Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

L’azienda delle stufe che trasforma il budget dei regali di Natale in borse di studio per 10 giovani disoccupati all’estero

In una azienda che ottiene dall’export oltre il 70% del proprio fatturato, un’esperienza di lavoro all’estero viene considerata estremamente importante. Alla MCZ Group, azienda di Vigonovo di Fontanafredda (Pordenone) leader nel settore del riscaldamento domestico e della cottura da esterni, si è scelto di destinare a un’iniziativa di responsabilità sociale l’intero budget tradizionalmente destinato ai regali di Natale per clienti e fornitori. Il progetto si chiama “Job Creation”, è sostenuto da Eures (qui la pagina per chi cerca lavoro), il servizio della Commissione europea per la mobilità professionale, ed è alla sua quarta edizione. Si tratta di un concorso per assegnare 10 contributi a giovani disoccupati che intendano vivere la loro prima esperienza di lavoro all’estero.

Screen Shot 11-17-15 at 12.28 PM

Un elemento chiave per arricchire il proprio curriculum, ma a volte sono proprio le difficoltà economiche a bloccare i giovani dall’intraprendere questo tipo di esperienze. Le sovvenzioni di “Job Creation” – che ammontano a 2.500 euro l’una – potranno costituire un contributo iniziale per affrontare le prime spese, come viaggi, affitto, corsi di lingua o altro.

jobcreation
MCZ Group non è nuova a questo tipo di iniziative. Ormai da diversi anni la Spa ha sposato la filosofia della responsabilità sociale e ha scelto il lavoro come tema chiave su cui intervenire. Oltre al sostegno alle cooperative sociali del territorio e al finanziamento di corsi di formazione per disoccupati, con “Job Creation” sono state già erogate 20 borse di studio a brillanti neo-laureati provenienti da tutta Europa, che sono partiti per un’esperienza professionale internazionale.

All’iniziativa potranno concorrere giovani disoccupati, diplomati o laureati, tra i 18 e i 30 anni, residenti in uno dei 28 Paesi della UE, ma anche in Norvegia, Islanda, Lichtenstein, Svizzera. Per partecipare è necessario inoltre essere alla prima esperienza di lavoro all’estero e avere già in mano una concreta offerta di lavoro da parte di un’azienda europea o extra-europea. I consulenti Eures, presenti in tutto il territorio europeo, si impegneranno nella diffusione dell’iniziativa e saranno disponibili per fornire suggerimenti e consigli ai candidati durante la ricerca dell’offerta di lavoro.

La domanda di partecipazione al concorso va presentata esclusivamente via raccomandata A/R entro il 31 dicembre 2015. Il bando e le modalità di candidatura si possono consultare al sito www.yourfire.com.

logomcz“L’interesse che la nostra piccola iniziativa ha suscitato e l’entusiasmo dei 20 vincitori delle precedenti edizioni sono per noi l’incoraggiamento più grande per riproporre il progetto”, spiega il presidente dell’azienda Giacomo Zanette. “Ci piace trasmettere un segnale di ottimismo, che stimoli i giovani a darsi da fare anche in un periodo in cui la crisi economica sembra eliminare ogni tipo di sogno o di prospettiva professionale. E’ proprio in momenti come questi che le imprese dovrebbero investire in attività capaci di creare valore sociale”.