Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

La nuova vita dei centri commerciali: borse benefiche a Noventa, prevenzione al Tiare

Mentre i centri commerciali abbassano le serrande per chiedere le riaperture nei weekend e la revoca delle misure restrittive che da oltre 6 mesi impongono la chiusura dei negozi nei festivi e prefestivi, i giorni più importanti della settimana in termini di ricavi, a NordEst i poli dello shopping accolgono iniziatiche benefiche e nel segno della salute.

Borse per mamme e bambini

Una collezione inedita di 100 borse uniche, numerate, create dalla designer veneziana Carla Plessi con tessuti, cuoio e pellami provenienti da giacenze preziose. Si chiama #backtolife il progetto di economia circolare, di rinascita di intenti e persone che segna l’avvio della nuova stagione di McArthurGlen Noventa di Piave Designer Outlet.

back3

La capsule è in vendita in esclusiva dal 6 maggio in un temporary store a Noventa di Piave Outlet e il ricavato dalla vendita sarà devoluto in beneficenza alla Casa Famiglia San Pio X di Venezia. Le borse sono state prodotte dalle ospiti e dalle volontarie della Casa Famiglia – istituto che fin dagli inizi del Novecento accoglie mamme e bambini in difficoltà sociali ed economiche – con l’intento di perseguire uno degli obiettivi dei fondatori: offrire nuove opportunità professionali alle ospiti della residenza protetta.

“Siamo particolarmente orgogliosi di avere creduto, sostenuto e dato vita a questo progetto – dice Daniela Bricola, general manager di Noventa Outlet -. Valorizzare iniziative nel territorio che coniughino la moda con programmi di sostenibilità e inclusività è un obiettivo di grande rilevanza nelle scelte del Gruppo McArthurGlen. Nel corso dei mesi, abbiamo riscontrato desiderio di partecipare ed entusiasmo da parte di coloro ai quali spiegavamo l’iniziativa. Abbiamo compreso come, in questo momento, la necessità di condividere un fine comune fosse un aspetto di enorme importanza per la nostra comunità. Voglio quindi ringraziare di cuore tutti coloro che hanno dato il proprio contributo”.

back2

Solidarietà e impegno hanno dettato le linee guida condivise dalle realtà produttive che hanno aderito alla proposta di McArthurGlen Noventa di Piave Designer Outlet di sviluppare un progetto sostenibile, ma soprattutto portatore di riferimenti importanti per valorizzare l’impegno e la creatività femminile.

Nel corso di questi mesi di lockdown, Carla Plessi e le sue collaboratrici hanno trasmesso alle ospiti della Casa Famiglia l’arte di selezionare e abbinare i materiali, mostrando come padroneggiare tecniche di assemblaggio e finitura, utilizzando campionature e dead stock delle aziende partner del progetto #backtolife. I materiali sono stati smembrati, tagliati, riutilizzati per dare loro nuova vita secondo il migliore trattamento di up-cycling. Dal laboratorio nell’isola della Giudecca a Venezia, sono così approdate a Noventa Outlet le borse modello Charlie, Sole e MiniSole e il nuovo secchiello modello Eugenia, realizzato con il cuoio vegetale di lavorazione delle suole delle scarpe. Sono in vendita in Piazza dei Leoni al Centro.

back

Tra le imprese che hanno aderito al progetto, molte provengono dal Triveneto: i composti per arredo sono della veneziana Rubelli,  Peserico e Lardini hanno fornito pregiati tessuti, il cuoio vegetale della Conceria friulana Pietro Presot è stato lavorato e tagliato nel Suolificio Prestige, i pizzi forniti da Rappresentanze Degan e Sissi Balbinot Biasi, le pelli sono di  Vueffe Studio, il broccato proviene dal rinnovo degli interni del b&b  di charme Ca’ Maria Adele a Venezia, mentre Juki ha donato le macchine da cucire. Un grazie particolare va anche a tutti i volontari che hanno contribuito alla realizzazione e confezionamento delle borse.

Per maggiori informazioni: www.mcarthurglen.it/noventadipiave

La prevenzione in camper

Il Meeting Place Tiare Shopping di Villesse (GO), in collaborazione con LILT Isontina e ASUGI, inaugura una serie di iniziative gratuite per promuovere la cultura della salute e della prevenzione mediante visite mediche specialistiche.

Per i primi tre mesi le analisi gratuite sono effettuate in un camper medico appositamente attrezzato e collaudato. A partire da settembre gli esami sempre in forma gratuita verranno erogati in uno spazio commerciale che verrà adibito allo scopo.

 

tiare4

Il progetto risponde alla filosofia del Tiare Shopping di “dare valore alle persone, alle comunità e al nostro pianeta” e di voler contribuire all’adozione di uno stile di vita più sano e sostenibile, che si integra nel programma POP – People of Planet, un progetto per la comunità che parla di sostenibilità in maniera semplice e comprensibile a tutti. In particolare, in conseguenza del Covid19, anche in Friuli Venezia Giulia, il territorio ha manifestato una forte esigenza di informazione e rassicurazione in tema salute.

Come evidenzia una ricerca dell’Istituto Ipsos MORI, commissionata da GSK Consumer Healthcare, la pandemia ha creato negli italiani una maggiore coscienza dell’importanza della tutela della salute e ha rafforzato la fiducia in medici e operatori sanitari. Dall’altra parte, molte persone hanno ammesso di sentirsi meno tranquille all’idea di recarsi in ospedale o in ambulatorio per effettuare visite specialistiche o informarsi sui protocolli di prevenzione, per paura di contrarre il Covid. A ciò si aggiunge che, in alcuni casi, i timori per una situazione economica incerta hanno spinto alcune famiglie a rimandare la prenotazione di esami diagnostici preventivi in assenza di sintomi, per posticipare i costi di esami diagnostici e ticket sanitari.

Consapevoli di tutti questi fattori e di quanto la probabilità di guarigione da ogni malattia, specialmente nel caso di tumori, sia tanto più alta quanto più precoce è la diagnosi, il Tiare Shopping si è sentito ulteriormente responsabile in quanto luogo ad alto traffico di persone nel dover fornire facile accesso a soluzioni e stimoli che possano fare la differenza e migliorare il modo di vivere dei clienti. É nata così un’iniziativa che rafforza la cultura della corretta informazione e della prevenzione per tutti: sia a chi non si rivolge ai consueti canali per difficoltà economiche, sia a chi semplicemente non ci pensa, sia a chi tende a sottovalutare l’importanza di informarsi e adottare stili di vita sani. Per portare avanti questo progetto di cultura della salute e della prevenzione, il Meeting Place ha deciso di collaborare con due delle principali realtà del territorio attive nel settore: la LILT Isontina – Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori e l’ASUGI –  Azienda sanitaria universitaria Giuliano Isontina. La collaborazione prevede la messa a disposizione di un camper medico omologato per visite specialistiche gratuite, effettuate da medici ASUGI, da prenotarsi preventivamente online sul sito web dedicato https://landto.me/tiareshopping/

tiare

Il mese di maggio è dedicato alla corretta informazione e alla prevenzione sulla salute femminile:

  • 11 maggio in orario 9.00/13.00 e 15.00/19.00: visita e colloquio senologico
  • 12 maggio in orario 9.00/13.00: visita e colloquio con l’ostetrica
  • 12 maggio in orario 15.00/19.00: visita e colloquio ginecologico
  • 13 maggio in orario 9.00/13.00 e 15.00/19.00: visita e colloquio senologico
  • 14 maggio in orario 9.00/13.00: visita e colloquio con l’ostetrica
  • 14 maggio in orario 15.00/19.00: visita e colloquio ginecologico.

L’iniziativa proseguirà il 15/16/17/18 giugno, dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00, con le visite dermatologiche con mappatura dei nei e il 20/21/22/23 luglio, dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00, con le visite cardiovascolare con misurazione della glicemia, colesterolo e trigliceridi, misurazione della pressione ed elettrocardiogramma.

La prenotazione delle visite da parte degli interessati avverrà attraverso il portale web in cui sarà necessario indicare: nome e cognome, Codice Fiscale e numero di cellulare. La prenotazione sarà confermata tramite ricezione di un sms contenente il codice che andrà mostrato al personale presente in loco. Questi si occuperà inoltre di misurare la temperatura e far firmare l’autodichiarazione COVID 19 e dare le indicazioni relative alle modalità di accesso (indossare correttamente la mascherina, seguire il percorso di ingresso e uscita dal mezzo). Qualsiasi informazione che emergerà durante il colloquio sarà strettamente riservata e legata al rapporto paziente/medico, così come l’esito della visita.

tiare3

All’esterno dell’unità mobile sarà presente una colonnina contenente gel igienizzante e un kit di guanti e mascherine chirurgiche a disposizione dei clienti che ne avranno bisogno. Ciascuna visita avrà una durata di circa 20 minuti e al termine di ogni visita il personale addetto alle pulizie salirà a bordo per la sanificazione degli spazi. In caso di mancata presenza di uno degli utenti prenotati, il personale presente potrà invitare i clienti di passaggio ad accedere al servizio, previa compilazione dell’autodichiarazione e visione dell’informativa privacy dell’attività.

Nella giornata di martedì 11 maggio, inoltre, all’interno del Tiare Shopping saranno allestiti due punti di distribuzione per offrire dalle 16 alle 19 gli Smoothie bio senza zucchero di Ikea per ribadire l’importanza della corretta alimentazione.

A illustrare l’iniziativa sono stati Giuliana Boiano, Direttore Meeting Place Villesse Tiare Shopping; Michele Luise, Presidente LILT Isontina; Daniele Pittioni, Direttore Sanitario Ospedali di Gorizia e di Monfalcone; Pierino Boschian-Bailo, Direttore della Struttura Complessa di Ostetricia e Ginecologia di Gorizia e di Monfalcone e Roberta Giornelli, Coordinatrice Ostetrica della Struttura Complessa di Ostetricia e Ginecologia di Gorizia e di Monfalcone e Referente ostetrica aziendale.