Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Così le imprese investono sul lavoro nell’occhiale, per i giovani e per chi è già in azienda – Un accordo e un Open day

In Veneto, tra il Cadore e l’Alto Trevigiano, si concentra l’80 per cento della manifattura italiana dell’occhialeria. Il distretto dell’occhiale, che in Veneto ha le sue origini storiche e oggi arriva a contare 400 imprese con oltre 12mila addetti, è uno dei punti di forza del “made in Italy” e sta vivendo una stagione di grande sviluppo tecnologico.

Le previsioni di crescita del mercato mondiale, infatti, stimano che nell’arco di 5 anni il fatturato incrementerà di almeno del 50 per cento, passando dagli 82 miliardi odierni ai 128 previsti. Ma crescita e sviluppo tecnologico delle aziende rischiano di incepparsi, se il settore non sarà in grado di reperire figure tecniche specializzate, capaci di accompagnare i processi di innovazione, ricerca, applicazione tecnologica e di marketing che caratterizzano il sistema produttivo mondiale e veneto.

Un nuovo protocollo d’intesa mette insieme pubblico e privato per realizzare percorsi formativi per lo sviluppo delle competenze dei lavoratori occupati nelle imprese del settore dell’occhialeria – che nel Veneto  concentra oltre l’80% della produzione del comparto – e dei giovani che intendono inserirsi.

Lo hanno firmato a Venezia la Regione del Veneto – Assessorato all’Istruzione alla Formazione, al Lavoro e Pari opportunità guidato da Elena Donazzan – e Anfao – Associazione Nazionale Fabbricanti Articoli Ottici, in rappresentanza dell’intera filiera produttiva dell’occhialeria italiana. L’intesa nasce dalla lunga e consolidata collaborazione tra i due soggetti, con la Regione del Veneto che riconosce all’occhialeria un ruolo  trainante per l’economia e l’occupazione dell’intero territorio.

711-2019-firma-protocolli-vitaloni-donazzan

I precedenti riguardano  un primo accordo con l’Ente Bilaterale Occhialeria nel 2013 e il protocollo con Anfao del 2016. Complessivamente i due interventi hanno visto la realizzazione di circa 400 corsi a cui hanno partecipato oltre 3mila persone. In particolare, nello scorso triennio sono state coinvolte oltre 100 aziende del settore di varie dimensioni per più di 3.800 ore di attività di formazione, workshop e consulenza erogate dalla capofila Certottica e dal partner Reviviscar). Ora,  sempre nel solco del Fondo Sociale Europeo, si è deciso di strutturare un nuovo accordo che ha come obiettivo finale lo sviluppo continuo del settore attraverso la crescita delle competenze delle risorse umane.

711-2019-presentazione-protocollo-anfao-palazzo-mocenigo
Oggetto del nuovo protocollo è il finanziamento di un progetto strutturale di formazione per il mondo dell’occhialeria rivolta al personale delle aziende e ai giovani che vorranno inserirsi nel comparto garantendo il turn over e apportando competenze aggiornate e innovative in un mondo che vede un repentino sviluppo tecnologico in atto, tale da ridefinire il modo di pensare al lavoro e al ruolo del lavoratore. L’elevato apporto di sistemi digitali intelligenti e interconnessi sta di fatto aumentando la precisione in sistemi produttivi  sempre più complessi, in un settore in cui ricerca e tecnologia applicata, rispetto delle normative per la salute e sicurezza si uniscono al valore aggiunto della moda e del design.

E al centro del cambiamento sono  le persone, di cui occorre valorizzare le competenze e il contributo individuale, a prescindere dalle dimensioni aziendali. Verranno messi in campo oltre 4.600 ore di interventi variamente combinabili in base alle esigenze delle aziende di aggiornare le competenze del proprio personale su diverse tematiche, dal web marketing all’e commerce, dall’internazionalizzazione a industria 4.0, e una dozzina di percorsi formativi, completati da specifico tirocinio aziendale, per specializzare i nuovi profili tecnici che le imprese attualmente faticano a trovare e per preparare giovani professionalità esperte del prodotto e dei processi che contraddistinguono e valorizzano il settore. I percorsi tendenzialmente prenderanno avvio nel mese di luglio 2019 e proseguiranno fino al 2021.

Intanto, partirà a ottobre la sesta edizione dell’ITS-Academy in Design e Tecnica dell’Occhiale, biennio di formazione post diploma promosso grazie alla sinergia con la Fondazione COSMO, che ogni anno ribadisce e rafforza il legame sinergico con il Distretto in cui si inserisce: sabato 18 maggio alle 15 l’Area Formazione di Certottica aspetta tutti gli interessati all’OPEN DAY che avrà luogo nella sede di Longarone (Z.I. Villanova, 7).

its-2019-5964

Sono 1.200 le ore di formazione in aula che caratterizzano l’Academy, completate da 800 ore di tirocinio suddivise nei due anni: ad illustrare il percorso saranno i diretti protagonisti, a cominciare dagli stessi allievi ed ex allievi, ma anche i docenti e le aziende dell’occhialeria, prima fonte alla quale Certottica attinge per un confronto puntuale e per soddisfare le esigenze del mercato.

Gli ITS rappresentano – per durata e articolazione – una sorta di ‘politecnico’ con un’offerta formativa specializzata: questo percorso getta, infatti, solide basi per diventare un Product Manager Junior per il mondo dell’eyewear, figura che può inserirsi con competenza nelle aree aziendali che si occupano della gestione di un occhiale o di una linea di occhiali, coordinandone tutte le fasi, dalla progettazione alla vendita. Il Product Manager è oggi la figura a cui un numero sempre maggiore di aziende manifatturiere si affida per il successo di un prodotto specifico: oltre l’80% dei diplomati delle passate edizioni hanno trovato un’occupazione stabile.

Chiaramente, l’Academy non è riservata solo ai ragazzi freschi di diploma, ma può fornire una marcia in più a chi ha già conseguito una laurea o a chi opera già nel settore.

Per saperne di più, Certottica vi aspetta sabato 18 a Longarone: le selezioni, invece sono fissate al 24 settembre 2019.

Open day “Academy in Design e Tecnica dell’occhiale”

ITS  “EYEWEAR PRODUCT MANAGER JUNIOR”

Sabato 18 maggio 2019 ore 15.00

Certottica – Longarone (BL) Z.I. Villanova 7/A