Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Da 2,99 a 50 euro: una catena di negozi denuncia lo sciacallaggio sul gel disinfettante

Tigotà, che gestisce oltre 600 punti vendita e commercializza prodotti per l’igiene della persona anche con i propri marchi Confiderm e Quandoè, denuncia una grave azione di sciacallaggio realizzata attraverso la vendita irregolare sul web del proprio gel per mani. In questi giorni a causa dell’emergenza sanitaria provocata dal coronavirus, tutti i prodotti disinfettanti per mani hanno avuto enormi richieste e anche quelli dei marchi del gruppo sia da 300 ml che da 80 ml sono praticamente esauriti nei punti vendita.

tigota_bioggio2
L’ufficio marketing ha scoperto che sulle piattaforme di vendita online ci sono soggetti che, approfittando della paura dell’infezione, vendono la confezione dell’igienizzante Quandoè da 300 ml al prezzo di 50 euro, mentre il prezzo di vendita nei negozi e nell’e-commerce è di 2,99 euro, prezzo peraltro che è sempre rimasto invariato. Si tratta evidentemente di persone che dopo aver acquistato il prodotto lo hanno rimesso in commercio su Internet a questi prezzi per lucrare sulla paura. Una condotta particolarmente grave di fronte all’emergenza che sta vivendo il Paese.

“Tigotà – fa sapere l’azienda – non può accettare questa speculazione. Per questo motivo ha presentato alla Guardia di Finanza e alla Procura della Repubblica di Padova una denuncia querela con la richiesta di procedere contro chiunque sia ritenuto responsabile del reato di truffa e di qualunque altro reato ravvisabile in queste condotte. Comportamenti di questo tipo devono essere perseguiti dall’autorità giudiziaria con la massima severità”.

Tigotà è un marchio proprietà è di Gottardo Spa, azienda padovana specializzata nella vendita di cosmetici, prodotti per la cura della persona e della pulizia della casa. Nel 2014 ha partecipato al salvataggio (insieme a una insegna concorrente) di alcuni negozi ex Schleker.

dav

Nel 2019 Tigotà  ha aperto cinquanta nuovi store mantenendo il trend di un’apertura a settimana (anche un punto vendita in Svizzera). I punti vendita salgono così a 607, diffusi su gran parte del territorio italiano. Una crescita considerevole, contando che proprio nel 2019 Tigotà ha festeggiato il 10° compleanno dalla prima apertura a Carpi in provincia di Modena, inaugurato il 4 luglio del 2009.
Il fatturato 2019 ha visto il superamento del miliardo dopo che già nel 2018 si era registrata una forte crescita 963 milioni di euro (+9,5%) rispetto all’anno precedente.

Nel 2019 sono entrati a far parte del team Tigotà più di 600 collaboratori, tutti giovanissimi perché l’età media è di 30 anni. In totale sono salite a 4702 le persone che lavorano per l’insegna, di 52 diverse nazionalità. Questa è la pagina dedicata al lavoro.