Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Professione libraio: un corso in partenza e le storie di chi ha realizzato il sogno

Ilaria Durigon ha aperto Lìbrati, la libreria delle donne di Padova: un posto dove i libri sono tutti (o quasi) scritti da donne, spaziando fra narrativa, arte, poesia, saggistica, libri senza stereotipi dedicati ai bambini, manualistica dedicata al vivere bene e tante altre idee. E poi c’è Sara, che ha aperto la libreria per bambini “Soffiasogni” ad Albano laziale, Maura che ha lavorato in diverse librerie e ora è responsabile commerciale di Minimum fax, Marco e Alessandro che a dicembre hanno aperto una libreria a Modena.
Sono alcune delle storie di chi, a dispetto della crisi, è riuscito a realizzare il suo sogno; storie di allievi del Corso di Alta formazione in “Gestione della Libreria” organizzato dalla Sli, Scuola librai italiani, giunto quest’anno alla 10a edizione. C’è tempo fino al 29 febbraio 2016 per presentare domanda, mentre i dati dicono che il mercato del libro in Italia torna positivo, dopo cinque anni. Secondo l’Ufficio studi dell’Associazione italiana editori (Aie) torna a crescere, a sorpresa, la lettura di libri di carta (+0,7%), mentre cala quella legata ai prodotti digitali. Tre quarti degli italiani comprano i libri in libreria, e quelle indipendenti registrano nel 2015 un segnale positivo, seppur lieve: il loro peso si attesta intorno al 31% contro il 41,2% delle grandi catene.

librai

Il corso, che che si svolgerà a Roma da marzo a luglio 2016, è istituito da Scuola Librai Italiani e Università Ca’ Foscari di Venezia – Dipartimento di Management. E’ rivolto a:

  • laureati che hanno interesse e motivazione a lavorare nel mondo dell’editoria e della
    distribuzione e vendita dei libri.
    Per essere ammessi alle selezioni sono richiesti:
    – diploma di laurea in qualsiasi disciplina, conseguito in Università di Paesi dell’Unione Europea;
    – predisposizione al lavoro in team;
    – motivazione ad intraprendere la professione di libraio o all’inserimento occupazionale in aziende
    che operano nel settore dell’editoria e della distribuzione del libro;
    – conoscenza dei principali strumenti ed applicazioni informatiche.
  • diplomati – in numero massimo di 10 – che hanno interesse e motivazione a lavorare nel mondo
    dell’editoria e della distribuzione e vendita dei libri.
    Per essere ammessi alle selezioni sono richiesti:
    – diploma di istruzione secondaria superiore, conseguito in Istituti scolastici dell’Unione Europea;
    – predisposizione al lavoro in team;
    – motivazione ad intraprendere la professione di libraio o all’inserimento occupazionale in aziende
    che operano nel settore dell’editoria e della distribuzione del libro;
    – conoscenza dei principali strumenti ed applicazioni informatiche

librai3
I requisiti saranno oggetto di valutazione in fase di selezione. Il corso è strutturato in 6 aree tematiche, con parti di specializzazione sul ruolo di libraio o direttore di libreria, che prevedono forme integrate di:
– attività didattica frontale;
– partecipazione a eventi e fiere relativi al mercato;
– stage presso librerie;
– project work;
– ricerche di mercato, progetti individuali;
– apprendimento individuale;
– verifiche scritte intermedie.

I principali contenuti nelle singole aree sono: Analisi del mercato del libro (Le caratteristiche, gli attori, le tendenze e le particolarità del mercato del libro, le associazioni); Competenze gestionali di base (Principali aspetti della gestione strategica, di mercato, economico-finanziaria, organizzativa e di gestione delle risorse umane); Lo spazio della libreria (Costruzione di ambiente e atmosfera, definizione degli assortimenti, relazioni con i fornitori, attività di promozione, infrastrutture e soluzioni tecnologiche, il sistema informativo della libreria); Libri e mondo digitale Nuove trasmissioni del sapere (ebook, contenuti digitali, prodotti non book di cross-selling e servizi ad alto valore aggiunto); L’innovazione commerciale (La libreria e il suo territorio; la collaborazione con i lettori, le scuole, gli attori culturali e le biblioteche; esperienze associative e alleanze strategiche, reti di imprese); Progettazione della libreria (Processo operativo di progettazione di una libreria alla luce delle continue evoluzioni del mercato del mercato del libro e delle nuove competenze che caratterizzano il ruolo del libraio moderno).

L’inizio del Corso è fissato al 14 marzo 2016 e il termine al 1° luglio 2016, data in cui avverrà la consegna pubblica degli attestati finali. I giorni di lezione in aula si intendono a tempo pieno (ore 9.00-17.00).
La durata è di quattro mesi circa. Durante il corso verranno effettuate delle lezioni on line. A maggio è prevista la
partecipazione attiva degli allievi al Salone del Libro di Torino in collaborazione con i principali editori nazionali e la visita al magazzino di distribuzione di Messaggerie Libri a Stradella. Il corso termina con un esame finale: tutte le informazioni e i costi (2.200 euro più Iva) nel bando. Il corso è a numero chiuso: il numero di ammessi è stabilito tra un minimo di 18 e un massimo di 30 partecipanti. La graduatoria di merito sarà pubblicata il 7 marzo 2016 sul sito www.scuolalibraitaliani.org.