Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Consumi alle stelle, l’azienda dei surgelati a domicilio premia 2.400 dipendenti

L’emergenza sanitaria sta cambiando le esigenze e i consumi delle famiglie.

Bofrost, la più importante azienda italiana di consegna a domicilio di specialità surgelate con sede a San Vito al Tagliamento (PN), ha attivato per due mesi una serie di misure destinate a tutti i dipendenti e collaboratori di tutta Italia. Un milione di euro per riconoscere l’impegno dei propri 2.400 lavoratori nel garantire un servizio essenziale in questo periodo difficile.

«Un riconoscimento concreto –spiega l’amministratore delegato di Bofrost Italia Gianluca Tesolin– per lo straordinario impegno messo in campo da tutti in questo periodo di elevatissima domanda di consegne a domicilio di prodotti alimentari. Da parte di ogni singolo lavoratore non è mai venuta meno la disponibilità a garantire, in tutta Italia, quello che in queste settimane si è rivelato un servizio essenziale per coloro che sono impossibilitati a fare la spesa nei negozi fisici». Servizio che il personale di Bofrost effettua in sicurezza, utilizzando gli appositi dispositivi di protezione e realizzando consegne il più possibile contactless (agevolate anche dalla possibilità di pagare in anticipo la spesa online o via app). Dal 16 marzo, inoltre, il personale delle filiali Bofrost di tutta Italia sta facendo conoscere ai clienti l’iniziativa “Un ospedale per ogni filiale”, con cui Bofrost sta raccogliendo fondi da destinare alle strutture sanitarie su tutto il territorio nazionale.

bofrost1

L’azienda ha investito in totale 1 milione di euro netto direttamente in busta paga con bonus che saranno erogati per i mesi di marzo (retroattivamente) e aprile. «A essere in prima linea, naturalmente, sono i venditori e consegnatari che garantiscono il servizio ai clienti, per i quali sono previsti un aumento della diaria di trasferta per due mesi e buoni acquisto per i prodotti Bofrost – prosegue Tesolin –. Ma sta dando il massimo anche il personale della sede e del call center, delle filiali e dei magazzini: per tutti loro agiremo con vantaggi economici concreti e immediatamente utilizzabili».

Questa iniziativa conferma la forte propensione di Bofrost a investire nel lavoro e nella professionalità delle persone. Il contratto integrativo 2019-2022 prevede 4 milioni di euro in premi di risultato individuali per i dipendenti impegnati nelle attività di vendita e consegna dei prodotti, mentre le misure di welfare aziendale sono valse a Bofrost il premio Welfarevolution Award 2019 di Edenred.

Bofrost è la più importante azienda italiana della vendita diretta a domicilio di specialità alimentari surgelate senza nessuna interruzione della catena del freddo. A oggi, sono oltre un milione le famiglie italiane che ne consumano i prodotti www.bofrost.it

L’impresa si è distinta anche per l’impegno nei giorni dell’acqua alta eccezionale che lo scorso novembre ha danneggiato anche il patrimonio culturale della città di Venezia. Con una operazione a staffetta 362 colli, peso medio oltre 15 chili, sono stati ricoverati nella cella frigorifera di Bofrost a Casale sul Sile, in attesa di partire per San Vito al Tagliamento. Il freddo ha consentito di “congelare” i danni subiti dai libri della Fondazione Querini Stampalia – che ospita nei suoi spazi una sala adibita a biblioteca civica – in attesa del restauro.