Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Mille alunni, 4 campioni e 40 classi per una lezione in DAD molto affollata

Quattro campioni dello sport per una lezione del tutto speciale, davanti a quasi mille studenti delle superiori. “Sei Nel Posto Giusto” – il progetto realizzato dal Comune di Nogara e da Ball Beverage Packaging Italia per mettere insieme il mondo della scuola e del lavoro con il territorio – ha dato vita, in collaborazione con Randstad, a un workshop dedicato agli studenti delle 4° e 5° superiori per parlare di impegno, difficoltà, valori e cambiamenti.

soccer-pitch-3472135_1280

Protagonisti i ragazzi degli Istituti Medici e Minghetti di Legnago, del Da Vinci di Cerea e del Bolisani di Isola della Scala che oggi, venerdì 29 gennaio, a partire dalle 11, si porteranno in classe quattro autentici campioni. Si tratterà di una lezione speciale, rigorosamente in DAD (didattica a distanza), che permetterà ai ragazzi di dialogare con il campione del mondo Giuseppe Bergomi, con la 4 volte campionessa del mondo e campionessa europea con la nazionale italiana di ginnastica ritmica, argento olimpico ad Atene 2004 Daniela Masseroni, con il campione del mondo, d’Europa e d’Italia nel volley Giacomo Sintini e con il libero di Modena, Trento e Perugia Alessandro Trimarchi.

“Per i nostri ragazzi – ha detto il sindaco di Nogara Flavio Pasini – sarà un’occasione straordinaria per confrontarsi con autentici campioni e per parlare di impegno al futuro tra responsabilità, valori e talento. Questo nuovo appuntamento di Sei Nel Posto Giusto è specificamente pensato per gli studenti delle superiori che proprio nel nostro territorio cercano uno luogo dove potersi impegnare, dove trovare un lavoro, crescere e vivere”.

volleyball-1919440_1280

“Questo evento – sottolinea Enrico Bassi, Hr manager di Ball Italia – è una reale occasione per conoscere più da vicino quattro campioni, persone che hanno fatto del sacrificio e dell’allenamento quotidiano, una costante di vita. Il futuro, il lavoro, crescere in se richiedono allenamento e chiarezza di obiettivi, come in una gara. E tutte queste fasi, come in una metafora sportiva, vanno affrontate con lo spirito dell’agonista: competitivo, ma leale e sincero. Da questo incontro, usciremo certamente arricchiti, ma anche spero più consapevoli di quante difficoltà si superano, per arrivare a gioire per una vittoria”.

“Attraverso il progetto “Allenarsi per il Futuro” – commenta Giacomo Sintini, campione di volley e Head of Randstad Sport – portiamo i  valori dello sport e del mondo del lavoro all’interno delle scuole. Parlare di allenamento, passione, sacrificio, orientamento all’obiettivo, vittoria e sconfitta, è strategico per noi per riuscire a trasmettere ai giovani come orientarsi nel mondo del lavoro una volta terminato il percorso di studi. Il nostro obiettivo è di diventare, sempre più, parte attiva nella filiera istruzione-formazione-lavoro con lo scopo di supportare le aziende e, insieme, migliorare l’occupabilità delle persone”.