Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Reindustrializzazione: spazi per nuove aziende nel condominio produttivo “ex Malerba”

Una nuova vita economica, imprenditoriale e sociale, al servizio della comunità locale.  Trentino Sviluppo promuove la reindustrializzazione e il rilancio degli spazi liberi del condominio produttivo della Bassa Valsugana. Il compendio si trova in località Broletti ed è accessibile direttamente dalla statale 47 della Valsugana. Bando d’affitto per sei anni rinnovabili. Sono ammessi progetti industriali o artigianali. Le manifestazioni di interesse potranno essere inviate a Trentino Sviluppo entro il 31 marzo.

exmalerbacastelnuovo

Che cos’è un condominio produttivo? Gli esempi non mancano: l’ex Calzedonia di Avio, l’ex Lowara di Malè, l’ex Omga di Grigno. Aree strategiche, rimaste improduttive a causa di crisi aziendali, alle quali è stata applicata la stessa formula: la Provincia – in questo caso Trento – le acquisisce, le rende adatte ad accogliere nuove attività e poi le cede a piccole aziende. Nasce così il condominio produttivo: quanti sono, potenzialmente, gli immobili industriali vuoti che potrebbero togliersi di dosso l’etichetta di “ex qualcosa” a NordEst?

In questo caso la proprietà immobiliare, interamente recintata, che Trentino Sviluppo mette a disposizione è composta da un capannone produttivo (10.800 mq, con altezze tra i 4 e i 5 metri), una palazzina servizi (800 mq con magazzino interrato), alcuni corpi di fabbrica accessori e spazi pertinenziali (13.600 mq). La struttura si presta ad eventuali ampliamenti.

L’azienda che si aggiudicherà il bando avrà tre mesi dalla stipula del contratto di locazione per avviare l’attività. Entro i primi tre anni avrà l’obbligo di investire almeno 150mila euro nella produzione e di assumere almeno 5 unità lavorative, con particolare attenzione all’occupazione giovanile. Trentino Sviluppo valuterà le manifestazioni di interesse e redigerà una graduatoria basata sul valore economico delle offerte, avviando poi un’istruttoria tecnico-finanziaria sul piano industriale presentato e infine una valutazione sull’impatto del gettito fiscale generato dalla nuova attività.

Le manifestazioni di interesse, accompagnate da domanda di insediamento e offerta economica, dovranno pervenire entro il 31 marzo prossimo a Trentino Sviluppo. Il testo integrale del bando è pubblicato sul sito trentinosviluppo.it.