Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Il nuovo marketing del marmo e del parquet scommette sui reality e la televisione

Oltre la pubblicità sui media tradizionali e le fiere di settore, i marmisti di Verona scelgono di promuoversi partecipando a un reality. L’iniziativa è di Asmave (associazione marmisti veronesi), consorzio di Volargne di Dolcè, cui aderiscono 60 aziende per circa mille addetti, che da mesi pianifica la partecipazione a “Cambio casa – cambio vita”, in onda con i nuovi episodi da oggi, mercoledì 6 maggio, su La5 di Mediaset, in otto puntate. In una di queste si parlerà della pietra e del marmo veronesi da utilizzare per pavimentazioni, rivestimenti ed elementi di arredo.
«Ci siamo chiesti come promuovere l’utilizzo dei nostri materiali, tramite mezzi di comunicazione innovativi e facilmente fruibili dai potenziali consumatori – dice Leonello Zenatelli, presidente di Asmave – Abbiamo promosso una ricerca che ci ha indirizzato verso la formula del reality. Poi è venuto il momento di scegliere il format giusto. Nella panoramica dei vari contenitori, legati al mondo dell’edilizia, abbiamo identificato quello di maggior successo, seguito da un numero crescente di telespettatori, e abbiamo deciso di prendere contatti».

La trasmissione si occupa della ristrutturazione degli interni di un’abitazione, su proposta dell’interior designer Andrea Castrignano. Protagonista è una famiglia che vuole modificare radicalmente le caratteristiche della propria casa. La puntata si apre con l’incontro dello staff con il cliente fino alla scelta dei materiali, mostrando le demolizioni e i cambiamenti che a mano a mano vengono apportati per arrivare al risultato finale ed alla riconsegna ai proprietari. «Con la nostra iniziativa vogliamo far capire che i pietra e marmo, che lavoriamo, molto spesso considerati delicati e difficili da pulire, in realtà sono tra i più pratici, grazie ai trattamenti impermeabilizzanti e alle moderne tecniche di lavorazione, cui vengono sottoposti», fanno sapere da Asmave.
Il direttivo ha valutato anche i costi dell’iniziativa, ma Zenatelli preferisce non fornire cifre: «L’impegno di spesa che andremo a sostenere, peraltro non indifferente, è a carico del consorzio. Ringraziamo le aziende che si sono offerte di occuparsi della fornitura dei materiali a un costo agevolato permettendoci di proseguire con il progetto».

Intanto, a Cappella Maggiore, provincia di Treviso, la giornata di formazione per professionisti dell’arredo alla Garbelotto ha scelto come madrina l’architetto e designer Paola Marella, volto noto di Real Time. Con lei anche Giorgio Tartaro, conduttore ed autore di programmi tv. Nella nuova sede avveniristica e con tanto di sala multimediale, si sono alternati esperti (come Stefano Berti, ricercatore all’Istituto per la valorizzazione del legno e delle specie arboree del Cnr) e squadre di posatori che hanno mostrato in diretta tecniche come la “spina di pesce”.

A seguire il talk show sull’importanza delle ristrutturazioni nelle compravendite. «Siamo un’azienda alla quarta generazione, che crede nel Made in Italy totale per la produzione – spiega l’ad Renza Altoè Garbelotto – Oggi le vendite ci portano anche in nuovi mercati che vanno dalla Turchia alla Cina fino a Dubai». E la televisione ha un richiamo non trascurabile: «Abbiamo fornito i pavimenti per alcune trasmissioni di Sky, il nome dell’azienda compariva nei titoli di coda, e abbiamo collaborazioni con ADA Channel, l’emittente televisiva interamente dedicata al mondo dell’abitare. Il riscontro è buono».

DSC_8717

(questo post è stato scritto a quattro mani con la collega Valeria Zanetti. Grazie!)