Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Il dopo voucher di Jesolo: pronta la prima app che taglia la burocrazia dei contratti a chiamata

Una applicazione “inventata” da Confcommercio Jesolo, che taglia drasticamente i tempi burocratici per le assunzioni a chiamata nell’era del dopo voucher. L’iniziativa interessa centinaia di imprentori e potenzialmente migliaia di lavoratori, e Ascom intende poi proporla a livello nazionale. Si tratta della prima app di questo tipo in Italia:

Dopo una prima sperimentazione, nella settimana di avvio Confcommercio ha registrato già 120 aziende che hanno deciso di farne uso, per un totale di oltre 200 chiamate mirate a ricevere informazioni. La relaizzazione è Syscon, software house di San Donà.

jesolo2

 

L’Ascom vuole così tagliare i tempi della burocrazia per i contratti a chiamata. Una rivoluzione, quella attuata dall’associazione dei commercianti per tutti gli associati (con servizio paghe attivato), destinata a fare scuola anche a livello nazionale.

jesolo4
Con un “click”, anche dallo smartphone e iPhone, “adesso è possibile inviare la comunicazione di  “chiamata” alla Direzione Territoriale del Lavoro – spiegano in sede – senza compilare moduli, sentire consulenti, inviare email, insomma, eliminando tutti i tempi burocratici, ancora più “fastidiosi” durante il periodo estivo, quando il lavoro aumenta, a volte il meteo è imprevedibile e c’è la massima necessità di potere disporre dei lavoratori in tempi brevi”.

“Soprattutto in questo momento, con l’impossibilità di disporre del sistema dei voucher – spiega il presidente di Confcommercio San Donà-Jesolo, Angelo Faloppa – il contratto a chiamata è diventato il modo più efficace per poter gestire momenti di lavoro imprevedibili. Pensiamo, ad esempio, ai chioschi in spiaggia, il cui lavoro è spesso condizionato dal meteo; oppure i ristoranti che possono ricevere prenotazioni in più rispetto al previsto, all’ultimo minuto. Tutte situazioni che richiedono velocità di decisione, ma anche di risposta da parte degli organi preposti”.

Ad oggi il contratto a chiamata prevede la comunicazione alla Direzione Territoriale del Lavoro per ogni “chiamata” (quindi anche per la stessa persona) e relativa interruzione del rapporto. Ad esempio per l’avvio del rapporto il venerdì, per la conclusione la domenica sera ci deve essere la compilazione di un apposito modulo da inviare via posta certificata Pec all’organo preposto.

jesolo6“Con questa applicazione – continua il delegato di Jesolo per Confcommercio, Alberto Teso – tutto questo non serve più perché, cliccando sul nome della persona che già inizialmente era stata assunta, viene inviato il documento già compilato, all’organo preposto, con la sola necessità di aggiungere la data di inizio e di termine della “chiamata”. In pratica vengono azzerati i tempi burocratici, oltre che evitare di compilare ogni volta un modulo”. In pochi secondi è possibile adempiere agli obblighi”.

Una applicazione rivoluzionaria, studiata dagli uffici di Confcommercio San Donà-Jesolo e disponibile fin da subito. In questi giorni si sta completando la fase di sperimentazione con alcuni esercizi presi a campione tra albergatori, gestori di chioschi, bar e negozi. “Il sistema ha funzionato alla perfezione – conclude Faloppa – con grande soddisfazione di chi l’ha provata. Ora sarà disponibile per tutti”.

La nuova app è a disposizione gratuita per tutti gli associati di Confcommercio con servizio paghe nella stessa associazione.

Per ulteriori informazioni: info@confcom.it.