Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Accordo banca-impresa per i crediti fiscali, ossigeno per la filiera edile

Un accordo innovativo siglato da Crédit Agricole FriulAdria e l’azienda veneziana San Marco Group, leader in Italia nella produzione e distribuzione di pitture e vernici per l’edilizia professionale. L’intesa prevede la cessione dei crediti fiscali prevista dal Decreto Rilancio denominati “Ecobonus, Superbonus, Sismabonus”.

L’operazione, perfezionata nei giorni scorsi, può considerarsi un caso virtuoso di “innesco” della ripresa economica post pandemia partito dal NordEst all’interno di una specifica filiera.

Il meccanismo prevede la possibilità che San Marco ceda alla Banca i crediti d’imposta rilevati dai propri clienti, ottenendo risorse “fresche” per i pagamenti a beneficio di tutta la catena di trasmissione del comparto. In questo modo, l’azienda capo-filiera agisce da volàno di sviluppo iniettando liquidità verso il variegato ecosistema dei suoi clienti, a loro volta fornitori di una miriade di privati e aziende del settore immobiliare e non solo.
Funziona così: una piccola azienda edile ottiene un contratto per fare lavori su un condominio: per questo acquista da San Marco i necessari prodotti. Al termine dei lavori il condominio chiede all’azienda uno sconto in fattura del 50%; l’azienda applica lo sconto e diventa quindi beneficiaria di un credito d’imposta che a sua volta cede alla ditta fornitrice, in questo caso San Marco Group, che in questo modo garantisce liquidità alle realtà del settore. A sua volta San Marco Group può scegliere di non tenere nel proprio cassetto fiscale il credito per 10 anni e cederlo alla banca, che a sua volta paga un corrispettivo in contanti.
luca-fornari
La velocità e semplicità delle pratiche è garantita dall’accesso gratuito a una piattaforma specializzata costruita ad hoc, punto di forza del servizio offerto dall’istituto.
“Per supportare la clientela di Friuli Venezia Giulia e Veneto che intende beneficiare delle misure introdotte dal governo Crédit Agricole FriulAdria ha messo in campo una serie di iniziative concrete – dice Luca Fornari (in foto), responsabile Area Imprese e Corporate della Banca – Innanzitutto il “fido di cantiere”, finanziamento mirato ad anticipare la liquidità necessaria a realizzare i lavori e rivolto esclusivamente alle imprese. Inoltre, sono stati siglati accordi con i principali confidi territoriali e messi a disposizione 100 milioni per prestiti alle aziende consorziate. Nel rispetto delle norme anti Covid abbiamo anche scelto di puntare sulla consulenza in filiale: tutti i nostri gestori sono disponibili per offrire supporto ai clienti e costruire soluzioni personalizzate in contatto costante con una rete di specialisti Ecobonus, appositamente formati e distribuiti sul territorio”.
marta-geremia
“Questa partnership rappresenta un esempio virtuoso di collaborazione tra mondo industriale e mondo bancario – spiega Marta Geremia, Cfo di San Marco Group (nella foto) -, a favore soprattutto delle Pmi che, senza questo tipo di facilitazione, potrebbero restare escluse dalle opportunità offerte dai bonus e dai superbonus. Si tratta di un accordo innovativo, che ci permette di aiutare quanti operano nel settore delle costruzioni riducendo la complessità della gestione amministrativa”.