Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Fai la raccolta differenziata e hai lo sconto dal parrucchiere, in pizzeria, al bar o al museo (buone idee da esportazione)

L’inaugurazione è domani, venedì 13 gennaio. A Feltre, provincia di Belluno, debutta il “riciclatore incentivante”. In sostanza, differenziando correttamente i rifiuti e portandoli in un apposito contenitore, i cittadini non soltanto compiranno una buona azione per l’ambiente, ma saranno anche ricompensati in maniera facile e diretta.  Sarà sufficiente gettare nell’eco-compattatore bottiglie di plastica Pet, tappi di plastica, lattine in alluminio e scatolame in acciaio rigorosamente separati per frazione merceologica. In cambio del rifiuto, il riciclatore incentivante permetterà all’utente di scegliere, grazie al sistema touch screen, quale sconto o coupon ottenere come premio da spendere nelle attività convenzionate, a seconda della tipologia di negozio prescelto che si trova nel territorio comunale (es. ristorante, pizzeria, bar, farmacia, supermercato ecc).

feltre4

I coupon/sconti/premi sono specifici e personalizzati con il marchio dell’attività commerciale aderente, stampati su carta termica e quindi facilmente riconoscibili da eventuali fotocopie. Hanno la semplice funzione di fidelizzare, cioè attrarre il cittadino/consumatore/cliente verso il punto vendita diventando così una forma pubblicitaria di marketing alternativa.
feltreUno strumento che si traduce in più risultati: si migliora ulteriormente la raccolta differenziata, si minimizza il volume dei rifiuti attraverso la riduzione di volume, si premiano gli utenti più virtuosi e si incentiva il commercio locale.

Non solo: è anche un metodo di promozione per la città, perché attraverso il pannello touch installato in macchina si possono mandare foto, video, ecc quando la macchina non lavora. Il Comune ha appena concluso il “rebranding” della località con un nuovo logo, un video promozionale, nuovo sito.

riciclofeltre
Il Comune di Feltre è certificato EMAS e ISO 14001 e l’amministrazione comunale si è data un programma ambientale che tra gli obiettivi ha quello di mantenere la percentuale di raccolta differenziata attorno a quota 80% (oggi siamo all’82%).”Acquistare riciciclando” è un passo ulteriore per raggiungere un altro importante traguardo: il miglioramento della qualità del rifiuto conferito ed in particolare degli imballaggi in plastica e delle lattine in alluminio.

Il cassonetto intelligente, che legge la tessera sanitaria di chi deposita, è prodotto in Veneto dalla Eurven, sede operativa a Trevignano (Treviso), da un decennio specializzata nel trasferire in Italia forme di economia circolare. L’azienda lavora  nella ricerca, progettazione e produzione di sistemi per la riduzione del volume dei rifiuti, e a seconda delle esigenze dei clienti (amministrazioni comunali, ma non solo) sviluppa sistemi per migliorare la raccolta, anche con il sistema di incentivazione.

foto-schermo-touchscreen-con-categorie-merceologicheIl primo contatto con Feltre è stato tre anni fa, quando l’amministrazione ha iniziato a studiare la questione. “Crediamo che l’installazione di eco-compattatori sul territorio potrà dare ulteriore contributo alla raccolta differenziata; il sistema premiante mette inoltre il cittadino al centro di un circolo virtuoso che contribuisce anch’esso al miglioramento della qualità del rifiuto differenziato. A una azione, il riciclare, segue una ricompensa. Quello che abbiamo fatto non è stato semplicemente acquistare un macchinario, ma costruire un progetto completo” spiega Adis Zatta, assessore comunale (ricordate la sua storia? Dalla malga alla laurea).

A tutte le attività commerciali di Feltre che hanno accolto la proposta dell’Amministrazione Comunale entro il termine fissato non è stato richiesto alcun contributo. Tutte le attività convenzionate ricevono dal Comune una vetrofania riportante il nome del progetto. Nella fase di lancio dell’iniziativa si prevede l’erogazione di un “coupon sconto” ogni 10 pezzi conferiti scelti tra bottiglie in plastica, lattine in alluminio e scatolame in acciaio. Successivamente il numero di conferimenti potrà variare.
Ogni esercizio commerciale aderente potrà autonomamente stabilire e regolamentare l’effettivo “valore” del buono utilizzabile presso la propria struttura e variarlo in qualsiasi momento (ad esempio 10 coupon =10% sconto su acquisti, minimo…., non cumulabile o altro ancora).

feltre2L’eco-compattatore acquistato a Feltre è dotato di tre bocche di conferimento, monitor touch screen, kit per l’emissione dell’incentivo e controllo da remoto della macchina.
Inoltre passando la tessera sanitaria è possibile “chiedere” il rilascio di ecopunti che l’amministrazione sta valutando di valorizzare: potrebbe esserci uno sconto a fine anno sulla sulla tariffa ambientale. Allo studio c’è perfino un ulteriore circuito premiante, quello per ottenere ricariche di cellulari.

Fra le varie attività – oltre una cinquantina – che hanno aderito vi sono pizzerie, ristoranti, farmacie, tabacchini, parrucchieri, servizi per l’informatica, alberghi, librerie, ricambi auto: a Feltre, con i rifiuti, si potrà farsi fare un trattamento ai capelli o comprarsi un libro. La macchina prevede perfino l’offerta museale: ogni due coupon sconto (pari a venti conferimenti) si avrà diritto al biglietto ridotto anziché intero.

Come a dire: meno rifiuti, più cultura.

 

 

  • Adis |

    Grazie mille per l’attenzione!!!

  Post Precedente
Post Successivo