Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Gli studenti progettano una baita ad alta efficienza energetica e basso impatto

Hackathon 2021 di ITS Red Academy – dedicato a Bioedilizia, Risparmio energetico e Tecnologie per il made in Italy, forma ‘supertecnici’ della sostenibilità in edilizia, dell’efficienza degli impianti e del marketing applicato al settore del legno e delle nanotecnologie – ha fatto competere, per 3 giorni, 70 ragazzi dell’ultimo anno delle superiori ponendoli di fronte alla sfida progettuale di rendere più efficiente e sostenibile una baita costruita nel verde delle montagne. Sfida vinta dagli studenti dell’Istituto Marconi di Padova che si sono aggiudicati il primo posto ad essersi aggiudicati Hackathon 2021 . E’ loro il progetto di edificio più sostenibile.

I ragazzi della 5°A e 5°F componenti il team (Riccardo Argenti, Eghosa Igbinedion, Alberto Mazzucato e Matteo Zampieri) si sono aggiudicati la vittoria progettando nei minimi particolari una baita ad alta efficienza energetica e a basso impatto ambientale, immersa nelle Alpi friulane.

red

(il team vincitore)

Sul podio, insieme ai ragazzi dell’Istituto Marconi, due team formati dagli studenti della 5°A e 5°B (Alberto Biollo, Andrea Cogo, Leonardo Lazzaro e Alessandra Martellato) che si sono classificati secondi, e dell’altro team dei ragazzi della 5°A e 5°B (Andrea Bastianello, Denise Mimo, Massimiliano Pippa e Samuel Rodrigo Izquierdo) arrivati terzi, dell’Istituto per Geometri Belzoni di Padova.

La competizione ha visto partecipare studenti di Padova, Treviso e Cittadella. Le scuole coinvolte, infatti, sono state ITT Belzoni e ITT Marconi di Padova, ISS Giorgi – Fermi di Treviso e il liceo Tito Lucrezio Caro di Cittadella. I ragazzi partecipanti hanno creato team di 4 persone e si sono sfidati per trovare la soluzione più efficace e innovativa per rendere la costruzione altamente efficiente.

red1

(il team secondo classificato)

“Hackathon 2021 – sottolinea Cristiano Perale, presidente di ITS Red Academy (foto in basso) – è stata una straordinaria esperienza formativa e professionale per i ragazzi che hanno partecipato. Lo si vede dall’alta qualità dei progetti presentati, dall’impegno dimostrato e dalle belle idee che sono emerse. In particolare, avevamo chiesto che i ragazzi si concentrassero anche nella presentazione del progetto perché la comunicazione è parte fondamentale della nostra attività di professionisti e, anche in quest’ambito, si sono davvero dimostrati all’altezza”.

ITS Red forma super tecnici nel settore della Bioedilizia, del Risparmio energetico, del Marketing per il made in Italy, della Green economy e delle Nanotecnologie. I corsi ITS Red si tengono a Padova, Verona, Vicenza, Treviso e Varese e ciascuno prevede un biennio di alta formazione post diploma.

“È stata una grande esperienza – racconta Matteo Zampieri, portavoce del team vincitore – e come gruppo ci siamo impegnati molto per superare i nostri limiti e per applicare al massimo le conoscenze teoriche che abbiamo appreso. Credo che l’elemento che ci ha fatto vincere sia stato il grande lavoro che abbiamo svolto come gruppo, visto che ci abbiamo dedicato parecchio tempo. In più, abbiamo cercato di presentarlo in modo dettagliato, affinché fosse comprensibile a tutti”.

“Partecipare ad Hackathon 2021 – spiega Alessandra Martellato, portavoce del team secondo classificato – è stata un’opportunità molto positiva, costruttiva e stimolante. L’occasione di progettare questa baita, ci ha dato modo di applicare le nostre nozioni apprese durante le lezioni scolastiche”.

red2

“Coesione e capacità di collaborare – racconta Massimiliano Pippa del team terzo classificato – sono questi alcuni elementi che ha fatto emergere questa sfida dal  nostro team. In più, questo progetto ci ha permesso di vedere più da vicino le problematiche e le attività che dovremo mettere in campo in un contesto lavorativo”.

red4