Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Il gioco da tavolo inventato dagli studenti per riscoprire passato e tradizioni del Sile (può diventare impresa con il crowdfunding)

Si chiama “CoolTour”, ed è un gioco da tavolo ispirato al Monopoli. Al posto di anonime case e stazioni, però, ci sono la storia di un territorio, le radici, la cultura, il patrimonio di identità e conoscenze germogliate attorno al corso del fiume Sile, che collega Treviso e Venezia. È il progetto vincitore di Acceleration Lab, il programma che ha visto la partecipazione dei ragazzi della classe di prima superiore della scuola H-International School, e che ha coinvolto i team di Education e di Open Innovation di H-FARM, la piattaforma di innovazione che ha base a Roncade, Treviso. Per un anno, due ore a settimana i professionisti dell’innovazione sono entrati in aula e hanno lavorato con i ragazzi. Ora “CoolTour” ha iniziato la campagna di raccolta fondi online per recuperare finanziamenti dal basso: tutti possono contribuire.

his_2018_06_06_accelerationlab_demonight_2_hd
Il team vincitore era composto da Sebastiano, Margherita, Marco, Stefano e Rocco, tutti tutti tra i 14 e i 15 anni: si sono spartiti diversi ruoli, dalla grafica al piano di business. L’obiettivo degli studenti, divisi in otto gruppi e guidati da altrettanti mentori di H-FARM, era sviluppare idee e soluzioni innovative nell’ambito di tematiche a sfondo sociale quali European Citizenship, Cultural Heritage, Economic Citizenship, Sport e Patrimonio, Immigrazione, Climate Change, Agri-Food Generation ed etica della tecnologia.

his_2018_06_06_accelerationlab_demonight_132_hd
Temi che gli studenti hanno affrontato ed esaminato attraverso un percorso di 9 mesi in cui grande attenzione è stata data alle cosiddette soft skill come il team working, il pensiero laterale, la capacità di organizzare ed esporre le proprie idee in pubblico, l’attitudine imprenditoriale.

his_2018_06_06_accelerationlab_demonight_7_hdA ispirare i ragazzi è stato fra l’altro l’incontro con Glauco Stefanato, uno degli ultimi navigatori di questo fiume, che trasforma i viaggi in barca in tour guidati nella storia e nella cultura di questi luoghi. Come trasferire la storia ai turisti che imparano a conoscere Venezia, ma ben poco dei suoi dintorni? E come farlo in modo coinvolgente? Con un gioco che incorpora la prospettiva dei barcari, coloro che sulle proprie imbarcazioni (burci) trasportavano ogni sorta di beni. Ogni giocatore (tre o sei) si muove lungo l’itinerario, raccoglie e consegna beni (in base alle Mission card pescate), che siano mattoni prodotti dalla fornace lungo il fiume o cellulosa dal Nord Europa. Navigando si incontrano i paesi, lo zuccherificio, il granaio Caberlotto, lo squero. Ci sono anche le Event card, che rappresentano eventi inaspettati positivi o negativi. Il tutto porta a contatto con il meticoloso lavoro di ricerca che c’è alla base, fatto di lettura di libri ma anche di interviste a storici locali e conoscitori del posto.

Che cosa faranno i ragazzi con i fondi raccolti grazie al crowdfunding? Continueranno a scavare nella storia, ma potranno anche chiamare dei designer professionisti per migliorare alcuni meccanismi del gioco, e proseguire con il suo sviluppo, passando per i test fino al lancio finale possibilmente nel 2019.

Il programma Acceleration Lab si inserisce nel nuovo modello di apprendimento della scuola di H-FARM dove i ragazzi sono incoraggiati a sviluppare il proprio talento attraverso delle attività che prediligono il fare esperienza, la progettualità, la capacità di interagire con il mondo esterno e con gli strumenti tecnologici al fine di prepararli ad affrontare un mondo trasformato dalla rivoluzione digitale.

his_2018_06_06_accelerationlab_demonight_3_hd
La presentazione dei progetti è avvenuta davanti a una giuria composta dalla prima linea di management di H-FARM che ha votato l’idea più convincente, anche dal punto di vista economico, valutando i ragazzi come fossero degli startupper.

Grazie alla campagna di crowfunding e al supporto di H-FARM, che sostiene i piccoli startupper nella realizzazione della loro impresa, CoolTour diventerà presto realtà, mentre gli altri progetti resteranno all’interno di un “portfolio” da cui H-FARM avrà la possibilità di valutare e selezionare in futuro eventuali altre proposte.

È possibile partecipare alla raccolta fondi online su: https://h-is.link/IndiegogoCooltour