Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Come insegnare il riciclo ai bambini: brandine dismesse dalle scuole al canile

Diciassette scuole dell’infanzia comunali vicentine hanno donato numerose brandine dismesse al canile di Gogna, gestito da Enpa di Vicenza. Le brandine provenienti dagli asili della città diventeranno quindi dei comodi giacigli per gli ospiti del canile municipale.

Nei giorni scorsi il vicesindaco Matteo Tosetto e l’assessore all’istruzione Cristina Tolio si sono recati in canile per la donazione, accolti dal vicepresidente di Enpa Vicenza, Luca Poncato.

brandine

Da sinistra: Tolio, Poncato, Tosetto

“La collaborazione tra Enpa e l’assessorato all’istruzione consentirà di riutilizzare le brandine dismesse dalle scuole dell’infanzia – ha spiegato  l’assessore all’istruzione Cristina Tolio  -. Una cinquantina di brandine, infatti, vengono consegnate e saranno utilizzate dai cani ospiti del canile di Vicenza che potranno richiederne ancora, visto che sono 215 in totale quelle a disposizione. Un esempio di riciclo di un bene materiale che, quindi, non verrà buttato e pertanto non andrà a gravare sull’ambiente. Le brandine che non verranno utilizzate da Enpa le mettiamo volentieri a disposizione di altri canili”.

brandine2

“Ringrazio l’assessore Tolio che si è occupata dell’acquisto di nuove brandine per i bambini e che ha pensato di donare le attrezzature dismesse al canile – ha commentato il  vicesindaco e assessore ai servizi sociali con delega alla tutela e benessere degli animali Matteo Tosetto  -. È un messaggio importante di aiuto nei confronti di Enpa che accoglie 120 cani di cui i volontari si occupano quotidianamente. Inoltre Enpa è sempre stato collaborativo nei confronti dei cittadini che hanno un animale, a volte unica compagnia, e che, in particolare in questo momento di crisi dovuto alla pandemia, sono in difficoltà economiche. Tra le iniziative avviate a questo fine c’è anche la raccolta alimentare per le famiglie in difficoltà che posseggono animali domestici“.

sospesa

 

Nell’ambito delle attività di sostegno alla popolazione a seguito dell’emergenza Covid-19 (Coronavirus), il Comune di Vicenza, in collaborazione con la sezione di Vicenza di Enpa, ha infatti attivato una raccolta alimentare solidale per gli animali d’affezione di famiglie in difficoltà a causa della attuale emergenza sanitaria.

Le finalità della raccolta di alimenti sono analoghe alla raccolta organizzata sempre dal Comune e denominata “SOSpesa” con l’unica differenza che gli alimenti/prodotti raccolti sono indirizzati agli animali d’affezione (cani, gatti, ecc.) in gestione ad Enpa Vicenza o appartenenti a persone che, a causa della attuale emergenza sanitaria, si trovano in difficoltà economiche tali da non potervi provvedere direttamente.

Come fare

L’iniziativa è rivolta ai residenti nel Comune di Vicenza che si trovano in difficoltà economica a seguito dell’emergenza da  Covid-19 (Coronavirus).

La domanda di accesso al beneficio potrà essere presentata da un solo componente del nucleo familiare compilando l’apposita autocertificazione con tutti i dati richiesti e inserendo il numero del documento di identità in corso di validità. Il modulo, una volta compilato, dovrà essere inviato esclusivamente tramite email all’indirizzo  tutelanimali@comune.vicenza.it .

Le persone non in possesso di pc o prive di connessione internet potranno effettuare la richiesta attraverso l’assistenza di un incaricato del Comune telefonando allo 0444221095, dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12 e il martedì e giovedì anche dalle 15.30 alle 17.30 (in tal caso la domanda sarà compilata dall’incaricato a cui il cittadino fornirà tutte le informazioni).

Il servizio Servizi sociali del Comune, che effettuerà controlli a campione sulla veridicità dello stato di bisogno dichiarato, stilerà un elenco e trasferirà le necessità dei richiedenti ad Enpa che organizzerà, tramite i suoi volontari, la distribuzione del cibo e dei prodotti richiesti. I volontari di Enpa non entreranno nelle abitazioni, ma lasceranno i prodotti per gli animali sulla porta di casa.

L’iniziativa ha validità per tutta la durata dello stato di emergenza epidemiologica da Covid-19.

Quanto al canile,  chi volesse contribuire a sostenerne le attività troverà tutte le modalità di sostegno nel nostro sito https://www.enpavicenza.it/.

L’iniziativa delle brandine rientra tra i progetti educativi avviati nelle scuole per promuovere la tutela dell’ambiente e al riutilizzo dei rifiuti e degli oggetti dismessi dando loro una seconda vita. Tra questi, grande interesse ha suscitato il progetto ComposTiamo, che prevede azioni culturali, educative e informative sul tema dei rifiuti, coinvolgendo i bambini nella raccolta differenziata e nella pratica del compostaggio domestico. Ora il dono delle brandine ai cani diventa un ulteriore messaggio educativo sull’importanza del riciclo.

Le brandine donate al canile sono state sostituite con lettini nuovi acquistati dal Comune quest’estate nell’ambito dell’operazione di adeguamento delle scuole alle normative anticontagio.

Informazioni: SoSpesa animali, raccolta cibo e prodotti per animali di famiglie in difficoltà https://www.comune.vicenza.it/cittadino/scheda.php/43702,252305