Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Progetto Coliving, porte aperte per visitare le case in comodato gratuito

Il progetto Coliving per il ripopolamento dei piccoli paesi del Trentino sta crescendo. E dopo la sperimentazione positiva a Luserna – il bando è scaduto il 3 agosto 2020: metteva a disposizione quattro appartamenti di edilizia popolare con contratto di comodato gratuito per la durata di 4 anni a giovani nuclei familiari con o senza figli raccogliendo richieste anche dall’estero – ora si sta allargando ad altri centri del Trentino.

coliving_logo-1_imagefullwide

In particolare tocca a Canal San Bovo,  con un progetto che vuole immettere nella comunità nuovi abitanti per far sì che i paesi non si svuotino e di conseguenza vengano a mancare servizi essenziali.

Ora è il momento delle due giornate per visitare i cinque appartamenti situati nel Comune di Canal San Bovo, di cui usufruiranno le famiglie selezionate dal bando, con contratto di comodato gratuito di quattro anni. Un’opportunità unica per vedere gli appartamenti, ma anche per visitare il paese nel territorio del Vanoi e apprezzarne la qualità di vita sociale ed ambientale, spiegano gli organizzatori.

Questa offerta è possibile grazie a “Coliving: collaborare condividere abitare”, il progetto nato all’interno del Distretto famiglia di Primiero nell’ambito delle iniziative promosse dalla Giunta provinciale per valorizzare i territori di montagna. Come a Luserna, la località degli Altipiani cimbri dove un analogo progetto è partito nel 2020, anche a Canal San Bovo il coliving punta ad invertire il trend di spopolamento del territorio e i partecipanti dovranno impegnarsi nei confronti della comunità contribuendo con attività di volontariato a favore del benessere di tutti.

Il 25 luglio e il 7 agosto il Comune di Canal San Bovo aprirà le porte dei 5 appartamenti oggetto del bando ai nuclei familiari potenzialmente interessati a cogliere questa opportunità di vivere in un Comune immerso in una cornice naturale di grande bellezza. Il bando ha scadenza il 31 agosto 2021.
L’appuntamento per entrambe le giornate è fissato alle ore 10.30 presso il Polo Scolastico di Canal San Bovo, località Lausen. Durante le visite sarà garantita animazione per i bambini. Le visite si svolgeranno seguendo le direttive in merito alla sicurezza Covid-19. Per le iscrizioni agli Open days visitare il sito www.trentinofamiglia.it

Il progetto vede coinvolte Provincia autonoma di Trento (Agenzia per la coesione sociale, la famiglia, la natalità, Servizio politiche della casa, UMST- Unità di missione strategica Innovazione Settori Energia e Telecomunicazioni), Comune di Canal San Bovo, Comunità di Primiero, Itea spa, Fondazione Franco Demarchi, con il supporto del Manager territoriale del Distretto famiglia e del Piano giovani del Primiero.

Il programma

Ritrovo ore 10.30 presso il Polo Scolastico a Canal San Bovo – Località Lausen
Saluti istituzionali Bortolo Rattin, Sindaco di Canal San Bovo

Il progetto Coliving e il bando
Luciano Malfer, Dirigente generale Agenzia per la coesione sociale, la famiglia e la natalità

Gli appartamenti
Rappresentante di ITEA S.p.A.
Davide Casadio, Assessore Comune Canal San Bovo

Il progetto sociale
Laura Ravanelli – Coordinatore generale Fondazione Franco Demarchi
Roberta La Macchia – Referente Distretto famiglia di Primiero

Il territorio
Andreina Stefani , Commissione famiglia di Canal San Bovo

L’esperienza dei co livers di Luserna
13.00 Pranzo comunitario
14.30 Visita agli appartamenti

PER INFORMAZIONI sul bando:
Comunità di Primiero (tecnico@primiero.tn.it; telefono 0439 64641).