Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Società per (buone) azioni: a Verona le creme di bellezza che aiutano i bambini ammalati

Aziende che volontariamente «si fanno carico delle preoccupazioni sociali e ambientali e si sforzano di comprenderle nelle loro operazioni commerciali e nei rapporti con le parti interessate». È la definizione di La CSR, la responsabilità sociale di impresa (Corporate social responsibility), che va oltre il rispetto delle prescrizioni di legge e individua «pratiche e comportamenti che un’impresa adotta su base volontaria, nella convinzione di ottenere dei risultati che possano arrecare benefici e vantaggi a se stessa e al contesto in cui opera».
Per farlo trovano strade diverse, a volte mai sperimentate prima: oltre le statistiche, vale la pena di raccontarle una per una.

_MG_7974.1


Just Italia è un’azienda di Grezzana (Verona) che distribuisce in Italia cosmetici naturali svizzeri tramite vendita diretta a domicilio: la formula prescelta è quella dei “party”, incontri nei quali vengono presentati e proposti creme e olii essenziali, lozioni e trattamenti senza obbligo di acquisto. Un formidabile bacino di lavoro per lo più femminile: il 90% dei venditori è donna, nel 2014 hanno organizzato oltre 630mila incontri con i consumatori.

_MG_8232.1
Nel 2008 Just Italia ha fondato una Onlus per sostenere i progetti sociali delle organizzazioni non profit. L’idea è che la relazione tra la Fondazione, le organizzazioni, il comitato scientifico, gli incaricati alla vendita e i clienti dell’azienda possano offrire una concreta possibilità di cambiamento a tante persone, garantendone il diritto a una vita piena di esperienze e relazioni.

Ogni anno, per la raccolta fondi a sostegno di un progetto selezionato, la Fondazione promuove una “vendita speciale”: un piccolo esercito di 22mila incaricati alla vendita di Just Italia si trasformano così in efficaci “ambasciatori di solidarietà”, illustrando l’iniziativa nel corso di migliaia di “Party Just” con i clienti.

Per raccogliere fondi ogni anno viene espressamente creato un “miniset benefico” (tre prodotti cosmetici in un mini formato) dedicato a raccogliere risorse per un progetto di solidarietà: l’ultimo si chiama “Posso stare a casa” e in collaborazione con Ant Italia Onlus fornirà assistenza domiciliare gratuita (medica, psicologica e infermieristica) a 140 bambini malati di tumore, in tre anni.

A prescindere dal risultato della vendita benefica che si è appena conclusa, Fondazione Just Italia si impegna comunque a versare l’intera somma destinata al progetto, in questo caso 300mila euro.
_MG_7971.2In passato sono stati sostenuti progetti di ricerca medica, ma anche cooperative sociali come la Azalea a Pedemonte di San Pietro in Cariano, Verona, che educa all’autonomia i bambini autistici. Al comune dove ha sede l’azienda sono stati donati 12 defribrillatori, e Just Italia ha provveduto alla formazione di 120 volontari. In sette anni, progetti nazionali di grande portata medico-scientifica e iniziative locali a contenuto socio-assistenziale sono state sostenute per un importo di 2,4 milioni.

(le collaborazioni di lavoro a Just si segnalano qui)