Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Mezzi pubblici con lo sconto a chi ha veicoli inquinanti: a Padova c’è “Abbonato in prova”

Si chiama  “Abbonato in prova” ed è la prima iniziativa, la prima del genere in Italia. L’obiettivo è quello di di incentivare l’uso dei mezzi pubblici in concomitanza delle limitazioni invernali al traffico privato conseguenti all’accordo interregionale del Bacino Padano. Siamo a Padova, e – dopo il grande riscontro dei primi mesi – ora l’operazione prosegue.
La promozione consente a possessori di autoveicoli ad uso privato soggetti ai cosiddetti blocchi del traffico invernale di acquistare un abbonamento in prova a prezzo agevolato. La campagna proseguirà in questi primi mesi del 2020 dopo che sono stati emessi in meno di tre mesi 335 nuovi abbonamenti.

MINOLTA DIGITAL CAMERA

Ogni soggetto possessore di autoveicoli alimentati a gasolio fino ad Euro 4 e benzina fino ad Euro 1 può fare richiesta di un abbonamento urbano e suburbano (prima e seconda tratta) trimestrale al prezzo agevolato di 20 euro anziché di 124 euro. Possono essere richiesti anche fino a tre abbonamenti per gli altri componenti del nucleo familiare.

«Ci stiamo muovendo su più fronti per incentivare i comportamenti che possano limitare le emissioni inquinanti – sottolinea il vicesindaco Arturo Lorenzoni – Per migliorare la qualità dell’aria che respiriamo è necessario l’impegno di tutti e la nostra Amministrazione sta promuovendo iniziative a diversi livelli per promuovere pratiche virtuose».

Abbonato in prova si inserisce in una strategia articolata e complessiva dell’amministrazione per favorire l’uso di mezzi diversi dall’auto privata e che comprende anche gli incentivi per l’acquisto di biciclette elettriche a pedalata assistita o il servizio di bike sharing MoBike. C’è anche il progetto bicipolitana, un piano che contiene, accanto a un’analisi dello stato di fatto delle piste ciclabili e dei flussi (compiuta anche attraverso il rilevamento di passaggi in bicicletta in diversi punti della città e la diffusione di un questionario on line), un piano di interventi per il potenziamento, il completamento e la messa in sicurezza degli itinerari ciclistici e lo sviluppo della ciclabilità diffusa.

Tutti i dettagli per richiedere l’abbonamento sono su questo sito.