Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

A Cortina debutta la nuova Freccia nel Cielo (avete mai visto l’alba da qui?)

Oggi, domenica 12 gennaio, a Cortina rinasce la storica funiva Tofana – Freccia nel Cielo e  per l’occasione c’è ’Open Day “The future is now” che festeggia la prima e nuova cabinovia del panorama ampezzano: il tratto che dalla stazione di partenza conduce a Col Druscié (1778 m) sarà accessibile gratuitamente e permetterà di sciare liberamente sui tracciati Col Druscié A e B.

tofana

Siamo nel comprensorio sciistico Tofana a Cortina d’Ampezzo.

E ora, con la stagione invernale 2019/2020, il cambio di look per lo storico complesso funiviario Tofana – Freccia nel Cielo, che sostituisce il vecchio impianto del primo troncone con una nuova e moderna cabinovia. Collegando la stazione a valle con quella di Col Druscié (1788 m), si compone di 47 moderne cabine in grado di trasportare 1,800 persone all’ora, diminuisce al massimo i tempi di attesa e assicura alti standard in termini di qualità, comfort e tecnologia.

tofana1

Dopo il viaggio inaugurale su invito di sabato 11 gennaio, che ha ufficializzato l’apertura dinanzi alle autorità, Tofana – Freccia nel Cielo dà il suo benvenuto anche all’intera comunità di sciatori, sportivi e appassionati della montagna organizzando una giornata free entry nel segno di un passo verso il futuro di Cortina e delle sue cime. Domenica 12 gennaio l’Open Day “The future is now” consente di accedere gratuitamente al primo tratto della funivia che dalla stazione di partenza, completamente rinnovata e concepita in sintonia con il paesaggio, conduce a Col Druscié. Da qui è possibile sciare lungo la pista nera Col Druscié A, una delle più tecniche delle Dolomiti e recentemente ampliata a 100 m, e Col Druscié B, una pista blu ampia e adatta a tutte le tipologie di sciatori. La sosta ristoratrice con panorama esclusivo su Cortina, si può fare al Masi Wine Bar “Al Druscié” e il Ristorante Col Druscié 1778.

masi

“The future is now” chiama all’appello appassionati del mondo dello sci alpino e non solo in uno dei palcoscenici più attesi dei Mondiale di Sci 2021. Da qui, acquistando lo skipass o il biglietto di salita per le altre tratte disponibili, sarà possibile raggiungere anche Ra Valles (2470 m) e Cima Tofana di Mezzo (3244 m), lasciandosi conquistare da discese mozzafiato e panorami spettacolari. Ai presenti, muniti di coupon oppure registrati sul sito www.freccianelcielo.com/gadget/, è riservato anche un gadget personalizzato che potrà essere ritirato alla stazione di partenza.

freccianelcielo2

L’alba sulle cime

L’alba sulle Dolomiti, ammirata da due delle terrazze panoramiche più straordinarie di queste vette siglate Patrimonio dell’Umanità da UNESCO, regala un’opportunità speciale per conoscere il territorio e la sua naturale bellezza, nel pieno rispetto della montagna e della sua identità. Un’avventura originale che Tofana – Freccia nel Cielo e Marmolada – Move to the Top rendono accessibile anche ai meno esperti, concedendo meravigliosi panorami “a portata di funivia”.

Il cielo si colora di infinite tonalità di blu, mentre i primi raggi del sole disegnano il profilo delle montagne, spuntando lentamente dalle cime. Poi, come in un incantesimo, le rocce dolomitiche si tingono di rosa, dando luogo al suggestivo fenomeno dell’Enrosadira. Osservare l’alba sulle Dolomiti è un’esperienza che si può viveree ad alta quota con Tofana – Freccia nel Cielo e Marmolada – Move to the Top, in abbinamento a colazione con vista e a una discesa mozzafiato sulle piste ancora intatte, riservata agli amanti dello sci.

alba

Custodi di leggende senza tempo, vicende storiche e paesaggi straordinari, le Dolomiti erano un tempo accessibili solo al mondo dell’alpinismo, oggi sono alla portata di tutti e svelano vette oltre i 3.000 m di quota raggiungibili anche in pochi minuti, come la maestosa Tofana di Mezzo e la Marmolada.

Qui, tra le più alte del gruppo montuoso, lo spettacolo dell’alba offre un momento indimenticabile.

I due impianti sono Tofana – Freccia nel Cielo, la storica funivia composta da tre tronconi che portano da Col Druscié (1778 m) a Ra Valles (2470 m) fino a Cima Tofana di Mezzo (3244 m), e Marmolada – Move to the Top, l’avveniristico impianto funiviario realizzato negli anni Sessanta sul versante bellunese della Marmolada, che da Malga Ciapèla (1450 m) conduce a Punta Rocca (3265), passando per la stazione intermedia di Serauta (2950 m). Sulla Tofana di Mezzo.

L’appuntamento è per il 18 gennaio, l’1 e il 15 febbraio, quando “Alba da Ra Valles” offre la possiblità di salire fino alla stazione di Ra Valles per osservare il sorgere del sole, gustare una colazione dolce e salata e lasciare per primi le proprie tracce sulle piste perfettamente battute, o semplicemente rientrare a valle in funivia. In Marmolada, invece, le date da annotare sono il 24 gennaio, il 7 e il 21 febbraio per “Alba dalla Regina”: il programma prevede la partenza da Malga Ciapèla, una sosta caffè alla stazione di Serauta e l’arrivo a Punta Rocca, proprio di fronte a Punta Penìa (la cima più alta con i suoi 3342 m), dove attendere l’alba sulla terrazza panoramica. A seguire è previsto il rientro direttamente in funivia alla stazione di Serauta per una colazione a buffet, mentre gli sciatori possono solcare per primi il tracciato de La Bellunese, la pista più lunga del comprensorio Dolomiti Superski con i suoi 12 km, e risalire poi a Serauta per reintegrare le energie.

freccianelcielo3