Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

L’anno scorso ha vinto il libretto degli esami touch: ritorna UpperApp, il festival che premia la creatività degli universitari (e porta stage e borse di studio)

L’anno scorso, per la categoria ‘migliore App pubblicata’ ha vinto il Libretto universitario che permette, gratuitamente, di gestire voti ed esami con statistiche, grafici e informazioni a portata di touch. I due giovani ideatori e realizzatori – Stefano Munarini e Gabriele Bonadiman (del dipartimento di Ingegneria e Scienza dell’Informazione, università di Trento), oltre a una borsa di studio, si sono aggiudicati uno stage retribuito di tre mesi. Ora è online la seconda edizione di UpperApp, il festival che premia la creatività degli universitari.
In palio, oltre a premi in denaro, uno stage retribuito in una delle 12 aziende del network organizzatore e la possibilità di vedere realizzata la propria idea, con la pubblicazione del progetto di App.
UpperApp è stato pensato per valorizzare la creatività e le competenze dei giovani nella progettazione e nello sviluppo di applicazioni per dispositivi mobile, ed è rivolto a studenti e neolaureati che abbiano progetti di App da realizzare, prototipi da lanciare o applicazioni già pubblicate da promuovere. É possibile partecipare da soli o in gruppo, presentando uno o più progetti entro il 15 novembre attraverso il sito: http://www.upperapp.it. L’iscrizione è gratuita.

Due le categorie in competizione: ‘migliore App gratuita pubblicata’ e ‘migliore progetto di App ancora da realizzare’. Novità dell’edizione 2014 l’introduzione di premi speciali in collaborazione con le aziende e gli enti sostenitori dell’iniziativa – Antony Morato, Inail, Itas, MD Discount, Società Sportiva Calcio Napoli – che parteciperanno alla valutazione delle proposte presentate dai giovani talenti italiani del digitale. Oltre alle due categorie della competition, UpperApp 2014 premierà anche App o Progetti riconducibili a specifici filoni tematici: Fashion & LifeStyle, Pubblica Amministrazione Integrazione e cittadinanza attiva, Sport Fitness e Benessere, Banking Economia e Finanza, Retail distribuzione e logistica, Assicurazioni.

L’anno scorso, per la categoria ‘migliore progetto di App da realizzare’, era stata premiata la giovane studentessa Francesca Gaeta (Università di Salerno) che ha vinto la possibilità di vedere realizzata la sua idea: si tratta di Help My Memories- Hemme, una App in grado di archiviare ricordi (materiale audio e video) e destinata a terapisti, medici, familiari e pazienti affetti da Morbo di Alzheimer.

UpperApp_premiazione2013Quest’anno si conferma la formula inaugurata nel 2013 (nella foto la premiazione), che vede il coinvolgimento anche del popolo del web chiamato a decretare i vincitori. La scorsa edizione di UpperApp hanno partecipato 22 università italiane che hanno proposto progetti di 80 giovani talenti. Dei 36 lavori iscritti, il Comitato tecnico (composto da esperti di programmazione mobile, comunicazione, grafica e marketing) ne ha selezionati 11. Attraverso una votazione online, cui hanno partecipato oltre 2.500 persone, sono stati scelti i due migliori lavori in termini di innovazione, utilità, originalità e funzionalità.
Il bando è una iniziativa di due aziende dell’ICT nazionale, Agorà Telematica – società specializzata in web marketing e comunicazione digitale, che realizza soluzioni per mobile app, web design ed e-commerce – e Dedagroup ICT Network, che con 3.300 clienti nel mondo fornisce competenze e soluzioni su misura a banche e istituzioni finanziarie, Pubblica amministrazione e aziende. La capacità di creare network tra università e aziende per favorire una maggiore condivisione della conoscenza e incoraggiare lo scambio di ‘buone pratiche’ è l’idea di base del Dedagroup ICT Network; il festival UpperApp si inserisce perfettamente in quest’ottica e punta ad avvicinare le aziende all’Università, valorizzando le competenze degli studenti e preparandoli al mondo del lavoro.
Il festival è patrocinato da: Scuola Politecnica e delle Scienze di Base – Università degli Studi di Napoli Federico II, Dipartimento di Ingegneria e Scienza dell’Informazione – Università degli Studi di Trento, Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano, Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, Università degli Studi di Salerno, Comune di Napoli.

Per tutte le informazioni e il bando dettagliato del concorso: www.upperapp.it