Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Volotea sostiene l’arte del Veneto: quattro progetti da votare

La compagnia aerea Volotea rafforza il suo legame con il NordEst e annuncia l’avvio di #Volotea4Veneto, un’iniziativa nata in collaborazione con Gruppo SAVE e Regione del Veneto, a sostegno della cultura locale.

Quattro progetti, promossi da altrettante istituzioni del territorio, sono in lizza per aggiudicarsi il finanziamento stanziato dalla low cost, che prevede un investimento totale di 100mila euro, 90mila dei quali destinati al progetto più meritevole e il restante dedicato alla promozione di questa speciale attività culturale e a rendere il contest accessibile a tutti. Il progetto vincitore sarà decretato online dagli utenti, che potranno esprimere la loro preferenza sul sito www.volotea4veneto.it a partire dal 7 aprile.

E tra tutti coloro che parteciperanno alla votazione, verrà estratto un vincitore che si aggiudicherà un voucher del valore di 3mila euro per volare gratuitamente per un anno a bordo degli aeromobili della compagnia in partenza da Venezia e Verona.

gypsotheca-antonio-canova

Diversissimi tra di loro, ma accomunati dal forte legame con il territorio, i quattro progetti spaziano dal restauro di opere in argilla e gesso ospitate dalla Gypsotheca Museo Antonio Canova (foto in alto), alla digitalizzazione di alcuni tra libri e pergamene custodite presso la Biblioteca Capitolare di Verona (seconda foto).

biblioteca-capitolare

Ci sono poi la creazione di percorsi tattili e 3D di alcuni iconici monumenti promossa da Verona for all (foto qui sotto) e il restauro del Labirinto, e della relativa Torretta, nel parco del Museo Nazionale Villa Pisani (ultima foto).

verona-for-all

L’iniziativa, che vede tutti gli utenti chiamati a votare fino al prossimo 22 maggio, si è concretizzata grazie alla sinergia tra Volotea, da sempre in prima linea nel sostenere il territorio e promuovere la cultura veneta, Gruppo SAVE e le Istituzioni locali. La low-cost non è nuova a questo tipo di attività: due anni fa, infatti, si è fatta carico del restauro della balconata sansoviniana di Palazzo Ducale, affacciata su Piazza San Marco, riportando agli antichi splendori uno dei più famosi monumenti veneti.

villa-pisani

“Il forte legame creato con il territorio sin dall’avvio dei nostri primi voli prende quota con questa nuova iniziativa che lascerà un segno tangibile e duraturo per tutti i cittadini. Siamo orgogliosi di sostenere questo progetto dalla forte impronta culturale e abbiamo grande fiducia nelle potenzialità della Regione del Veneto; #VOLOTEA4VENETO dimostra tutto l’impegno profuso nel sostenere il territorio, non solo con la nostra offerta di collegamenti, disponibile presso gli scali di Venezia e Verona, ma anche attraverso un’attiva partecipazione alla vita della regione. #VOLOTEA4VENETO è il nostro modo speciale per ringraziare tutti i passeggeri che hanno dimostrato di apprezzare i nostri collegamenti sempre comodi, diretti e veloci, il Gruppo SAVE, che ha deciso immediatamente di sposare il progetto e le autorità locali, partner strategici che ci hanno accompagnato nel nostro percorso di crescita. Il Veneto, oltre ad averci conquistato con le sue innumerevoli meraviglie, ricopre un ruolo fondamentale nei nostri piani di sviluppo futuri. Vogliamo continuare a investire a livello locale, proponendo collegamenti verso un numero di destinazioni sempre più ampio e in linea con le esigenze di viaggio dei passeggeri, soprattutto in questo periodo così difficile” ha commentato Carlos Muñoz, Presidente e Fondatore di Volotea.

“Abbiamo contribuito con entusiasmo a sviluppare insieme a Volotea e Regione Veneto un progetto che esprime una doppia valenza. Ci consente infatti di fare sistema con importanti realtà culturali, il cui ruolo di attrattori di flussi di visitatori è oggi ancor più rilevante in una funzione di rilancio del turismo della nostra regione. Nel contempo, coinvolge in un importante dialogo a più voci quei viaggiatori che per i loro spostamenti fanno riferimento ai nostri aeroporti e per i quali Volotea costituisce un importante riferimento grazie ad una rete di voli che si è andata progressivamente ampliando negli anni. Il nuovo progetto è un esempio virtuoso di come soggetti privati e Istituzioni pubbliche possano collaborare su comuni obiettivi, e rivolgiamo un particolare ringraziamento alla Regione Veneto, che ancora una volta si è dimostrata pronta a raccogliere l’invito a fare squadra con noi”  ha dichiarato Monica Scarpa, Amministratore Delegato del Gruppo SAVE.

“Oltre all’importanza di destinare utili risorse alla valorizzazione del nostro straordinario patrimonio artistico – ha affermato l’assessore regionale Federico Caner –, questa iniziativa si distingue per il suo significato etico: per fare impresa in una terra che vive di turismo è necessario salvaguardare i beni che la impreziosiscono, con investimenti che vanno al di là di un immediato profitto ma garantiscono il consolidamento di quel capitale di valore inestimabile dato dall’insieme dei suoi tesori storici e culturali. Un compito che la compagnia aerea Volotea e il Gruppo Save, con sensibilità e lungimiranza, hanno voluto assumersi”.