Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Al lavoro a 15 anni, ha fondato la prima azienda italiana di parquet per lo sport

È trevigiana l’azienda italiana che firma il maggior numero di metri quadrati di parquet sportivi. Dalla Riva Sportfloors porta nel nome quello del fondatore Luigino Dalla Riva, che l’ha creata nel 1982.

Un “self made man” che a 15 anni lavorava nel settore dei parquet da abitazione, e a 20 anni, dopo il servizio militare, ha deciso di fare il salto mettendosi in proprio. Il primo laboratorio è nato a Montebelluna, specializzato in installazioni e levigature di parquet. Nel 2018 il trasferimento in una sede ancora più ampia, a Caerano di San Marco. Nel magazzino, che si aggiunge a quello di Crocetta del Montello, vengono installati, colorati, personalizzati e collaudati tutti i parquet di tipo smontabile, tra cui quello fornito per il Forum Mediolanum di Assago, «i cui gli incastri e sistemi di fissaggio, non si usurano in fase di smontaggio e rimontaggio», sottolinea Dalla Riva.

parquet4

Nell’ultimo quinquennio il fatturato ha segnato un +40%, passando dai 2,5 milioni del 2015 ad un fatturato 2020 chiuso con 3, 5 milioni di euro di ricavi. Oggi Dalla Riva Sportfloors è la prima tra le 4 aziende italiane specializzate in parquet sportivi per volume d’affari, l’unica con sede in Veneto, e una delle 22 imprese del settore al mondo.

L’anno prossimo l’azienda festeggerà i suoi primi 40 anni di attività e gli oltre 1,7 milioni di mq di parquet realizzati e installati in Italia e nel mondo, nel segno della crescita. Per il settimo anno consecutivo i ricavi sono in aumento, e nel 2020 – l’anno segnato dalla pandemia con l’inevitabile stop dei cantieri per 40 giorni durante il lockdown – sono state installate 98 pavimentazioni. Da marzo scorso l’attività è ripartita.

parquet1

La prima palestra è stata realizzata nel 1987: «Quell’anno abbiamo installato tre pavimentazioni sportive, l’anno successivo sette e così via», racconta l’imprenditore. Fino al 1995 Dalla Riva Sportfloors ha continuato a produrre sia parquet per il settore abitativo che per palestre. «Nel 1996 ho deciso di lavorare solo per il settore sportivo, in cui potevamo e possiamo fare la differenza».

La seconda svolta è arrivata nel 2004, con l’ottenimento della certificazione FIBA, la maggiore certificazione per i parquet nell’ambito sportivo, che ha reso Dalla Riva partner della Federazione Internazionale della pallacanestro. «Nonostante le difficoltà del 2020, anno in cui il mondo dello sport ha sofferto fin troppo, noi abbiamo lavorato sodo in Italia, ma anche all’estero, dove siamo particolarmente apprezzati per la qualità dei nostri prodotti». In Italia ben 11 dei 16 impianti italiani in cui si giocano le partite di basket di Serie A è firmata Dalla Riva, oltre alla maggioranza degli impianti per il Futsal (Calcio a 5), e Dalla Riva Sportfloors continua a conquistare nuovi mercati. Già protagonista della fornitura di quattro campi per i mondiali di Futsal 2016 in Colombia, l’azienda registra il 23 per cento del fatturato all’estero, è presente e ci sono margini di crescita. «C’è aria di ripresa. Tra i Paesi in cui vendiamo di più gli Emirati Arabi e tutto il mercato orientale, con la Turchia, l’Israele e la Lituania, ma anche la Spagna, la Svezia e la Finlandia, dove la Nazionale italiana Futsal ha giocato proprio poche settimane fa (il 5 marzo)», continua Dalla Riva.

parquet6

«La crescita all’estero è iniziata 12 anni fa, quando abbiamo iniziato a partecipare alle fiere internazionali: così ora siamo presenti ovunque, dall’Albania all’Uruguay, la cui Federazione di basket si è rivolta a noi».

L’investimento

Luigino Dalla Riva ricorda quando investì 18 milioni di vecchie lire, 25 anni fa, per acquistare il trattorino per la levigatura dagli Stati Uniti: «Era un grosso investimento con cui ci siamo dotati di una macchina innovativa per la levigatura con l’uomo a bordo, garantendo la perfetta esecuzione dei lavori perché il trattorino si muove a velocità costante. L’innovazione tecnologica, che permette di fare 100 mq di levigatura all’ora, è tutt’oggi apprezzata dai nostri clienti».

parquet3

Dal 2008 l’azienda si è invece specializzata nell’applicazione della vernice “skating” per garantire il massimo delle prestazioni agli atleti degli sport rotellistici. E lo sviluppo di soluzioni innovative per il mondo dello sport continua».

Il 2021 promette bene: «Da una settimana la domanda sta crescendo a ritmo accelerato, la ripartenza si sente e a fine settembre ricomincia il campionato di basket, volley e calcio a 5», dice soddisfatto Luigino Dalla Riva, anche ieri in sopralluogo nei cantieri. Tra i lavori consegnati di recente, il parquet smontabile interamente prodotto e colorato nella sede di Caerano, scelto dalla Virtus Segafredo Bologna per la Fiera di Bologna, ma anche il pavimento sportivo con cui Dalla Riva è tornata in Colombia, dov’era già stata presente per i mondiali Fifa Futsal World Cup 2016. Significativa anche la commessa per l’impianto “futuristico” realizzato l’anno scorso per l’Ardita Juventus a Genova.

parquet5