Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Questa è la open week dell’imprenditoria femminile e giovanile in Veneto (uno su dieci NON ce la fa, un test aiuta a prevederlo. Volete provare qualche domanda?)

Secondo un’indagine a campione svolta sondando chi ha partecipato negli ultimi tre anni a iniziative di formazione e seminari della Regione Veneto, tra chi ha seguito corsi per aspiranti imprenditori circa un terzo (31,6%) ha effettivamente avviato l’attività, un po’ più della metà (57%) è in stand-by e presumibilmente avvierà l’impresa in futuro, mentre un residuo 11,4% ha accantonato il progetto d’impresa. Quasi analoga la percentuale di rinuncia all’attività tra quanti hanno invece frequentato corsi per neoimprenditori (il 10%, a fronte del 90% che proseguono), cioè in quelle situazioni in cui l’impresa era stata avviata da poco.
Ovvio che la crisi ha accentuato la tentazione di mettersi in proprio per sopperire alla mancanza di posti di lavoro: ma per questo, avvertono gli esperti, serve formazione, in modo da lanciarsi nell’avventura con un robusto paracadute.
L’Open Week dell’Imprenditoria femminile e giovanile è in corso in tutta la regione Veneto da ieri, 30 settembre, e durerà fino al al 9 ottobre. Sette giornate dedicate ad aspiranti e neo imprenditori e imprenditrici con un programma di incontri, workshop tematici e consulenze specializzate gratuite anche individuali, dal legale al commercialista, dalle procedure di avvio all’accesso al credito, dagli aspetti giuridici a quelli finanziari, dal web marketing e social media alla tutela di marchi e brevetti. Si può anche fare il test per valutare la propria attitudine all’imprenditorialità, e valutarlo con una psicologa.

Oggi la tappa è stata al palaGeox di Padova. Ieri, nella giornata inaugurale di Vicenza, in prima fila c’erano anche le ex allieve dei corsi di imprenditorialità organizzati dal Comitato per l’imprenditoria femminile della camera di commercio (per i prossimi: imprenditoriafemminile@vi.camcom.it, 0444 994829). Stefania Panebianco e Federica Rigozzo, ad esempio, si sono conosciute per caso, e da lì è nata l’idea di Happy moments, per organizzare feste e fornire tutto il necessario sul modello di negozi che all’estero hanno un notevole successo: «Un’attività da sole non ci sembrava fattibile: in questo modo siamo organizzate, abbiamo anche una stanza dove i nostri figli possono fare i compiti, stare con noi, risolvendo il problema di conciliare famiglia e lavoro», raccontano.
Nucleo 21 (www.nucleo21.org) è un’esperienza di rete ancora più particolare, perché unisce sette imprenditrici che svolgono attività completamente diverse, dallo studio di psicologia e sessuologia agli abiti fatti a mano, dall’avvocata specializzata in diritto di montagna alla ristorazione. Il debutto ufficiale è fissato per il 28 ottobre.

Un’idea per iniziare – a Vicenza lo hanno fatto a decine – è il test di autovalutazione delle attitudini imprenditoriali, uno strumento di autodiagnosi in formato elettronico che tende a identificare le capacità degli individui a essere imprenditori, realizzato con la collaborazione del professor Enzo Spaltro. Il “Delfi” mira a quantificare precocemente alcune dimensioni psicologiche, considerate fondamentali per coloro che cominciano l’attività imprenditoriale, come motivazione al successo, abilità relazionali, gestione dello stress, bisogno di potere e di autonomia, propensione al rischio e creatività.

Alcune domande sono abbastanza prevedibili e si capisce quali aspetti fanno emergere (Mi piace dirigere un gruppo di persone? Posso fare le cose migliori solo se mi trovo in un ruolo di comando?), altre sono più particolari, tutte prevedono diverse sfumature nella risposta (sempre, spesso, a volte, raramente, mai). Eccone alcune:

1) Decido in quali occasioni non sono disponibile per il lavoro, nemmeno per gli imprevisti
2) Quando in un compito il carico è insostenibile, ammetto l’impossibilità di portarlo a termine
3) Cerco di farmi un’idea personale su tutte le cose
4) Nello svolgimento di un compito, non mi lascio influenzare dalle idee degli altri
5) Mi adopero per esprimere e difendere il mio punto di vista
6) Nelle situazioni nuove mi piace agire d’impulso
7) Osservo l’ambiente che mi circonda, sono attento alle immagini, ai rumori, alle luci…
8) Per riuscire nelle cose mi affido ad un “sesto senso”
9) Penso che l’esperienza del passato non sia l’unica cosa a cui fare riferimento
10) Agisco sulla base della convinzione che una componente di azzardo sia essenziale nella vita
11) Mi piace guardare la realtà da diversi punti di vista
12) Mi pongo domande strane, cui do una risposta immaginaria

Come orientamento si può chiedere ai servizi nuove imprese delle Camere di commercio di fare il test, ben sapendo che quello che ne esce non è un verdetto definitivo: «Voglia leggerlo come una preziosa indicazione – è l’avvertenza alla consegna dei risultati – che tuttavia non ha mai la pretesa di essere una verità assoluta e totale, bensì un indirizzo per capire come lei considera le proprie attitudini imprenditoriali in questo momento. Questo test, somministrato in diversi momenti alla stessa persona, dà risultati diversi, e ciò è influenzato dal momento che la persona sta vivendo (che può essere positivo, di difficoltà, sereno, stressante, ecc…). Inoltre le attitudini imprenditoriali, e quindi il risultato del test, variano a seconda di quanta esperienza la persona abbia effettivamente rispetto ai vari fattori sopra elencati, infatti molte variabili/atteggiamenti migliorano solo attraverso l’esperienza».

A essere imprenditori, insomma, si impara.

Per il programma delle prossime giornate e info:
http://imprenditoriafemminilegiovanile.regione.veneto.it
impresa

NETWORK DEGLI SPORTELLI CAMERALI PER L’IMPRENDITORIALITA’ GIOVANILE
BL – Servizio Nuova Impresa Tel. 0437 937140-136
PD – Servizio Nuova Imprenditorialità Tel. 049 8208332
RO – Servizi Start up di t2i Tel. 0425 471067
TV –Sportello Nuova Imprenditoria Tel 0422 595269-261
VE – Servizio Nuove Imprese Tel. 041 8106599
VI – Servizio Nuova Impresa Tel. 0444 994745
VR – Servizio Nuova Impresa Tel. 045 8085805

Servizi nuova impresa:
Servizio Nuova Impresa di Vicenza c/o Fondazione Centro Produttività Veneto- CPV via Eugenio Montale, 27 Vicenza, tel. 0444/994745
Servizio Nuova Impresa di Verona c/o Verona Innovazione Azienda Speciale della CCIAA Corso Porta Nuova, 96 Verona, tel. 045/8085745 e 045/8085827 045/8085744 end_of_the_skype_highlighting
Servizio Nuova Impresa di Padova c/o CCIAA P.zza Insurrezione 1/A Piano terra- Padova, tel. 049/8208190