Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Negozi a Venezia, alberghi a Verona: il mercato non residenziale a NordEst

Il gruppo Tecnocasa, tramite la sua rete di oltre 90 agenzie in franchising specializzate in immobili industriali e commerciali (con i marchi TecnoRete e Tecnocasa immobili per l’impresa), ha diffuso nei giorni scorsi i dati più recenti anche sull’area del NordEst. Interessano non solo imprenditori, artigiani e commercianti, ma anche gli investitori che si stanno riaffacciando sul mercato.

tecno

Le province del Veneto e quelle di Brescia, Bergamo e Mantova per la Lombardia – afferma Emanuele Leggieri, Team Manager Gruppo Tecnocasa – hanno sempre messo in luce dinamiche molto interessanti anche sotto il profilo non residenziale. Il tessuto economico, caratterizzato dalla presenza di industrie di grandi dimensioni e di imprese di piccole e medie dimensioni così come la concentrazione di importanti arterie stradali hanno fatto da traino al mercato degli immobili per l’impresa, in particolare agli immobili per l’industria e per la logistica. Parliamo di realtà che, dopo le difficoltà legate alla pandemia, stanno ripartendo con vigore come dimostrano i dati relativi al recupero della produzione industriale del Veneto e della Lombardia in cui è soprattutto il manifatturiero ad accelerare.

tecno9

Anche nel Veneto – segnala il report – si riscontra interesse da parte di aziende produttrici e della logistica. Uno dei territori ad essere coinvolti è quello del padovano dove ha sede, tra l’altro, uno dei più importanti interporti logistici che nel 2020 ha registrato un record di movimentazione merci. L’area ha anche un ottimo tessuto industriale con aziende meccaniche, alimentari, medicali e farmaceutiche. Entrambe le realtà cercano spazi superiori a 4000-5000 mq non facili da trovare visto che non c’è spazio per avviare operazioni di sviluppo. Questo rende quasi obbligata la strada dell’abbattimento e della ricostruzione di vecchi capannoni.

tecno1

Si segnala anche la ricerca di piccole metrature (1500 mq) da parte di startup che operano nell’innovazione e di imprese di media e piccola dimensione che ricercano sia in vendita sia in locazione anche nella zona di Albignasego in prossimità della tangenziale e quelle lungo via Battaglia, strada di passaggio principale che collega Maserà e Albignasego.

tecno2

“L’area industriale dello ZAI a Verona – prosegue Emanuele Leggieri – è da sempre attrattiva e i nostri professionisti hanno gestito diverse operazioni di acquisto e di locazione.  La quasi totalità degli immobili presenti sul mercato è stata collocata con successo visto che non ci sono nuovi sviluppi. La ricerca in zona interessa sia il piccolo artigiano sia le imprese di medie-grandi dimensioni. Situazione simile anche in provincia di Verona a ridosso dell’autostrada di Verona Nord e dell’autostrada Modena-Brennero. Gli ultimi sviluppi risalgono ai primi anni 2000, eccetto l’importante polo logistico di “Zalando” a Nogarole Rocca”.

tecno6

Nel Vicentino, oltre alla meccanica e all’automotive, esiste un importante polo produttivo della bicicletta. Insieme alla logistica, le società che si affidano alle nostre agenzie, ricercano spazi nei pressi della Superstrada Pedemontana Veneta che si sviluppa nel contesto del Corridoio Europeo Mediterraneo.

tecno3

Identica situazione a Treviso con richiesta di capannoni da parte delle industrie e società di logistica sempre in prossimità delle arterie principali.

tecno4

L’economia veneta e lombarda devono molto anche al turismo, trainato dal Lago di Garda e Venezia. Nella zona del Lago di Garda c’è interesse per l’acquisto di attività alberghiere di piccola dimensione, a conduzione familiare e con bassi costi di gestione. Si tratta di immobili di piccole-medie dimensioni, con un numero di camere inferiore a 30. Spesso sono strutture che non si sono rinnovate nel tempo sia negli spazi interni sia nell’offerta per i clienti (spa, area fitness).

tecno5

A Venezia investitori ed imprenditori italiani e stranieri sono interessati al retail. In questo momento la volontà del comune di Venezia è di incentivare l’apertura di negozi di vicinato da parte di giovani imprenditori per rilanciare le attività artigianali nelle zone centrali della città (da segnalare il bando comunale per dare a giovani imprenditori spazi in comodato gratuito).

tecno7