Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Vicenza alza difese e aiuti per anziani, persone sole e famiglie

Un numero telefonico da chiamare: riparte Vicenza Sicura, il servizio dedicato agli anziani e alle persone sole, fragili e in difficoltà, che risponde al numero 0444221020.

Considerata la nuova fase emergenziale, su proposta del vicesindaco e assessore ai servizi sociali Matteo Tosetto, l’amministrazione ha deciso di tornare a rafforzare le azioni riservate a questa fascia di popolazione.

vicenza

“Dopo la positiva esperienza della primavera scorsa – dichiara il sindaco Francesco Rucco – torniamo a garantire un sostegno alle fragilità attraverso un servizio molto concreto”.

“In questa seconda ondata pandemica – aggiunge l’assessore Tosetto – stiamo registrando molti più casi di persone che devono rimanere in isolamento a casa. Ma quando sono anziane e prive di una rete familiare o di amici, non riescono nemmeno a far fronte ai bisogni essenziali, come acquistare medicine o fare spesa. Di qui la necessità rafforzare un servizio che ci consente non solo di aiutare chi è in difficoltà, ma anche di monitorare in tempo reale la mappa delle fragilità della nostra comunità”.

Da mercoledì 4 novembre, il numero 0444221020 risponderà dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12, martedì e giovedì anche dalle 15,30 alle 17.30.

Valutato lo stato di necessità del richiedente, in collaborazione con i servizi sociali territoriali, gli operatori potranno attivare servizi come la consegna di pasti a domicilio  (a carico economico totale o parziale del richiedente in base a quanto previsto dal regolamento delle prestazioni e dei servizi sociali), l’assistenza domiciliare con operatori; il trasporto per l’accompagnamento ambulatoriale, se indispensabile; la spesa a domicilio (a carico del richiedente sia il costo della spesa che l’eventuale addebito per il servizio di consegna, se richiesto dal supermercato); il ritiro gratuito delle prescrizioni dal medico di base; il supporto gratuito per pagamenti in posta come bollette, affitti e altro (il servizio e’ gratuito, escluso naturalmente quanto dovuto per il pagamento e le spese postali previste); la messa a disposizione dell’elenco degli artigiani certificati a cura di Confartigianato (con la prestazione dell’artigiano a carico del richiedente); un’attività di sostegno psicologico alla solitudine.

Il call center, coordinato dal personale dei servizi sociali del Comune nella sede di via Torino, è affidato agli operatori del progetto Vita Sicura, mentre a seconda del tipo di servizio richiesto saranno attivati i volontari di Croce Rossa di Vicenza, Croce Verde, Associazione nazionale carabinieri.

E per le famiglie, sempre di Vicenza, l’Informagiovani, all’interno del Progetto Giovani comunale, ha attivato un nuovo servizio online sul proprio sito. Si tratta di una piattaforma di scambio tra domande e offerte di lavoro come baby-sitter e aiuto compiti.

Nel portale, presente sul sito internet www.informagiovani.vi.it, sarà possibile inserire autonomamente diverse tipologie di annunci, dalle auto-candidature alle ricerche per babysitter e ripetizioni da parte delle famiglie.

Il servizio è già attivo e vuole proporsi come una risposta pratica alle richieste da parte di famiglie alla ricerca di un supporto per le gestione dei propri figli ed alla ricerca di impiego da parte dei giovani.

Per maggiori informazioni: Informagiovani Vicenza, Levà degli Angeli 7, 0444222045,  informa@giovani.vi.it