Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Nell’azienda familiare dello sport mille euro di bonus per i dipendenti

F.lli Campagnolo, che dal 1948 produce abbigliamento sportivo, per il tempo libero, per bambino e homewear attraverso i brand CMP, Melby, Nucleo, Maryplaid (una collezione di coperte e accessori casa nata nel 2000 dalla volontà e dalla creatività di Maria Pia Campagnolo) e F.lli Campagnolo, ha fatto trovare ai suoi dipendenti (480 quelli in forza al 31 dicembre) un regalo sotto l’albero: la notizia di un premio straordinario di 1.000 euro ciascuno (in proporzione per i part-time e alla prestazione effettiva nell’ultimo bimestre) a seguito del raggiungimento degli obiettivi fissati dall’accordo aziendale.

La storia

L’azienda ha una storia lunga e molto legata al territorio: negli anni difficili del secondo dopoguerra, una madre di cinque figli, Maria Disegna, aveva un banco nella piazza di Bassano del Grappa. Nel 1954 apre La Casa della Lana, la bottega di famiglia. Negli anni si cominciano a produrre industrialmente berretti e maglie, grazie alle prime macchine automatiche. Nel 1960 nasce la Campagnolo Dott. Andrea e Mario, che nel 1973, con una fusione, diventa Spa. Nel 1978, con l’inserimento delle tute nel campionario, diventa possibile l’entrata dell’azienda nel mercato dell’abbigliamento sportivo e nell’82 Inizia l’espansione sui mercati internazionali con i contratti di fornitura per Puma e Reebok. Nel 1991 il pile entra in collezione e si rivelerà un elemento portante per la crescita e il successo dell’azienda. I dipendenti salgono a oltre 400 unità. Poi, con gli anni 2000, gli stabilimenti diventano sei, divisi tra Italia, Romania e i nuovi stabilimenti in Tunisia: nasce la prima collezione sci. Nel 2010 nasce il brand CMP, dedicato all’abbigliamento e accessori per il mondo sci, outdoor e sportswear.

campagnolo

Il bonus

Un riconoscimento che è anche un ringraziamento che l’azienda guidata dalla Famiglia Campagnolo ha voluto per i propri collaboratori per i risultati raggiunti alla fine dell’anno 2021 e arriva dopo un periodo particolarmente impegnativo, quello della pandemia: “Un periodo difficile sia dal punto di vista personale che lavorativo, durante il quale la tenacia e il costante impegno di tutti sono stati elementi fondamentali per consentire all’azienda di affrontare le difficoltà nel migliore dei modi e di superarle con successo”, dicono in azienda.

Il premio di 1.000 euro assegnato ai collaboratori è solo l’ultimo tassello di un percorso che, negli ultimi anni, ha visto l’azienda di Romano d’Ezzelino prestare sempre maggiore attenzione al benessere dei propri dipendenti, come fortemente voluto dalla famiglia Campagnolo. Esempi ne sono la riqualificazione dei locali adibiti a mensa aziendale e la scelta di un servizio locale di alta qualità, l’attivazione di iniziative volte a favorire un clima di attenzione personale e familiare, l’individuazione di fornitori di beni e servizi presso i quali i dipendenti di F.lli Campagnolo possono beneficiare di sconti e agevolazioni a loro dedicati: “Le iniziative a favore del benessere dei propri collaboratori si fanno dunque sempre più concrete e rientrano in un progetto strutturato che continuerà ad essere sviluppato nei mesi a venire”.

campagnolo2jpeg

Benessere in azienda

Inoltre, già da qualche anno F.lli Campagnolo mette a disposizione un piano di welfare aziendale che permette ai propri collaboratori di ricevere il premio di risultato, in parte o per intero, sotto forma di buoni per la spesa o mediante il rimborso di spese familiari, come le rette di nido o della scuola dell’infanzia o ancora delle spese sostenute per i testi scolastici e i centri estivi.

F.lli Campagnolo si avvia a concludere l’esercizio 2021 con ricavi stimati di 180 milioni di euro, in aumento di circa il 22% rispetto all’esercizio precedente, realizzati principalmente in Italia, Germania, Austria, Svizzera e Spagna, attraverso una rete di agenti e distributori e con una presenza capillare di negozi multibrand e monobrand.
Sono oltre 60, ad oggi, i negozi di proprietà suddivisi tra i vari brand. Particolarmente positivo è il risultato raggiunto con le nuove aperture degli store monomarca CMP, nel 2021 sono state ben 15 le nuove insegne.

  • Daniela |

    Siete…. Meravigliosi.

  Post Precedente
Post Successivo