Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Tecnico superiore per il settore arredo: il nuovo ITS nasce in Friuli (primi test a metà luglio, c’è posto per 26)

Il Legno-Arredo è un settore strategico, dinamico, che vuole guardare con rinnovata fiducia al futuro. Per affrontare le sfide della competizione globale il comparto ha davvero bisogno di quelle professionalità altamente specializzate che la Fondazione ITS – Istituto Tecnico Superiore nuove tecnologie per il Made in Italy – intende formare con l’attivazione a Udine, a partire da settembre, di un corso biennale per ‘tecnico superiore di processo, prodotto, comunicazione e marketing per il settore arredo’: una figura multidisciplinare a 360 gradi con competenze tecniche, commerciali e relazionali anche in ambito internazionale.
La presentazione dell’iniziativa è stata ospitata a palazzo Torriani; con Fondazione ITS Confindustria Udine, Unindustria Pordenone e Federlegno-Arredo.

Senza dida 1

Matteo Tonon, presidente di Confindustria Udine, ha espresso piena soddisfazione “per l’avvio di questo nuovo percorso che è frutto di una grande volontà di partenariato tra pubblico e privato con il coinvolgimento di molte aziende e di diverse categorie della Regione. Questo corso biennale fornirà competenze di altissima specializzazione ad un comparto che ha indubbiamente sofferto, ma che ha imparato a ‘riguardare’ al futuro. Ad oggi, infatti, il settore è ancora importante per l’economia del Friuli Venezia Giulia, dando occupazione a circa 20mila addetti sul territorio regionale in oltre 3mila imprese, pesando per 1,5 miliardi di euro sul PIL regionale”.

Dal canto suo, Ester Iannis, direttore della Fondazione ITS, ha parlato di progetto ambizioso, anche per quanto riguarda la didattica, che nasce dall’alleanza tra i soggetti del territorio. “E’ un’iniziativa a respiro regionale, come dimostra l’attenzione con cui Confindustria Udine e Unindustria Pordenone hanno seguito questo percorso, che, peraltro, non si sarebbe mai potuto realizzare senza il supporto della regione FVG”.

“La Regione FVG vi ha investito – ha commentato Loredana Panariti, assessore regionale al Lavoro, formazione, istruzione, pari opportunità, politiche giovanili, ricerca e università – perché alla base c’è l’idea che l’istruzione tecnica superiore svolga un ruolo importante nell’offerta formativa regionale. Da parte mia, c’è soddisfazione, ma anche fiducia che l’ultimo arrivato tra i dieci corsi ITS attivati in FVG possa generare ottimi risultati, forte della collaborazione ed anche del coraggio dei soggetti promotori”.

Franco di Fonzo, capogruppo Gruppo Legno, mobile e arredo di Confindustria Udine e presidente di ASDI Cluster Arredo, ha poi manifestato il pensiero delle aziende del territorio: “Abbiamo bisogno di crescita professionale, perchè le aziende del Distretto hanno cambiato pelle e si sono evolute”.

Carlo Piemonte, direttore di ASDI Cluster Arredo, ha quindi fornito alcuni dati sul peso del comparto: “Il settore legno-arredo, che rappresenta, con un 1,4 miliardi di euro, la prima voce dell’export FVG, è un pilastro della nostra economia occupando il 18,3% del personale impiegato in FVG nella manifattura. E’ la Regione in cui questo valore è più alto in tutta Italia”. Piemonte ha altresì annunciato l’istituzione di due borse di studio da parte della rete di imprese artigiane ‘Make my Design’, con iscrizione gratuita al corso biennale, in memoria dell’imprenditore Fabrizio Mocchiutti, recentemente scomparso.

Il numero massimo di partecipanti per corso è stato fissato in 26 ragazzi. Requisito di ammissione è il possesso del diploma di scuola secondaria superiore. I primi test di ingresso si terranno il 14 e 15 luglio – e seconda battuta il 15 e 16 settembre -, previa presentazione delle domande rispettivamente entro venerdì 11 luglio (e, lunedì 11 settembre).

Dal biennio di lezioni uscirà un diplomato di Tecnico Superiore 5° livello del quadro europeo delle qualifiche EQF pronto per promuovere i prodotti del made in Italy sulla base della conoscenze acquisite durante le lezioni.
La formazione in aula e in laboratorio, che si terrà al Liceo Artistico Sello di Udine, sarà integrata con attività di studio e ricerca in azienda (oltre 600 ore delle circa 2mila complessive), al fine di costruire una solida e aggiornata preparazione non accademica, a stretto contatto con il mondo delle imprese. Un tassello importante per il settore trainante del legno arredo che consentirà di inserire nelle aziende professionalità altamente qualificate migliorando la capacità di penetrazione sui mercati internazionali unendo le esperienze di ITS Malignani, Catas e imprese.