunesi – investe ormai da tempo anche nella creazione di un modello di gestione improntato allo “sviluppo sostenibile”.
Tutela dell’ambiente, etica e responsabilità sociale, corretto rapporto con tutti gli stakeholders, sono alla base del percorso intrapreso dall’azienda nel 2014, in continuità con i valori della famiglia imprenditoriale.
Leader nel settore della progettazione e realizzazione di astucci per occhiali, il Gruppo Gatto è specializzato nella produzione di packaging di alta gamma, espositori, soluzioni coordinate e innovative per la comunicazione sul punto vendita, dal corner personalizzato al display, alla vetrinistica.
“Le nostre aziende sono in grado di seguire tutte le fasi di sviluppo del prodotto: dal design concept sino all’industrializzazione, dalla produzione, alla distribuzione su scala internazionale. Sempre di più viene chiesto al nostro Gruppo di sviluppare soluzioni sostenibili sia dal punto di vista ingegneristico, che produttivo, che dei materiali” spiega Cristian Paravano, direttore generale del Gruppo che tra i suoi clienti annovera molti dei principali player nel settore degli occhiali, della gioielleria e della cosmetica.

Il gruppo impiega quasi 600 dipendenti dislocati oltre che nello stabilimento di Domegge, dove ha sede la Capogruppo Gatto Astucci S.p.A., anche negli stabilimenti produttivi situati in Croazia e in Cina, e nelle filiali commerciali di Hong Kong e USA.
Tutte le aziende del Gruppo adottano e applicano una prassi del lavoro corretta ed etica, nel rispetto degli standard universalmente riconosciuti dei diritti fondamentali dell’uomo. “Da sempre impegnato a garantire elevati standard qualitativi, il Gruppo Gatto ha iniziato un iter di certificazione che è stato ulteriormente implementato nel 2018 attraverso la certificazione integrata tra qualità-ambiente-sicurezza per tutte le aziende europee” spiegano in sede.

Nel 2019 il Gruppo Gatto investirà ancora di più nella salvaguardia dell’ambiente con un attento monitoraggio delle emissioni di CO2 presso le proprie unità produttive. Attualmente il team Ricerca e Sviluppo del Gruppo Gatto integra in maniera crescente materiali riciclabili, biodegradabili, riciclati naturali e bio based all’interno del proprio portfolio di vendita.
Il percorso intrapreso da Gatto Astucci ha trovato la partecipazione attiva ed entusiasta di tutti i nostri collaboratori: una dimostrazione in più sull’abilità di un percorso di coinvolgimento che abbraccia l’intera struttura aziendale – spiega Cristian Paravano – e uno dei risultati collaterali di questa politica aziendale è stata l’individuazione di inefficienze nascoste e la conseguente ottimizzazione di alcune fasi produttive e organizzative. Il forte impegno dell’azienda nel settore sostenibilità, posizionerà Gatto Astucci ai vertici del mercato non solo per la riconosciuta qualità dei suoi prodotti, ma anche per lo spirito innovativo e l’atteggiamento proattivo nei confronti delle tematiche ambientali e sociali. Nel 2019, proseguiremo su questo trend strutturando maggiormente l’offerta commerciale “sostenibile” e completando le certificazioni in Asia e il bilancio di sostenibilità secondo lo standard GRI”.