Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Scuola chiama impresa: Thelios dona un macchinario all’Istituto tecnico

Scuola chiama impresa e impresa risponde. Gli studenti del triennio di Tecnologia dell’occhiale, all’Itis Segato di Belluno, potranno contare su un pantografo a controllo numerico CMS di ultima generazione a supporto della didattica messo a disposizione da Tecnolook, azienda attiva nel campo dei prodotti e materiali per il settore, grazie all’intermediazione di Thélios, realtà specializzata nell’occhialeria del gruppo francese del lusso LVMH.

segato1

Thélios ha così risposto all’appello lanciato da Confindustria Belluno Dolomiti che – nei mesi scorsi – aveva chiesto alle aziende del territorio di fornire macchinari e materiale, magari non utilizzati ma funzionanti e tecnologicamente avanzati, per implementare il laboratorio dell’Istituto cittadino.

Thélios, già attiva fornitrice di materiali e frese alla scuola, con la Tecnolook di Gioacchino Busatta e Raffaele Baratto non solo ha messo a disposizione il macchinario all’avanguardia e sostenuto la gestione e i costi amministrativi dell’operazione, ma ha anche formato gli insegnanti e i tecnici di laboratorio che dovranno introdurre gli studenti all’utilizzo della nuova tecnologia.

 

“Si tratta di un trasferimento di competenze effettivo che dimostra come mondo dell’impresa e dell’azienda possano dialogare correttamente e in maniera proficua”, afferma Marco Da Rin Zanco, presidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Belluno Dolomiti, promotrice dell’attivazione del corso all’Iti Segato. “Più in generale, continua l’impegno dell’Associazione degli industriali sul fronte delle competenze tecniche, essenziali in un contesto profondamente manifatturiero come quello bellunese. “Stiamo vivendo un momento difficilissimo a causa della crisi innescata dal Covid, ma l’acquisizione e l’aggiornamento di nuove competenze non si deve arrestare. Anzi, – sottolinea Da Rin Zanco – dalle competenze si dovrà necessariamente ripartire. Solo così saremo competitivi”.

segato

E prima dell’inizio delle scuole, proprio la presidente degli industriali bellunesi aveva lanciato un appello alle future studentesseCare ragazze, il manifatturiero bellunese ha bisogno di voi al di là di stupidi stereotipi e vecchie concezioni. La formazione tecnica non è “roba per maschi” o di serie B. Anzi”.

Il mondo della scuola ha bisogno delle imprese e viceversa”, afferma il dirigente scolastico dell’I.I.S. Segato Ilaria Chiarusi. “Questa donazione ci aiuterà a improntare una didattica ancora più vicina alle esigenze del mondo dell’azienda, quindi più centrata ed efficace. In questo modo, gli stessi studenti si sentono parte della realtà economico-produttiva del territorio”. La scuola, fa sapere, ha creato quest’anno una nuova funzione strumentale “Relazioni con il territorio” che nasce dalla consapevolezza dell’importanza di questa sinergia fra le imprese e l’Istituto e dalla speranza che il dialogo instaurato continui e dia altri risultati importanti come quello raggiunto con la donazione della macchina e la relativa formazione.

“Fin dalla sua nascita Thélios ha riservato grande attenzione ai giovani del territorio e al loro futuro, sia attraverso attività nelle scuole che tramite percorsi di formazione e inserimento in azienda – dichiara Alessandra Cerentin, direttore Risorse umane di Thélios –  Crediamo fortemente nel dialogo costante tra scuola e azienda per poter dare ai giovani maggiori competenze e consapevolezza e favorire il loro inserimento del mondo del lavoro. Con questo nuovo macchinario nei laboratori della scuola e attraverso la preparazione dei loro docenti permetteremo ai ragazzi di apprendere con tecnologie all’avanguardia e di affrontare il futuro lavorativo con maggiore specializzazione e più chance”.

Il pantografo CMS, una fresatrice a 5 assi funzionanti con un CNC, è un macchinario fondamentale nel processo di lavorazione dell’occhialeria. Richiede grande maestria ed esperienza per essere utilizzato nel pieno delle sue potenzialità. L’operatore CMS, oltre a saper usare correttamente gli strumenti di misura in dotazione quali calibro, spine e profondimetri, deve possedere competenze tecniche specifiche per essere in grado di gestire autonomamente il macchinario e modificare i programmi ISO al fine di produrre i frontali grezzi degli occhiali in conformità alle specifiche dei disegni tecnici forniti dalla progettazione.

Thélios prende il nome dalla parola che è la fusione dei nomi delle divinità greche Theia, dea della luce e della vista, ed Helios, dio del sole. Nata dalla volontà da parte del gruppo LVMH, leader mondiale del lusso, di affermarsi nel settore dell’eyewear, Thélios progetta, produce e distribuisce occhiali da sole e montature da vista per alcune delle Maison più prestigiose del gruppo: Celine, Loewe, Stella McCartney, Kenzo, Fenty, Fred, Berluti e Rimowa. Presso la sua Manifattura di Longarone, in Italia, Thélios unisce l’identità unica di ogni Maison con l’artigianalità italiana per creare occhiali di lusso eccezionali. Thélios offre la propria esperienza nel settore fornendo il massimo livello di qualità ed eccellenza sia nei prodotti che nei servizi.