Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Questi studenti hanno inventato il cuscino intelligente e sostenibile, imbottito di lana di legno riciclata, che fa bene alle cervicali

È Life Pillow, un articolato e completo progetto d’impresa per un cuscino intelligente e sostenibile, il vincitore dell’edizione 2019 della Fiera Impresa In Azione per il Friuli Venezia Giulia. A realizzarlo, L’ITSE Cecilia Deganutti di Udine, con le classi 4° D R.I.M., 5° A A.F.M. e 5° B S.I.A, docente coordinatore la professoressa Tiziana Tibalt ed esperto aziendale, che li ha accompagnati, Raffaele Pizzoferro.

life-pillow-deganutti-foto-stand

Life pillow è un cuscino unico che, grazie alla sua forma, sostiene il capo evitando di sovraccaricare la zona cervicale, realizzato in tessuto morbido traspirante, imbottito di lana di legno di abete.

I tessuti derivano da scarti di produzione altrimenti destinati a rifiuto, per un prodotto finale sostenibile. La lana di legno viene fornita da un’azienda del territorio e ha la capacità di adattarsi alla forma desiderata, garantendo freschezza e comodità. La tipologia di distribuzione prevede l’e-commerce con consegna a domicilio nei paesi indicati sul sito web o con ritiro all’’ITSE “C. Deganutti”.

vincitori-life-pillow

Dieci le classi (e i progetti d’impresa presenti), con 132 ragazzi delle province di Udine e Pordenone che, sotto il porticato dell’ente camerale in piazza Venerio a Udine, hanno presentato a una giuria di esperti le idee d’impresa realizzate durante l’anno. Tutto secondo il programma promosso da Junior Achievement Italia, dedicato all’educazione economico-imprenditoriale nella scuola, e sviluppato in Fvg grazie alla partnership con la Camera di Commercio di Pordenone-Udine.

La premiazione è avvenuta giovedì 23 maggio al culmine di una giornata ricchissima, tutta all’insegna dell’imprenditorialità e dello spirito d’iniziativa degli studenti.

Il team vincitore con Life Pillow “volerà” ora alla competizione nazionale, in programma a Milano il 3 e 4 giugno per contendersi il titolo di Migliore Impresa JA 2019, che rappresenterà l’Italia alla JA Europe Company of the Year Competition a Lille il prossimo luglio.

Gli altri premi JA della giornata sono stati quelli messi in palio dalla Glp, studio ai vertici internazionali in materia di proprietà intellettuale, e da Fedex, una delle principali società di trasporto specializzata in spedizioni espresse, e sono andati rispettivamente a Remember JA del Deganutti, il dispenser intelligente di medicine, e a Sunflower, lo speciale pannello solare orientabile del Ceconi.

ITSE CECILIA DEGANUTTI: RememberMA.JA per MemoryAll (docente coordinatore: Prof.ssa Elena Del Priore, Esperto d’azienda: Dott. Maria Giovanna Paulitti) nasce dall’idea di una studentessa: andando a trovare la nonna, ha notato la presenza di molti medicinali e si è posta il problema della sicurezza nell’assunzione. Il gruppo ha quindi progettato un particolare portapillole. MemoryAll, in materiale plastico, ha una base con alloggiati i componenti elettronici e all’esterno un display. Sulla parte superiore, un cilindro suddiviso in scomparti contiene le compresse. All’ora stabilita lo scomparto con il medicinale da assumere ruota verso uno sportello, che aprendosi automaticamente permette l’assunzione del farmaco. Il dispositivo emette un segnale sonoro e luminoso.

deganutti

IPSIA GIACOMO CECONI UDINE: Sunflower Ceconi Impresa JA, (docente tutor prof. Giorgio Marega, Dream Coach Stefano Ritella) funziona proprio come un girasole, i pannelli solari ideati dai ragazzi del Ceconi presentano diversi vantaggi rispetto ai normali sistemi. Utilizzano un unico motore anziché due, garantiscono per tutto il giorno l’angolo di incidenza dei raggi solari maggiormente favorevole per un massimo rendimento, consentono il montaggio su un tetto piano o su una falda del tetto orientata a sud oppure ancora su di un telaio tipo tettoia. Il sistema Sunflower consente una più facile integrazione architettonica negli edifici, garantisce maggiore robustezza meccanica e ha un costo di acquisto, installazione e manutenzione minore rispetto ai sistemi tradizionali.

premio-fedex

Sono stati conferiti eccezionalmente due ulteriori premi speciali, uno per il miglior team intraprendente a Esc JA, un servizio di consulenza strategica per migliorare l’innovazione delle Pmi, ideato dall’Ite Marchesini–Isis di Sacile e Brugnera, e l’“impact award” a Eco Ja dell’Uccellis di Udine, una borraccia in vetro 100% ecosostenibile e protetta da una guaina coloratissima, realizzata con materiali di scarto della produzione di mobili.

Nel dettaglio, l’Ite Marchesini – Isis SACILE E BRUGNERA ha messo a punto Esc JA (Coach: Dr. Fabrizio Rondo, Docente coordinatore: prof.ssa Laura Peruch, Docente associato: prof.ssa Denise Coloricchio). Esc offre consulenza strategica per supportare le pmi e le startup del pordenonese e del trevigiano nei processi di innovazione e progettazione di nuovo business. L’idea parte da un’analisi che ha portato gli studenti a capire che le piccole imprese sono consapevoli della necessità di innovare, ma spesso non possiedono metodologia o professionalità per analizzare il proprio modello di business e individuare cambiamenti utili. La consulenza di Esc utilizza il Business Design in quattro fasi: mappatura; analisi; formulazione; implementazione, quest’ultima con la redazione del piano strategico e linee guida per il raggiungimento degli obiettivi.

menzione-team-intraprendente

Invece l’EDUCANDATO STATALE “COLLEGIO UCCELLIS” ha presentato Eco.Ja per MyBottleJa (Dream coach: Valentina Cancellier – Docente Coordinatore: Angela Napolitano): MyBottle Ja è una borraccia in vetro interamente riciclato, 100% ecosostenibile e comprensiva di rivestimento in ecopelle policromatico. Ogni borraccia è accompagnata da una breve ricerca sui benefici dell’acqua, sugli effetti positivi che l’ecosostenibilità ha sull’ambiente e su quanto, invece, sia nocivo e inquinante l’uso della plastica. Data la fragilità del materiale è stato pensato il rivestimento, realizzato a partire dagli scarti di produzione di mobili dall’azienda fornitrice “Midj”. Nella parte inferiore del rivestimento è stato inciso il logo dell’impresa. Le borracce sono sigillate con un tappo in alluminio dorato.

uccellis

Le classi arrivate complessivamente alla Fiera in fase finale sono state dell’Educandato Uccellis, ddell’Ipsia Ceconi e dell’Itse Deganutti di Udine, del liceo scientifico annesso al Paolo Diacono di Cividale, dell’Iis “Il Tagliamento” di Spilimbergo, dell’Ite Marchesini-Isis di Sacile e Brugnera.

La partnership di JA con l’ente camerale è stata siglata lo scorso anno e rinnovata, tramite le aziende speciali I.ter e Concentro, per volere del presidente della Camera di Commercio Giovanni Da Pozzo e grazie all’iniziativa dei componenti del Comitato Giovani imprenditori (nonché presidenti dei Gruppi giovani di Confindustria, Confcommercio e Confartigianato). Gli enti camerali, infatti, hanno acquisito la competenza dell’orientamento al lavoro e alle professioni e dunque a maggior ragione la collaborazione con JA permette di realizzarla al meglio. Gli studenti hanno realizzato la loro idea imprenditoriale grazie al supporto del docente coordinatore e di Dream Coach, manager d’azienda che volontariamente hanno deciso di donare alcune delle loro ore lavorative affiancando gli studenti.