Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Il frico friulano va in Giappone e in Corea. Missioni Usa, Sudafrica e Canada in partenza (prossime mete delle #aziendeconlavaligia)

Il Frico Friuli va alla conquista dell’Oriente. Sarà uno dei protagonisti della fiera enogastronomica in programma a Tokyo dal 15 al 17 aprile: è la sesta edizione del Wine and Gourmet – Big Sight, che coinvolgerà più di 75mila visitatori e dove sono attesi espositori da oltre venti Paesi: Francia, Germania, Italia, Giappone, Spagna e Sud Africa quelli maggiormente coinvolti. Fra le nuove partecipazioni annunciate quelle da Thailandia e Sicilia, da Georgia e, per l’appunto, Udine; qui, a Magnano in Riviera, la Frico Friuli produce da 20 anni (ma da 60 è nel settore ingrosso formaggi), con un occhio all’innovazione.

frico4
Il frico è prodotto in una serie di formati e confezioni diverse: c’è lo snack 100% formaggio, croccante, monodose a misura di merende e di distributori automatici (e con una conservazione che raggiunge i 12 mesi), iscritto al prontuario annuale celiachia e il secondo piatto sottovuoto, ricetta classica con patate. Vende nei supermercati italiani (Esselunga, Pam e Panorama fra gli altri), ma anche in America e a Londra. Già una decina di anni fa un paio di container avevano raggiunto il Giappone, poi ci si era messa la crisi del cambio con lo yen. DVC00021.JPG Frico in missione Oriente«A ben vedere anche il packaging non era quello ideale: lo abbiamo rivisto come grammatura e anche come immagine, vestendo il frico con i panni di un super eroe più adatto ai gusti» commenta Franco Savio, produttore e leader dell’azienda friulana.

Un super frico, appunto (qui, in inglese, la storia del prodotto. The history of frico per un prodotto molto social (l’azienda è su Facebook con una pagina propria e con i 25mila “frico lovers”). «Per l’azienda si tratta di un’esperienza importante; abbiamo l’opportunità di coinvolgere un mercato all’avanguardia e in continua espansione come quello orientale. Cosa mi aspetto? Di riuscire a conquistare il Giappone e la Corea con la fragranza del Frico made in Friuli Venezia Giulia. I nostri sondaggi verso Oriente erano già stati fatti anni addietro, ma forse a quel tempo il mercato non era ancora pronto; ora, invece, mi aspetto grandi cose».

Esportare in Paesi nuovi richiede organizzazione e standard qualitativi e certificazioni specifiche anche per piccole realtà – nel caso specifico un collaborate molto abile con l’inglese commerciale – e pazienza: «Sono due anni che in Corea organizzano panel di assaggiatori e test», racconta Savio. E poi c’è il fattore dimensioni: «Qui sono abituati a parlare in termini di milioni di confezioni, mentre noi facciamo un passo alla volta». Le trattative sono state avviate a novembre 2013, grazie ai contatti presi durante una precedente fiera; l’attuale missione a Tokyo si svolge in collaborazione con la Camera di commercio di Udine.

Missione Usa e Chicago

Al via gli incontri propedeutici per la missione USA – Chicago. Made in Vicenza – Azienda Speciale della Camera di Commercio di Vicenza, in collaborazione con l’ufficio ICE di Chicago, organizzerà due giornate di incontri individuali gratuiti per le aziende vicentine interessate ad inserirsi nel mercato statunitense.
Gli incontri saranno inoltre propedeutici alla missione imprenditoriale che Made in Vicenza organizzerà negli U.S.A. (Midwest), nel corso del mese di novembre 2015.

A seguito della raccolta degli interessi, verrà fissata un’agenda di appuntamenti individuali (della durata di 30 minuti circa) tra le aziende vicentine ed il trade analyst di ICE Chicago. Durante l’incontro le aziende avranno la possibilità di illustrare l’attività della propria azienda indicando gli obiettivi rispetto al mercato statunitense.
I settori di interesse sono: Attrezzature antinfortunistiche – incluso abbigliamento; Attrezzature e sussidi didattici; Autoveicoli, parti di ricambio ed accessori; Distributori automatici; Ferramenta ed utensileria – incluso minuteria elettrica; Forni industriali; Generatori, gruppi elettrogeni ed impianti di distribuzione; Imballaggi; Logistica; Macchine e attrezzature per ufficio; Macchine ed attrezzature per autofficina, stazioni di servizio e gommisti; Macchine ed attrezzature per l’industria cartaria; Macchine ed impianti per la saldatura; Macchine ed impianti per la verniciatura; Macchine Industria alimentare – escluse macchine enologiche; Macchine lavaggio manufatti Industriali Macchine lavorazione ceramica e argilla; Macchine lavorazione plastica e gomma; Macchine per calzaturifici e concerie; Macchine per circuiti stampati; Macchine per imballaggi; Macchine per industria grafica; Macchine per la lavorazione di fili e cavi; Macchine per movimentazione interna e magazzinaggio; Macchine per pulizia industriale; Macchine per stiro e lavanderia; Macchine utensili lavorazione metalli e robotica; Metallurgia e siderurgia – metalli e prodotti semilavorati ed attrezzature; Motori, trasmissione ed ingranaggi; Oleodinamica e pneumatica; Pompe, valvole, tubature e guarnizioni per uso industriale e minerario; Private Label; Sistemi di controllo di processo; Subfornitura industriale

La partecipazione all’incontro è gratuita. Gli incontri si terranno nei giorni 20 e 21 aprile 2015 presso la sede di Made in Vicenza (Via Montale 27, 36100 Vicenza, 3° piano). Il modulo va compilato entro il 16 aprile 2015.

Rotta su Johannesburg

Padova Promex – Azienda Speciale della Camera di Commercio di Padova, con il supporto dell’Ufficio Ice di Johannesburg e della Camera di Commercio Italo-Sudafricana, organizza dal 23 al 29 maggio 2015 una missione economica in Sud Africa che toccherà le tappe di Johannesburg e Cape Town.

JohannesburgLa missione è rivolta alle aziende interessate ad una prima presa di contatto con la realtà economica sudafricana per degli approfondimenti sulle opportunità di business offerte dal mercato locale.
Per ogni azienda partecipante – selezionata sulla base di verifiche preventive del rapporto prodotto/mercato – sarà fissata un’agenda personalizzata d’incontri con operatori locali preselezionati. Gli incontri verranno organizzati direttamente presso le sedi delle controparti locali. Ogni azienda padovana avrà a disposizione un’auto con autista e un interprete.
Settori: plurisettoriale.
Info sul sito. Per ogni ulteriore dettaglio contattare la dr.ssa Malvina Cerantola (tel. 049 8208323 – e-mail: m.cerantola@pd-promex.it).

Missione Canada

Veneto Promozione, nell’ambito del Programma promozionale condiviso dalla Regione e Unioncamere del Veneto, organizza la Missione economica in Canada (Vancouver e Calgary, 21 – 27 giugno 2015).
L’iniziativa ha l’obiettivo di offrire alle aziende venete una presa di contatto con la realtà economica del Canada occidentale per favorire l’ingresso e il consolidamento delle produzioni venete su questo importante mercato. Le aziende venete saranno selezionate sulla base di una verifica preventiva del rapporto prodotto/mercato. Per ogni azienda veneta partecipante sarà predisposta un’agenda personalizzata di incontri/visite aziendali con operatori locali, preventivamente individuati secondo le esigenze dell’operatore veneto
I settori coinvolti sono: sistema casa (arredamento, illuminazione, complementi e mobili da ufficio); edilizia (macchinari, attrezzature e tecnologie).

DSC02821Si potranno prendere in considerazione anche ditte di altri settori previa verifica con i partner organizzativi canadesi.
La popolazione del Canada Occidentale crescerà di circa il 10% tra oggi e il 2020, soprattutto per effetto di aumentati flussi migratori. Nello stesso periodo si prevede un sensibile aumento sia delle unità residenziali che di quelle commerciali, incluse le costruzioni del comparto ricettivo. L’area di Vancouver, con una popolazione di 2.400.000 abitanti di cui il 53% ha meno di 40 anni, registra un PIL pro capite di quasi 33.000 euro. Calgary, nella Provincia dell’Alberta, ha invece una popolazione di 1.250.000 abitanti e un PIL pro capite pari 59.200 euro. Aree quindi molto ricche, se consideriamo che il PIL pro capite veneto è pari a 29.000 euro.
Partner organizzativo della missione è la Camera di Commercio Italiana in Canada Ovest (Vancouver).

I costi di partecipazione per azienda veneta sono di 5.200 euro che, grazie al 50% di contributo pubblico in regime de minimis della Regione del Veneto e Unioncamere Veneto, vengono ridotti a una quota di partecipazione pari a 2.600 euro + IVA 22% che include studio di fattibilità aziendale; Organizzazione generale della missione e di tutti gli aspetti logistici connessi; Spese di viaggio per n. 1 delegato aziendale (viaggio aereo in classe economica, trasferimenti collettivi, sistemazione alberghiera in camera singola con colazione); Preparazione e realizzazione degli incontri d’affari individuali presso le controparti canadesi; Assistenza di un delegato di Veneto Promozione S.c.p.A. per tutta la durata della missione

Il contributo potrà essere accordato solo ad un numero massimo di partecipanti e criterio determinante per usufruire del beneficio finanziario sarà l’ordine di arrivo delle adesioni definitive.
Per partecipare è necessario trasmettere a Veneto Promozione la documentazione richiesta via fax (041 2526210) o e-mail: info@venetopromozione.it entro mercoledì 15 aprile 2015, info sul sito.
Per ulteriori informazioni: Annalisa Bruscoli – Angela Bisello – Tel. 041 2526240.