Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Muratore, falegname, fiorista, giardinieri e designer multimediale: ai Mondiali dei mestieri cinque giovanissimi ori per l’Italia (che impara con l’apprendistato)

Sono stati scelti per rappresentare l’Italia a livello mondiale, « e solo per questo risultato meritate già ora il nostro massimo rispetto»: così la presidente dei Giovani Artigiani altoatesini Jasmin Fischnaller aveva salutato i giovani talenti in procinto di partire per le Worldskills 2015.

Dall’11 al 16 agosto i 19 componenti del Team Italy hanno partecipato ai campionati mondiali dei mestieri in programma a São Paulo, in Brasile; in quattro giornate di gara le ragazze e i ragazzi si sono impegnati in 18 differenti mestieri contro avversari provenienti da ogni angolo del globo. All’evento internazionale apprendisti e operai qualificati provenienti da ogni parte del mondo; anche 40 competitor di Taiwan (uno di loro si è allenato in Alto Adige) fra gli oltre 1.200 competitor provenienti da 65 nazioni. Risultato: cinque medaglie d’oro, un argento, un bronzo e sei diplomi d’eccellenza.

8_WorldSkills-Team Italy

Nella squadra italiana erano tutti altoatesini: perché? In base ad un accordo nazionale l’associazione lvh.apa Confartigianato imprese) si occupa di curare l’organizzazione della squadra per i campionati mondiali dei mestieri.Spiega Gert Lanz, presidente di lvh.apa Confartigianato Imprese: “Il sistema formativo duale, un modello esemplare per una formazione da apprendista di successo, l’apprendistato tradizionale, la precisione dei nostri insegnanti e la volontà di apprendere e applicare dei nostri giovani sono indubbiamente garanzie sulla costante crescita del livello globale in Alto Adige. E’ proprio grazie a manifestazioni di questo tipo che per noi diventa possibile dimostrare quali importanti opportunità di lavoro le professioni pratiche offrono ai nostri giovani.”

</span></figure></a> Franziska Matzneller
Franziska Matzneller
</span></figure></a> David Gögele e Matthias Hofer
David Gögele e Matthias Hofer

Nel campo della formazione professionale la provincia di Bolzano “ha avuto modo di acquisire col tempo una rilevante esperienza e un importante know-how – ha spiegato il direttore Thomas Pardeller -. Delle qualità che appena possibile condividiamo volentieri in ambito nazionale.” Già in occasione dei  campionati provinciali dei mestieri andati in scena nel 2012, lvh-apa Confartigianato Imprese aveva accolto una delegazione piemontese, giunta in Alto Adige per farsi un’idea sulle competenze dei giovani artigiani altoatesini: “L’obiettivo dei colleghi piemontesi in tale occasione fu quello di raccogliere informazioni sufficienti per realizzare nella propria regione una manifestazione del medesimo tenore – ha spiegato Pardeller. Un’ambizione trasformatasi ora in realtà: la regione Piemonte ha infatti organizzato l’anno scorso un campionato dei mestieri con cinque diverse professioni e 45 partecipanti.

</span></figure></a> Stefanie Peskoller
Stefanie Peskoller
</span></figure></a> Florian Hochgruber
Florian Hochgruber

L’idea è che eventi simili vengano svolti anche in altre regioni: al momento, data la maggiore possibilità dei giovani di fare esperienza a livello pratico grazie al sistema duale (scuola – lavoro), spesso è l’Alto Adige a imporsi nelle selezioni a livello nazionale, e questo spiega il perché di una rappresentativa interamente altoatesina ai Mondiali. Va anche detto che non tutti i mestieri sono ancora rappresentati, e che in passato un giovane panettiere di Ferrara non aveva potuto gareggiare perché a livello locale mancavano i fondi per sostenere la trasferta.

</span></figure></a> Daniel Rabensteiner
Daniel Rabensteiner

Questo il medagliere:

ORO:

  • Muratore – Florian Hochgruber di Rodengo, 19 anni, lavora alla Uberbacher Bau
  • Falegname – Daniel Rabensteiner della Val Sarentino, 21 anni, addetto alla falegnameria Gasser
  • Fiorista – Stefanie Peskoller di Chienes, 21 anni, lavora all’officina floreale di Castelbello
  • Giardinieri paesaggistici (due competitor) – Matthias Hofer di Bressanone e David Gögele di San Leonardo in Passiria, hanno entrambi 20 anni
  • Designer multimediale – Franziska Matzneller di Aldino, 20 anni, dipendente della Effekt di Egna
</span></figure></a> Marion Huber
Marion Huber

ARGENTO:

  • Operatrice socio-assistenziale – Marion Huber di Vandoies, 22 anni

BRONZI:

  • Carpentiere – David Rottensteiner di Renon, 22 anni

DIPLOMI D’ECCELLENZA:

  • Scalpellino – Gabriel Wellenzohn di Prato allo Stelvio, 18, viene dalla scuola provinciale per la lavorazione della pietra di Lasa
  • Installatore termosanitario – Matthias Messner di Val di Vizze, 22 anni
  • Pasticcere – Benjamin Sellemond di Velturno, 19 anni
  • Pittore – Dennis Federspiel di Tubre, 21 anni
  • Meccatronico – Elmar Valentin di Badia, 21 anni
  • Cuoco – Martin Ebner di Montagna, 20 anni
    </span></figure></a> Scalpellino: Gabriel Wellenzohn
    Scalpellino: Gabriel Wellenzohn
    </span></figure></a> Operatrice socio-assistenziale: Marion Huber
    Operatrice socio-assistenziale: Marion Huber
    </span></figure></a> Muratore: Florian Hochgruber
    Muratore: Florian Hochgruber

    </span></figure></a> Grafica multimediale: Franziska Matzneller
    Grafica multimediale: Franziska Matzneller

  • Maria Angela Bertocchi |

    Pasticciere, con la “i”. Quando scrive in lingua italiana, anche un altoatesino dovrebbe rispettare le regole della grammatica italiana.

  • Barbara Ganz |

    Qui si è voluto festeggiare dei giovani molto bravi nel mestiere che hanno scelto (e in gara erano 18 mestieri diversi, di ogni genere), certo non dare indicazioni sul futuro dell’Italia (che di ragazzi in gamba ha un certo bisogno!)

  • Luigi |

    Insomma l’italia sarà solo una nazione di manovali. Che tristezza. E poi voi del sole dite pure che è un bene!

  • silvio di lenardo |

    Penso che i media debbano dare piu inportanza a questi eventi e non scrivere solo di CALCIO SALUTI

  Post Precedente
Post Successivo