Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

L’Erasmus per imprenditori compie cinque anni: chi parte, chi arriva (e soprattutto perché)

Giovani imprenditori (chiamati new) – dove giovani non significa di età anagrafica, ma di esperienza – fanno la valigia e passano un periodo all’estero, ospiti di colleghi più esperti (detti host). L’Erasmus dei giovani imprenditori in Veneto compie cinque anni: fino a gennaio 2014 sono stati 53 i new volati principalmente verso Inghilterra, Francia, Germania, Spagna, Danimarca, Belgio e Austria. In 34 host veneti hanno invece accolto i new giunti da Spagna, Slovacchia, Ungheria, Bulgaria, Finlandia, Romania, Slovenia. Un totale di 87 scambi di durata compresa fra uno e sei mesi, che Unioncamere veneto Eurosportello definisce "di successo": «Abbiamo ospitato tre nuovi imprenditori – dice Katia Marchesin, titolare di ADL Ingegneria informatica di Conegliano – Oggi sono i nostri partner in Europa».

CHI PARTE, CHI ARRIVA – «Essere cittadini europei comporta enormi privilegi anche per il rilancio economico di una regione come il Veneto – spiega Gian Angelo Bellati, segretario generale Unioncamere del Veneto  Eurosportello –. Lo scambio di opinioni e conoscenze favoriranno ancor di più l’integrazione europea avviando concrete alleanze commerciali tra aziende delle diverse aree interessate che, mettendo a frutto le competenze acquisite dal confronto imprenditoriale, saranno determinanti per il rilancio economico».
Giovedì 13 febbraio alle 18, a Villa Braida di Mogliano Veneto, si farà il punto su cinque anni di Erasmus per imprenditori in Veneto, con le esperienze fra le altre di aziende come Aghetera e Learning App.

Erasmus

CHI OSPITA – Perché aderire al programma Erasmus? Perché il contatto con una persona piena di motivazione può dare stimoli, ci si può avvantaggiare della sua conoscenza di altri mercati europei, sviluppare contatti internazionali senza muoversi dall’ufficio, scoprire possibilità di cooperazione ed espandere l’attività in Paesi diversi.
L’imprenditore ospitante deve:
– essere residente permanente in un Paese dell’Unione europea
– essere proprietario o amministratore di una piccola o media impresa, o essere comunque coinvolto in attività di impresa
– essere disposto a condividere esperienza e conoscenza

Il programma è gestito da una serie di punti di contatto a livello locale; una volta compilata la candidatura online (www.erasmus-entrepreneurs.eu) e avuta l’autorizzazione, il punto di contatto aiuterà a trovare un imprenditore che corrisponda ai requisiti indicati, e che trascorrerà un periodo nell’impresa dell’ospite.
Fra chi ha partecipato all'Erasmus c’è lo studio legale Crema di Verona. Due legali, Silvia Fiorio e Marco Crema, hanno fatto l’esperienza di new nel 2010 rispettivamente a Bruxelles e a Madeira. Ne è nata una rete di contatti che ha portato a creare un gruppo europeo di interesse economico (Geie tax and legal) che riunisce avvocati e commercialisti in Europa. E ora è lo studio veronese a essersi offerto come host per ospitare giovani professionisti.

  • Paolo Righetti |

    Vorrei aggiungere un sentito ringraziamento a tutto lo staff di Eurosportello Veneto per l’eccellente servizio offerto.

  Post Precedente
Post Successivo