Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Teatro aziendale, ovvero l’arte scenica applicata all’economia (voce, sguardo e respirazione spiegati a manager, imprenditori e venditori)

Gestire la voce e la postura, scandire le parole, sottolineandole con gesti significativi e non impacciati, ottenendo tutta l’attenzione di chi ascolta. C’è ancora qualche posto disponibile per il 4. corso di Teatro aziendale, organizzato dalla Camera di commercio di Udine dopo i “tutto esaurito” delle scorse edizioni: un laboratorio pieno di esercizi pratici, destinato a spiegare l’arte di parlare con il pubblico a manager, direttori d’azienda, agenti, venditori (e qualche insegnante).
Gli insegnanti – ma non stanno certo seduti in cattedra – sono due: Massimo Trentin, formatore e consulente di marketing e comunicazione, e Fabiano Fantini, attore di teatro e regista. Il percorso fonde le due aree, recitazione e formazione, ed è fatto di esercizi progressivi, individuali e di gruppo.

A cominciare dal respiro: «Ci si abitua a riempire i polmoni, e non solo una parte, in modo da ossigenare il corpo e poter controllare l’emissione della voce: così quando si parla non c’è affanno, che rischia di trasmettere ansia anche a chi ascolta», spiegano Fantini e Trentin.
E poi lo sguardo: quello dell’attore a teatro sembra calamitare gli spettatori, «ma non c’è bisogno di imparare a non abbassare mai gli occhi: l’importante è entrare in relazione con chi ascolta, creare un rapporto, saper coinvolgere. E questo con tutti gli ascoltatori, se sono più di uno, perché nessuno si senta escluso».

corsisti_1
E chi non sa mai come mettere le mani? Le lezioni pratiche abituano a dimenticare i gesti “parassiti” – grattarsi il mento o la testa, tormentare la cravatta o il polsino – per passare a movimenti significativi: «Tutto diventa naturale, non occorre nemmeno più chiedersi dove mettere le mani: ognuno trova il proprio stile, e nella comunicazione riesce a trasmettere qual è il messaggio importante, a sottolineare i contenuti ai quali tiene di più».

(nella foto i corsisti dell’ultima edizione).

Il corso di “teatro aziendale” si rivolge a imprenditori, venditori, formatori, insegnanti, trainer, manager e «a tutti coloro che, per professione o esigenze personali, necessitano di sviluppare le proprie capacità di comunicare e relazionarsi in modo efficace con più interlocutori in qualsiasi contesto, dall’ufficio, all’aula, dallo showroom alla sala conferenze».
Le lezioni inizieranno il 4 giugno e le iscrizioni sono ancora aperte. Sono previste 18 ore di aula, in calendario per il 4, 9, 11, 16, 18 e 23 giugno, dalle 18.30 alle 21.30. Sede del corso sarà la sede di R&F (Azienda speciale Ricerca & Formazione), in viale Palmanova 1/3 a Udine. Nelle ore di corso di apprendono e sperimentano le principali tecniche per parlare in pubblico, costruire efficaci argomentazioni di vendita e motivare. Data la natura e l’approccio pratico, «la partecipazione – spiegano gli organizzatori – richiede una solida motivazione a migliorare attraverso il mettersi in gioco e lavorare concretamente sui vari aspetti di volta in volta proposti». Tra le esperienze che il corso offre, un training sull’uso del respiro, della voce e della gestualità e comunicatività del corpo, sulla natura e dinamica delle emozioni nella relazione con l’interlocutore, ma anche sull’organizzazione del discorso e le tecniche narrative e l’uso della tecnologia.

Informazioni sui costi e iscrizioni (con modulo da compilare) su www.ricercaeformazione.it
fax 0432 624253
oppure mail a daniela.morgante@ud.camcom.it (0432.526333).