Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Il master che forma innovatori ed esperti di social e new media (a misura di aziende, Pa e scuola)

I post su Facebook, l’uso degli hashtag giusti via Twitter, le campagne mirate sui social network: un master insegna come mettere strumenti nuovi al servizio delle imprese.
A marzo partirà la prima edizione del Master online in “Cloud Learning per la didattica e la formazione” progettato dal dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia applicata (FISPPA) dell’università di Padova, in partnership con Regione Veneto, Comune di Padova e Confindustria Padova Servizi innovativi e tecnologici (SIT).
Un percorso di specializzazione rivolto a 30 laureati di tutte le facoltà che intendano specializzarsi nell’uso di web, new media e social nella pubblica amministrazione e nel privato, con uno specifico “indirizzo impresa” che formerà 10 esperti di strategie digitali nelle Pmi anche attraverso un periodo di training in aziende padovane e venete.

Secondo dati Istat, oggi (solo) il 31,8% delle imprese in Italia usa almeno un social media, e un risicato 8,2% vende prodotti e servizi online. Eppure i new media stanno ridefinendo il marketing e i modelli di business, ma anche le competenze e il modo di lavorare in azienda. Con vantaggi (potenziali) enormi: costi ridotti, tempi più rapidi, promozione del brand oltre i canali tradizionali, relazione interattiva e fidelizzazione dei consumatori. Un potenziale però ancora non sfruttato a dovere dalle Pmi italiane e venete, se è vero che tre su quattro non usano i social network e una su quattro non ha un sito web (fonte: Fondazione NordEst). Un ritardo da colmare in fretta per proporsi in modo efficace anche nei nuovi mercati, aumentare la produttività e agganciare la crescita.

Non solo Facebook e Twitter

Ci sono anche e-learning, e-commerce e cloud nella gestione dei processi aziendali. Ecco perché l’obiettivo è formare figure capaci di aiutare le piccole e medie imprese a governare il cambiamento tecnologico e a sviluppare una “digital strategy”: giovani specialisti digitali e in new media capaci di sviluppare soluzioni innovative nei processi gestionali e comunicativi delle Pmi. Gli “innovatori digitali” potranno aiutare le piccole e medie imprese a compiere il “salto” tecnologico e utilizzare in modo strategico web e social network per aumentare le vendite, fidelizzare i clienti e raggiungerne ulteriori.

Il lavoro nelle aziende

Gli iscritti all’indirizzo impresa del Master, acquisiranno competenze nella realizzazione di soluzioni innovative per la gestione dei processi gestionali e comunicativi nei contesti aziendali, quindi nell’utilizzo dei social network, e-learning, e-commerce, cloud ma anche app social e corporate, comunicazione mediale, con seminari e laboratori in aula sulle strategie di e-marketing, reputation online, blog e social per l’integrazione tra i mezzi di comunicazione aziendale. Tematiche su cui avranno modo di applicarsi concretamente, grazie alla collaborazione di Confindustria Padova, attraverso un project work all’interno di aziende associate, da settembre a dicembre 2015.

L’innovazione a scuola

Il master ha anche un secondo indirizzo: oltre a “formatori ed innovatori in aziende e nelle Pubbliche amministrazioni, c’è un percorso scuola dedicato agli insegnanti. Il Master permette di acquisire competenze professionali immediatamente spendibili nel contesto scolastico per la progettazione, realizzazione e valutazione di unità didattiche attraverso l’utilizzo di software del Cloud (LMS, Apps, Google Apps for education) e hardware (LIM, tablet, ebook). Il Master offre un titolo valutabile con almeno 1 punto nei concorsi per l’accesso ai ruoli del personale docente della scuola dell’infanzia, primaria, secondaria di I e II grado (D.M. 21 settembre 2012, n. 81, art. 400, c. 8 D.L. 16 aprile 1994, n.297)e nelle graduatorie di Istituto.
C’è tempo fino al 20 gennaio per la preiscrizione obbligatoria; il costo del Master è 2.565 euro.
Sono previste agevolazioni per dipendenti della PA, inclusi docenti di scuola di ogni ordine e grado per i quali la quota del Master è di 1.540 euro corrispondenti al pagamento della sola prima rata. Le agevolazioni, come da delibera di Ateneo, si applicano nel caso di raggiungimento della soglia minima di 8 iscritti paganti la quota intera.

I primi iscritti

Il percorso dedicato alle aziende e alla Pubblica Amministrazione, forma dipendenti che possono proporre e realizzare progetti innovativi per le applicazioni Cloud nell’ambito dell’attuazione dell’Agenda Digitale (http://www.agid.gov.it), oppure professionisti che possono proporsi come consulenti nella PA stessa e in tutte le aziende, enti, associazioni, per progettare e realizzare attività
formative e applicative con i nuovi software del Cloud, le risorse digitali ed il web. Le prospettive di sviluppo professionale sono interessanti: entro cinque anni, in questo settore è prevista per la sola Italia una richiesta di decine di migliaia di esperti. Finora hanno iscritto propri dipendenti varie aziende sanitarie del Veneto, come Chioggia e Belluno, e i comuni di Padova e Venezia.