Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Selezioni in corso per i primi 12 manager di rete (200 ore, gratuito, per disoccupati)

Organizzare una rete di impresa, ottimizzare la gestione del personale, elaborare strategie efficaci, coordinare il lavoro e le competenze specifiche delle aziende, pianificare le azioni di sistema utili a cogliere le nuove opportunità di business e i nuovi mercati: sono solo alcune delle competenze richieste a un Program manager di rete, figura ad alta specializzazione richiestissima dalle aziende che hanno deciso di sottoscrivere un contratto di rete, ma che fino a oggi non trovava un percorso formativo adeguato e professionalizzante.

</span></figure></a> Immagine via Pixabay
Immagine via Pixabay


L’Agenzia per il lavoro Umana, in collaborazione con Retimpresa, ha raccolto le esigenze di queste aziende che chiedono un management in grado di gestire le diverse fasi di realizzazione del processo di aggregazione, avviando un innovativo corso della durata di 200 ore (interamente finanziato da Umana attraverso l’utilizzo del Fondo Forma.Temp e perciò completamente gratuito) per la formazione dei primi 12 Program manager di rete da inserire nel mercato.

Il percorso formativo prenderà il via il prossimo 15 febbraio 2016 a Bologna (Fondazione Aldini Valeriani, via Bassanelli 9/11). L’organizzazione in rete da parte delle imprese italiane è un fenomeno relativamente giovane ma che si sta diffondendo con estrema rapidità. Oggi sono oltre 2.500 i contratti di rete stipulati, coinvolgono (dati gennaio 2016) 13mila imprese. In questa mappa la suddivisione territoriale: a NordEst la parte del leone la fa il Veneto, con 1.104 realtà coinvolte, 225 in Trentino Alto Adige e 437 in Friuli Venezia Giulia.

Fra i temi del corso, anche un focus sulla capacità del professionista di costituire e gestire una rete condivisa di competenze e professionalità che, prima in capo ad ogni singola azienda, con il contratto di rete diventano patrimonio a disposizione dell’aggregazione.
Un percorso formativo a 360 gradi con l’obiettivo di trasferire le competenze necessarie per supportare le aggregazioni in rete di aziende, dalla conoscenza della normativa specifica al marketing, dall’internalizzazione alla gestione delle risorse umane.

Un progetto pilota, unico in Italia, che sta raccogliendo in queste ore le ultime adesioni da tutto il territorio nazionale. Umana è stata la prima Agenzia per il Lavoro a costruire progetti per la gestione della flessibilità nelle aziende coinvolte; è anche attiva una convenzione nazionale con Confindustria attraverso la quale Umana eroga alle aziende di Rete servizi specifici e vantaggi.

La partecipazione al corso è riservata a persone non occupate, disoccupate o percettori di ammortizzatori sociali. Le aziende avranno poi la possibilità di utilizzare le professionalità mediante contratti di somministrazione.
Per informazioni e iscrizioni: relazioni.esterne@umana.it; retimpresa@confindustria.it