Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

De Rigo finanzia 2.500 tamponi e dona 10mila occhiali a chi cura il Covid-19

Una azienda storica del bellunese, De Rigo, sceglie di ripartire con due azioni concrete per la sanità, in prima linea in questi mesi di epidemia.

L’azienda fa sapere che un pensiero ispiratore guiderà le azioni del Gruppo nei prossimi mesi ed è alla base delle prime iniziative che l’Azienda ha scelto di mettere in campo per testimoniare concreta vicinanza al territorio.

La ripartenza in sicurezza e la costruzione di una nuova normalità, spiegano in azienda, rappresentano “una sfida, se possibile, ancora più grande di quella che ci siamo lasciati alle spalle. Una condizione che impone di guardare il mondo con occhi nuovi e che è possibile affrontare solo insieme, facendo squadra”.

azienda-de-rigo

Consapevole di ciò, De Rigo ha ritenuto di dare un segno e una testimonianza del proprio impegno per la ripresa dando vita a due iniziative, realizzate in collaborazione con le autorità della Regione Veneto.
Il pensiero è andato subito alla sanità locale, messa così a dura prova dall’emergenza, e si è tradotto in una donazione di 100mila euro che il Gruppo ha scelto di fare all’Azienda ULSS n.1 Dolomiti di Belluno attraverso un accordo con BMR Genomics, uno spin-off partecipato dall’Università di Padova, specializzato in analisi del DNA e diretto dal professor Giorgio Valle.

Grazie al contributo di De Rigo, BMR Genomics realizzerà le analisi di 2.500 tamponi nasofaringei per il personale medico ospedaliero e, in collaborazione con la ULSS n.1 Dolomiti, svolgerà uno studio su un centinaio di genomi virali del Bellunese per confrontarli con quelli di altre aree al fine di valutare l’evoluzione della diffusione del virus COVID-19 nel territorio ed eventuali differenze con i ceppi di coronavirus già noti.

De Rigo ha pensato poi ad un progetto diffuso sul territorio. Un gesto simbolico di ringraziamento e riconoscenza rivolto al personale sanitario del Veneto che in questi mesi è stato in prima linea per tutti noi. Proprio loro più di chiunque altro, dopo avere visto tanto dolore, meritano di poter “guardare il mondo con occhi diversi”.
Realizzato in collaborazione con le autorità sanitarie Locali, l’iniziativa si propone di premiare 10.000 persone tra personale medico e paramedico COVID-19 del Veneto, dando in omaggio a ciascuno un occhiale da sole o una montatura da vista offerta da De Rigo.

Il Gruppo desidera ringraziare gli ottici partner presenti sul territorio Veneto che hanno aderito all’iniziativa e che hanno reso possibile questo progetto (l’elenco completo è in fondo al post). “Non solo un segno di ringraziamento collettivo e di incoraggiamento per persone tanto meritevoli, ma anche un modo per favorire la ripresa, in sicurezza, della vita nei centri abitati e le visite presso i negozi. Vogliamo contribuire a ristabilire il contatto umano e fisico nell’intento di un progressivo ritorno alla normalità delle vite e del lavoro di noi tutti” dichiara Barbara De Rigo, Marketing Director House Brands De Rigo.

L’attività è programmata dal 1 giugno sino al 3 luglio, momento che coincide con un progressivo rallentamento dell’emergenza e di primo ritorno alla normalità per chi è stato impegnato in corsia senza sosta per mesi.
Medici e infermieri potranno registrarsi sull’apposita piattaforma e fissare un appuntamento presso il punto vendita più vicino, tra quelli presenti nell’elenco degli aderenti, per scegliere e ritirare il proprio occhiale De Rigo in omaggio (il sito è www.donazionederigo.com).

ottici1

ottici2

ottici3

L’azienda – De Rigo è a capo di un gruppo leader a livello mondiale nel design, nella produzione e nella distribuzione di montature da vista e occhiali da sole di alta gamma. Il Gruppo è uno dei più importanti attori nel campo del retail dell’ottica grazie alle catene di proprietà General Optica (Spagna), Mais Optica (Portogallo), Opmar Optik (Turchia) e alla partecipata Boots Opticians (UK). Grazie all’estesa rete wholesale gestita dalla De Rigo Vision S.p.A., i prodotti del Gruppo sono distribuiti in circa 80 Paesi, soprattutto in Europa, Asia e nelle Americhe, attraverso 16 società e oltre 100 distributori indipendenti. Oggi il Gruppo è presente in tutti i più importanti mercati del mondo con i propri marchi Lozza, Lozza Sartoriale, Police e Sting e con le licenze Blumarine, Carolina Herrera New York, CH Carolina Herrera, Chopard, Converse, dunhill London, Escada, Fila, Furla, John Varvatos, Jones New York, Lucky Brand, Mulberry, Nina Ricci, Tous, Trussardi,
Victor Hugo, Zadig&Voltaire.