Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Cercansi talenti creativi per progettare un biscotto da colazione mai visto prima (e non solo)

L’obiettivo è creare un nuovo biscotto che non sia solo da mangiare, ma con il quale si possa giocare o addirittura capace di evocare, con la sua forma, un gioco o un momento di condivisione, divertimento o relax… per iniziare bene la giornata.
È l’ultima chiamata di Desall, la startup che ha base nell’incubatore trevigiano H-Farm e che raccoglie intorno a sé una intera community di creativi: oggi sono circa 50mila, sparsi su 180 Paesi. In questo modo moltissimi giovani, studenti e professionisti provenienti da tutto il mondo hanno potuto entrare in contatto con le aziende instaurando collaborazioni lavorative, e arricchendo il proprio portfolio e curriculum, mentre le imprese, anche quelle piccole e medie, possono rinnovare il proprio processo creativo.

bisco

Diversamente dal solito, sul contest del biscotto c’è un’aria di mistero e il nome dell’azienda committente è top secret: si sa solo che è una realtà di rilievo, italiana.

C’è invece un nome noto, quello di Leroy Merlin, specializzato in bricolage e fai-da-te che fa parte di Groupe Adeo (il 1° nel mercato francese, il 2° in Europa e il 4° nel mondo) dietro a un altro contest: lo scopo di “Light On and Take Care” è trovare proposte innovative per il sistema d’illuminazione del bagno, nelle sue diverse funzioni (dalla cura personale, al trucco, alla rasatura, al cambio dei bambini ecc).

Tutte le informazioni utili sono nel regolamento: ad esempio, è preferita la tecnologia Led rispetto ad altre soluzioni. Il nuovo sistema d’illuminazione avrà come primi destinatari le giovani coppie.

Per partecipare ai due contest è sufficiente iscriversi gratuitamente su Desall.com, completare il proprio profilo e quindi recarsi ai seguenti link: per il biscotto e per la luce.

Occhio anche a quelli ancora in corso: a fine gennaio è stata lanciata la sfida – con Banzai e GialloZafferano – di “smart cooking” per reinventare e rinnovare il modo di cucinare, portando un tocco di nuove tecnologia fra i fornelli. Il termine per l’invio delle proposte è fissato al 31 marzo 2015.

Ancora, ci sono  Elica, azienda leader nel mondo nel suo settore, alla ricerca di un nuovo concept di cappa aspirante per cucina (c’è tempo fino al 20 aprile), e Fabbian, azienda italiana di illuminazione, interessata a mettere a punto il design di una nuova lampada che possa affiancare i due best seller Cubetto e Beluga (fino al 30 aprile).