Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Una buona giornata e un’ottima ragione per un taglio di capelli, l’1 e 2 giugno in questi saloni

***

AGGIORNAMENTO: é stato un successo: i parrucchieri di Federacconciatiori CNA-SHV hanno raccolto oltre 4 metri di capelli, sufficienti per donare cinque parrucche destinate ai malati oncologici. Decine le adesioni agli stand di Lilt, RagionevolMente, Federacconciatori e Basket Rosa Bolzano per donare i capelli. Al Parco delle Semirurali di Bolzano, nel contesto dell’evento “Don Bosco solidale”, i parrucchieri sono stati presenti con uno stand informativo e con le attrezzature per tagliare i capelli donati per questo scopo benefico. A donare, in prima fila, otto atlete del Basket Rosa Bolzano e l’allenatore Claudio De Marco. Il momento clou è stato dalle ore 14 alle ore 17, quando i parrucchieri sono saliti sul palco del parco delle Semirurali per tagliare i capelli, a cominciare dalle giovani cestiste. Tra le donatrici anche Patrizia Balzamà, vicepresidente di CNA-SHV.
Angelo Costanzo, membro di Federacconciatori CNA-SHV e consigliere della Circoscrizione Don Bosco, che ha organizzato “Don Bosco solidale”, ha sottolineato: “A donare qualche euro siamo bravi tutti. Per donare i capelli, qualcosa di intimo, ci vuole grande coraggio e siamo lieti che l’esempio arrivi da giovanissime donne“.
Sandro Stefanati, portavoce di Federacconciatori, non ha nascosto la commozione: “Come parrucchieri abbiamo aderito con impegno all’iniziativa di RagionevolMente e della “L.I.L.T.” (Lega Italiana Lotta ai Tumori), con la collaborazione attiva di BRB (Basket Rosa Bolzano). L’obiettivo è di fornire gratuitamente parrucche ai pazienti oncologici, uomini e donne, che ne facciano richiesta, e promuovere la corretta informazione in campo oncologico. Non ci aspettavamo così tante adesioni. L’iniziativa continua per tutto l’anno nei saloni aderenti“.
All’iniziativa di oggi hanno partecipato i parrucchieri Sandro Stefanati, Rossella Corea, Jessica Stimpfl, Domenica Cecchettin, Manuela Betta con Denise Menestrina, con l’ausilio della funzionaria CNA-SHV Antonella Bellante.
Ogni 800 grammi di capelli donati, la ditta “Winner’s – capelli vincenti” dona una parrucca a RagionevolMente che, con la collaborazione di LILT Bolzano, provvede a metterla a disposizione dei pazienti oncologici interessati. Il modo più semplice per donare una treccia di capelli è recarsi in un salone da un parrucchiere aderente all’iniziativa, che eseguirà il taglio dei capelli.

***

ccapelli

 

Si chiama “Diamoci un taglio”. E’ una iniziativa dei parrucchieri di Federacconciatiori CNA-SHV, che hanno già raccolto capelli sufficienti per realizzare le prime due parrucche destinate ai malati oncologici. Sabato 1 e domenica 2 giugno saranno al Parco delle Semirurali di Bolzano, nel contesto dell’evento “Don Bosco solidale”, con uno stand informativo e con le attrezzature per tagliare i capelli che verranno donati per questo scopo benefico.

I parrucchieri della Federacconciatori CNA-SHV hanno aderito con impegno all’iniziativa di RagionevolMente e della  “L.I.L.T.” (Lega Italiana Lotta ai Tumori), con la collaborazione attiva di BRB (Basket Rosa Bolzano). L’obiettivo è di fornire gratuitamente parrucche ai pazienti oncologici, uomini e donne, che ne facciano richiesta, e promuovere la corretta informazione in campo oncologico.

federacconciatori-1

“Ogni 800 grammi di capelli donati – spiega Sandro Stefanati, portavoce di Federacconciatori CNA-SHV – la ditta “Winner’s – capelli vincenti” donerà una parrucca a RagionevolMente che, con la collaborazione di LILT Bolzano, provvederà a metterla a disposizione dei pazienti oncologici interessati. Il modo più semplice per donare una treccia di capelli è recarsi in un salone da un parrucchiere aderente all’iniziativa, che eseguirà il taglio dei capelli”.

Alcuni trattamenti antitumorali possono provocare come effetto collaterale la perdita dei capelli. Avviene perchè l’azione su cellule capaci di moltiplicardi rapidamente ha effetto anche sui follicoli piliferi. Non tutti i farmaci provocano la caduta dei capelli: in alcuni casi si indeboliscono soltanto, o la caduta è parziale. La ricrescita dei capelli inizia dopo qualche mese dalla fine della terapia, e se inizialmente possono essere molto sottili, in tre/sei mesi la chioma torna folta come prima. E’ importante gestire la fase di passaggio della perdita dei capelli, che può rappresentare un evento traumatico. Un ausilio come una parrucca o anche un foulard può essere di grande aiuto (leggete anche come sono nati i cappelli ad arte di Maria Teresa, giornalista).

disegno

Nel corso della manifestazione “Don Bosco solidale”, che avrà luogo al Parco delle Semirurali del quartiere Don Bosco a Bolzano, l’1 e 2 giugno, le associazioni coinvolte saranno a disposizione per fornire tutte le informazioni sull’iniziativa “Diamoci un Taglio”. Ci saranno due stand per ricevere tutte le informazioni sui saloni aderenti, sulle modalità per partecipare e per prenotare il proprio posto per la donazione nell’ambito della giornata di domenica 2 giugno, nella quale i parrucchieri saranno disposizione sul palco, dalle ore 14 alle ore 17, per il taglio dei capelli.

Per richiedere una parrucca: gratuitamente via e-mail a diamociuntaglio@ragionevolmente.it oppure  telefonare a LILT Sezione Provinciale di Trento al numero 0461 922733.

Saloni partecipanti all’iniziativa dell’1 e 2 Giugno:

  • Quality Hair                Via della Mendola 48/A, Bolzano
  • Salon Adry                   Viale Europa 19/A, Bolzano
  • Salone Lady 900          Via Rovigo 20, Bolzano
  • Salone Olga                Via Cauria 1, Laghetti di Egna
  • Dany’s Fashion           Via Albrecht Durer 4, Laghetti di Egna

 

Il programma

Sabato 1 Giugno

Dalle ore 10 – Presso lo stand Basket Rosa Bolzano/Federacconciatori CNA-SHV e presso lo stand della Lega Italiana Lotta Tumori si potranno avere informazioni in merito all’iniziativa “Diamoci un Taglio”:

  • Materiale informativo sull’iniziativa
  • Informazioni sui Saloni aderenti
  • Prenotazioni per donare i capelli

 

Domenica 2 Giugno

Dalle ore 10 – I parrucchieri della Federacconciatori CNA-SHV saranno a disposizione del pubblico che volesse aderire alla donazione.

Dalle ore 14 alle 17 – Sul palco dell’anfiteatro i parrucchieri avranno modo di eseguire i tagli ai volontari che volessero aderire e promuovere l’iniziativa “Diamoci un Taglio”.

 

Saloni partecipanti all’iniziativa tutto l’anno:

  • Quality Hair                                                   Via Mendola 48/A                  Bolzano
  • Salone Lady 900 di Betta Manuela               Via Rovigo 20                         Bolzano
  • Salone Sotto Sopra di Iacob Giorgio              Via Rovigo 20/A                      Bolzano
  • Liuba Style di Zardo Liubana                         Via Palermo 20/e                   Bolzano
  • Salone Naif di Alla Deliana                            Via Parma 20                          Bolzano
  • Salone Olga di Anegg Olga                            Via Cauria 1                            Laghetti di Egna
  • Dany’s Fashion di Jessica Stimpfl                  Via Albercht Durer 4              Laghetti di Egna
  • Salone Adry di Cecchettin Domenica            Viale Europa 19/A                  Bolzano
  • Elena Hair di Barbierato Elena                      Via Dalmazia 34                      Bolzano
  • Salone Via Torino 71 di Cagnon Emanuela   Via Torino 71                          Bolzano
  • Salone Le Club di Costanzo Angelo               Via Parma 20                          Bolzano
  • Henry & C, di Cicala Enrico                           Via Weggenstein 3/c              Bolzano
  • Salone Doppio Taglio di Bergamo Vilma      Via Kennedy 54                      Laives
  • Salone La Femelle di Salmaso Devis  Via dei Francescani 5/B                      Bolzano
  • Effetto Capello di Corea Rossella                  Via Palermo 79/D                   Bolzano
  • Salone Oasi Blu di Ines Tres                           Via S. Vigilio 94                       Bolzano

Più informazioni e i saloni convenzionati anche sul sito internet di Diamoci un taglio.

A NordEst s’è molta ricerca contro la malattia: il team guidato da Margherita Morpurgo, ad esempio, schiera le nanoparticelle per le terapie rendendo più efficaci i farmaci.

E questa è la storia di Erica, che dopo la malattia ha organizzato un concerto per la ricerca.